05/03/2021

Il Bingo è un gioco tra i più noti. In Italia le sue sale hanno avuto larghissima diffusione e da qualche decennio sono presenti in tutto il Paese. Come però accade per moltissimi giochi, anche il Bingo è cambiato e si è evoluto nel corso del tempo. Ad oggi, infatti, è molto praticato soprattutto online. Scopriamo la durata di una partita e le caratteristiche del gioco.

Giocare a Bingo: la durata di una partita

Una normale partita di Bingo non ha una durata fissa. Sul tempo impiegato per concluderne una, incide molto il tipo di contesto nel quale ci si trova e i giocatori con i quali si inizia la partita stessa. Il più delle volte, infatti, non vi è una durata media, se non in determinati casi, in cui viene stabilito un minimo e un massimo di minuti in cui è possibile giocare.


Spesso, se il clima è amichevole come tra amici e parenti, ci si lascia andare a battute e chiacchiere, ma se ci si trova in luoghi più ufficiali, come le sale da bingo, non sempre è così. In questi casi l’atmosfera risulta essere più seriosa e, come spesso accade per i diversi giochi d’azzardo, anche molto tesa. I numeri vengono estratti velocemente, senza sosta, arrivando a determinare il vincitore in tempi molto brevi.


È bene però evidenziare che nelle partite online del bingo, un tempo invece vi è, ed è fisso. Infatti, la chiamata e il controllo dei numeri presenti all’interno delle cartelle, dei diversi giocatori presenti in sala, viene automatizzato. Quindi, la durata della partita risulta talvolta essere anche solo di qualche minuto.

Come si gioca a Bingo

Tenendo conto dei diversi tempi di gioco, quindi, una partita può durare pochi minuti, ma si può arrivare a determinare il vincitore anche dopo ore se la situazione lo richiede. Il Bingo è, comunque, un gioco molto facile e adatto a tutti, che si basa principalmente sull’estrazione di una sequenza di numeri in ordine casuale.


Obiettivo del gioco è quello di riempire la propria cartella prima degli altri giocatori presenti in gara, seguendo i numeri sorteggiati con attenzione. Esistono, quindi, molte versioni del gioco, differenziate principalmente per la quantità di numeri usati dal pallottoliere. La versione originale statunitense prevede l’estrazione tra 75 numeri, mentre in Italia è più diffuso il Bingo 90, ovvero l’estrazione tra 90 numeri.


Lo svolgimento rimane comunque molto semplice e lineare. Per questo, il Bingo si avvicina alle modalità di gioco della tombola, dalla quale si differenzia solo per i premi in palio. In questo, infatti, non ci sono i tradizionali ambo, terno e quaterna: le uniche alternative di vincita disponibili sono la cinquina e, per l’appunto, il Bingo che equivale alla tombola.