25/01/2017
Gratta e Vinci Origini

Così funziona il gratta e vinci e si tratta di una delle lotterie istantanee più popolari, anzi la prima in assoluto.
La superficie nascosta in genere da una lastra argentata o dorata, nasconde infatti la combinazione che potrebbe permettere di vincere un premio in denaro o in rendita.
Ma se fino ad una decina di anni fa le vincite della lotteria istantanea erano legate ad un biglietto cartaceo, dal 2006 l’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato (AAMS) ha dato il via anche alle lotterie online ed è arrivato il gratta e vinci onlinegratta e vinci online, che può essere giocato istantaneamente via web.
Ma come è nata la storia del gratta e vinci e come funziona quello online?
Ecco un breve manuale tra storia e regole (molto semplici).

Gratta e vinci, cartaceo e online

Fu Carlo Azeglio Ciampi, all’epoca presidente del Consiglio a dare vita al gratta e vinci.
La lotteria fu introdotta con la Legge Finanziaria del 1994 dal governo Ciampi che con gli introiti finanziò il piano salva-lavoro del ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale Gino Giugni.
Senza aspettare le consuete estrazioni del lottolotto, gli italiani iniziarono così a tentare la fortuna con le schede istantanee.
Nel corso di questi anni la lotteria istantanea si è poi evoluta mettendo in palio anche rendite a lungo termine, come ad esempio Turista per sempre oppure Win for Life e Vinci Casa.

I primi gratta e vinci

La prima scheda del gratta e vinci era chiamata La Fontana della Fortuna perché riproduceva l’immagine della fontana di Trevi: scopo del gioco trovare più fontane possibili, più se ne scoprivano e più alto era il montepremi.
Si partiva da una vincita minima di 2.000 lire che equivaleva al prezzo del biglietto, fino ad arrivare a 100 milioni.
I premi più bassi o ‘di consolazione’ arrivavano fino a 50 mila lire ed erano ritirabili subito presso il rivenditore.
Un mese dopo, La Fontana della Fortuna fu sostituita da La Fortuna col Mundial, abbinata ai Mondiali di calcio del 1994.
In più di 22 anni di storia, la lotteria istantanea ha avuto tanti nomi, da La Vela della Fortuna a Fortuna sotto l’Albero, da L’Isola del Tesoro, Botta di Fortuna fino a Il Forziere e molti altri ancora.
Il 7 giugno del 2004 il gioco ha finalmente preso la denominazione che in realtà lo aveva sempre caratterizzato nel gergo popolare: nei tagliandi venne scritto per la prima volta la dicitura “Gratta qui e vinci con me”.
Il cambio di nome e qualche ritocco permisero al gioco di essere rilanciato ottenendo subito un grande successo.

Il gratta e vinci online

Proprio sulla scia del successo del gratta e vinci sono state create altre lotterie istantanee con in palio non solo premi in denaro ma anche rendite.
Per questo con l’avvento di internet a partire dal  30 novembre 2006 l’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato ha autorizzato l’avvio di gratta e vinci online e delle lotterie a distanza, mantenendo comunque inalterate le regole basilari: l’acquisto di un biglietto e un click per scoprire la combinazione nascosta.

Gratta e vinci come funziona

Le regole del gratta e vinci, sia cartaceo che online sono molto semplici e si dividono appunto in due sezioni principali, a seconda che si scelga la versione live o quella via internet.

Il gratta e vinci live

Sono tre le categorie di vincita del gratta e vinci tradizionale:

  • la categoria di fascia bassa che permette vincite fino a 500 euro;
  • la categoria di fascia media che permette vincite tra i 501 e i 10.000 euro;
  • la categoria di fascia alta con vincite superiori ai 10.000 euro.

I biglietti del gratta e vinci live sono in vendita presso tutti i rivenditori autorizzati (bar, tabaccherie, edicole e autogrill) ed il loro prezzo varia appunto a seconda della fascia che si sceglie: si va da un minimo di 1 euro ad un massimo di 20 euro che permette la vincita massima di 7 milioni di euro.

Il gratta e vinci online

Per quanto riguarda i gratta e vinci online, le categorie sono solo due:

  • la fascia bassa, che permette vincite fino ai 10 mila euro;
  • la fascia alta che permette vincite superiori ai 10 mila euro.

Per giocare occorre essere maggiorenni, registrarsi sul sito e stampare il promemoria del gioco o tenere da parte il codice univoco della giocata.

Gratta e vinci, live e online, le vincite storiche

Il primo premio del gratta e vinci fu vinto da una giovane colf di 35 anni di Lucca, con un biglietto acquistato in un bar di Piazza Napoleone. Ma dalla sua ideazione ad oggi il gratta e vinci ha regalato tante emozioni.
Come quelle del 2013, quando in Puglia si registrarono due vincite milionarie in poche ore: prima ad Apricena, in provincia di Foggia dove un anonimo giocatore si aggiudicò un milione di euro e a Casamassima in provincia di Bari vinse un premio da 200 mila euro subito, più una rendita mensile di 6 mila euro per 20 anni.

In Evidenza