26/11/2021

Con l'approssimarsi delle Feste cresce la voglia di Tombola: ecco la nostra guida al gioco

Bingo News

Con l’avvicinarsi delle Feste, ogni occasione di ritrovo è valida per intavolare una sfida a Tombola. Questo gioco è uno dei più quotati durante la stagione invernale ed in particolare nel periodo natalizio. Di seguito, quindi, un ripasso di tutte le regole e alcuni consigli per battere gli avversari.

Le regole della Tombola

Il gioco della Tombola affonda le sue radici nel lontano XVIII secolo, in particolare nel sud Italia di Re Carlo Borbone. La tradizione lo associa al periodo natalizio, poiché, nell’antichità, il gioco del Lotto veniva sospeso durante le festività e quindi per sostituirlo iniziarono ad essere organizzate lunghe sfide a Tombola.

L’obiettivo del gioco è trovare il maggior numero possibile di numeri estratti, all'interno della propria cartella. Affinché la partita a Tombola si svolga correttamente, esistono alcune caratteristiche che è bene conoscere:

  1. i ruoli: è necessario stabilire chi interpreta il ruolo del croupier e chi, invece, gioca acquistando le cartelle;
  2. le estrazioni: il croupier è in possesso del bussolotto dal quale estrae i numeri. I giocatori ascoltando le estrazioni cercano di completare le cartelle di cui sono in possesso;
  3. la Tombola: il gioco risulta terminato quando un giocatore completa una cartella intera e quindi ha raggiunto l’obiettivo della Tombola.

Le vincite vengono stabilite all’inizio della partita: solitamente variano in base alle vendite delle cartelle o, in alternativa, in base ai premi materiali offerti. In ordine di importanza, le combinazioni vincenti sono:

  1. Ambo: 2 numeri sulla stessa riga;
  2. Terno: 3 numeri sulla stessa riga;
  3. Quaterna: 4 numeri sulla stessa riga;
  4. Cinquina: 5 numeri sulla stessa riga;
  5. Tombola: tutti i numeri della cartella.

Importante è la figura del croupier. Questi oltre a occuparsi di estrarre i numeri vincenti dal bussolotto, li segna anche sul tabellone, sempre posizionato in un punto ben visibile. Il tabellone risulta utile per tenere traccia di tutte le estrazioni e per controllare la correttezza dei giocatori nel momento in cui dichiarano di avere una combinazione vincente.

Curiosità sul gioco della Tombola

La Tombola ha, quindi, origini partenopee. Più precisamente, è un gioco nato nelle case del popolo per sopperire al divieto del gioco del Lotto durante le festività natalizie, imposto dal Re Carlo Borbone a causa di una diatriba con il fratello.

Si tratta di un gioco da tavolo caratterizzato dall’estrazione di numeri. Nella tradizione napoletana i numeri sono associati a significati e per questa ragione, tutti, dall’1 al 99, hanno uno specifico significato. Tale usanza è tratta dalla “smorfia”, una sorta di dizionario a cui i partenopei si affidano per verificare le connessioni e i significati tra i numeri delle estrazioni del Lotto ed i numeri che venivano sognati.

Ecco, quindi, il significato dei primi dieci numeri della Tombola:

  1. 1: “il primo”, una cosa unica e irripetibile, ma dopo l’Unità d’Italia indica anche il Paese;
  2. 2: “la piccerella”, la bambina;
  3. 3: “‘a gatta”, la gatta;
  4. 4: “‘o porco”, intenso come animale o per fare un riferimento dispregiativo nei confronti di un uomo;
  5. 5: “‘a mana”, la mano;
  6. 6: “che ca guarda ‘nterra”, ciò che guarda verso il basso, è un riferimento esplicito agli organi genitali femminili;
  7. 7: “‘o vaso”, il vaso;
  8. 8: “‘a Maronna”, la Madonna, in alcuni casi anche intesa come la madre defunta;
  9. 9: “‘a figliata”, gruppo di figli o parto gemellare;
  10. 10: “‘a fasule”, i fagioli.

I significati attribuiti con l’aiuto della “smorfia napoletana” arrivano fino al numero 99 e può essere interessante conoscerli prima di intraprendere una nuova partita a Tombola. Gioco tra i più famosi e noti, potrebbe assumere una nuova forma e rivelarsi più avvincente, nonostante la sua semplicità.