21/11/2016

Il Bingo e la Tv: storie e personaggi famosi legati al gioco

Esplora il nuovo Bingo!

Il gioco del Bingo in Tv: storia e curiosità di un gioco portato sul piccolo schermo dal grande Mike Bongiorno, senza dimenticare l’esperienza del Bingo

Il rapporto tra il gioco del Bingo e la Tv si snoda lungo un decennio tra la seconda metà degli anni ‘80 e la fine degli anni ‘90. Si inizia con un concorso lanciato dal settimanale Tv Sorrisi e Canzoni nel lontano 1986 e si arriva al famoso programma di Canale 5 Striscia la Notizia che nel 1997 propone uno show basato sul Bingo con la conduzione del Gabibbo.
Ma non si può parlare del Bingo in Tv senza parlare del mitico conduttore Mike Bongiorno, che ha associato in maniera indelebile il suo nome al binomio Bingo e Tv.
Tutto questo, condito di molte curiosità è il bingo in tv: ecco il viaggio attraverso uno dei programmi più popolari del Paese.

 

Gli esordi del Bingo in Tv e lo Show di Mike

Il primo programma Tv intitolato al Bingo risale al 1986. Si trattava di un concorso a premi organizzato dal settimanale Tv Sorrisi e Canzoni abbinato ad un programma televisivo in onda su Canale 5 e condotto da Mike Bongiorno.
Prima ancora del programma di Mike, però, andò in onda su Antenna 3 Lombardia dal 1978 al 1987 Bingoo, una trasmissione a premi condotta da Renzo Villa. Il programma di Villa riprendeva nome e regole del famoso gioco ispirato alla tombola, inserendo intermezzi musicali, giochi e gag varie.
Tra gli ospiti del programma ci furono Roberto Vecchioni, Giuni Russo, Il Quartetto Cetra, Teo Teocolo e Massimo Boldi.

 

Come funzionava il primo Bingo Tv

Oggi per giocare a Bingo basta una semplice app ma qualche anno fa era necessario acquistare delle cartelle.
Il giornale Tv Sorrisi e Canzoni pubblicava in ogni suo numero una scheda composta da 2 cartelle e da 15 numeri (tre file da 5 ognuna). Durante il programma condotto da Mike, venivano estratti dei numeri, sulla stessa impostazione quindi di una grande tombola.
Chiunque potevano giocare da casa grazie alle cartoline di Tv Sorrisi e Canzoni: i numeri riportati su queste, uniti a quelli estratti durante lo show di Mike Bongiorno, potevano dare la combinazione vincente del Bingo.
Scopo del gioco, in definitiva, era quello di spuntare tutti i numeri contenuti nelle cartelle e il premio consisteva in svariati milioni in gettoni d’oro.

 

Con Mike in Tv arriva Bingo Time

Non solo ruota della fortuna. Numeri, estrazione, cartelle: il Bingo nel corso degli anni ha affascinato tanta gente.
In collaborazione con il settimanale Tv Sorrisi e Canzoni, nel 1986 prendeva il via Bingo Time, concorso abbinato al programma Pentatlon condotto da Mike Bongiorno.
Insieme a 2 cartelle, nel settimanale venivano dati anche 12 numeri, che sarebbero poi stati importanti per formare la cinquina: se i primi cinque numeri estratti durante il programma fossero stati tra i 12 trovati su Tv Sorrisi e Canzoni, il possessore avrebbe fatto cinquina vincendo un premio materiale come un Tv color o un videoregistratore.
Ma la cinquina e il Bingo erano due momenti distinti del programma: da un lato infatti c’era l’estrazione per i 5 numeri, dall’altro, all’interno di Pentatlon, Mike insieme alla ragazze Pon Pon gestiva il Bingo Time.
Quattro momenti Bingo Time, separati da tutto il resto del programma, durante i quali venivano estratti i numeri.
Il vincitore doveva chiamare un’apposita segreteria, comunicare la vincita e confermarla attraverso un telegramma indicando il numero di matricola della scheda.
Gli stessi vincitori partecipavano anche ad una estrazione settimanale che faceva incassare 50 milioni di gettoni d’oro.
Fino al 1990, il gioco cambierà nome in Bingo TeleMike, ma sostanzialmente non cambierà impostazione e si arricchirà di altri giochi come La slot machine, Le star della fortuna e Caccia al premio. L’unico cambiamento riguarderà il premio finale che non verrà assegnato ad un unico vincitore ma suddiviso in parti uguali tra tutti i vincitori della settimana.
Durante questi anni il valore del Bingo arriverà a 150 milioni di lire ed il programma Tv sarà seguito da migliaia di telespettatori.

 

La parentesi del Bingo con Gerry Scotti

Nel corso degli anni, tra il gioco del Bingo, la Tv e Mike, il rapporto si fece sempre più stretto.
Cambiò nome divenendo Bingo Five, ma rimase sempre abbinato a TeleMike e sempre con le schedine di Tv Sorrisi e Canzoni.
Nel 1992, finito TeleMike, Il gioco prese il nome di Bingo Arcobaleno e venne abbinato alle trasmissioni La ruota della fortuna e Tutti per uno.
Arrivò anche il ciclo della domenica, che chiuse quello tradizionale dei quiz serali: nel 1994, il Bingo viene ‘spostato’ nel programma contenitore Buona Domenica, condotto da Gerry Scotti e Gabriella Carlucci.
L’anno successivo, però, Mike si riprenderà il concorso nella striscia quotidiana La ruota della fortuna, chiamandolo Bingo Magic.

 

Da Bingo Magic a Striscia e Vinci

La struttura del Bingo Magic verrà ripresa nel 1997 dal programma di Canale 5 Striscia la Notizia con il concorso Striscia e vinci. Le differenze con il programma di Mike sono poche ma cambierà la conduzione che verrà affidata al popolare pupazzo rosso Gabibbo.

 

Il Bingo tra cinema, serie tv e reinterpretazioni

Dalle serie tv americane al nostro Maccio Capatonda, ecco qualche curiosità legata al gioco del Bingo e alla sua trasposizione televisiva. Senza dimenticare che il film del 1991 diretto da Matthew Robbins dedicava il titolo e il nome Bingo ad un simpatico cagnolino.

 

Bingo e Better Call Saul

Gli estimatori delle serie tv sapranno già che il settimo episodio del serial Better Call Saul è intitolato proprio Bingo. La storia ruota attorno al protagonista Jimmy McGill e al ritorno dei Kettleman: ancora una volta il Jimmy determinato già visto in Breaking Bad riuscirà a risolvere i suoi problemi e a liberarsi dei due coniugi, anche se questo significherà dover ricorrere a pratiche poco ortodosse.

 

Il Bingo, Rambo e Maccio Capatonda

Il Bingo approda in tv anche con la comicità surreale di Maccio Capatonda, attore, regista e comico italiano, all’anagrafe Marcello Macchia.
Tra le sue tante produzioni, da evidenziare quella dove Maccio reinterpreta serie tv famose come Arrow e Doctor House e film come Benvenuti al Sud e Rambo.
Nella parodia di Rambo, in particolare, si vede un Maccio-Rambo in una sala Bingo, impegnato nel tentativo di far rispettare le regole e la buona educazione.

Oggi giocare al Bingo è più facile che mai: non occorre acquistare settimanali e guardare la tv: basta collegarsi al sito internet, entrare nella sezione dedicata al Bingo e iniziare a giocare. Si può anche giocare in libertà, scaricando un’app per divertirsi con il Bingo da mobile. Con i chat games, è possibile incontrare altri giocatori e condividere l’esperienza di gioco con loro. Una community animata e gestita da presentatori che di volta in volta propongono nuovi giochi veloci e coinvolgenti.

In Evidenza