13/04/2017

Il Gioco del Lotto celebra il genio di Totò con la prima grande mostra antologica

Il gioco del Lotto

Per celebrare al meglio uno tra gli artisti più rinomati in Italia, la rassegna si comporrà di tre itinerari distinti ospitati rispettivamente in luoghi caratteristici del capoluogo partenopeo: il Maschio Angioino, il Palazzo Reale e il Convento di San Domenico Maggiore. Totò e Il Gioco del Lotto, il gioco più popolare d’Italia, che appartiene da sempre alla nostra tradizione e alla nostra cultura, non poteva non unirsi a questa straordinaria iniziativa.

La Smorfia nei film di Totò

I numeri, la Smorfia, il sogno e il Lotto stesso, sono stati spesso in primo piano nei film di Totò, da Totò e i re di Roma (1951) nel quale l'archivista capo Ercole Pappalardo (Totò) muore per dare i numeri da giocare alla sua famiglia a Totò e Peppino divisi a Berlino (1961), nel quale celebre è la scena in cui la zia monaca suggerisce i numeri da giocare. Per rendere omaggio e condividere il ricordo di questo grande interprete dello spettacolo, Il Gioco del Lotto regalerà a tutti un’altra grande interpretazione del “Principe della risata”: una Smorfia con tutti i numeri dell’artista in omaggio agli appassionati. Inoltre, giovedì 8 e 15 giugno Il Gioco del Lotto offrirà l’opportunità al grande pubblico di partecipare a due serate speciali di apertura gratuita, con visite guidate al Maschio Angioino e al Convento di San Domenico Maggiore, per scoprire insieme curiosità e aneddoti legati al genio di Totò. E per finire ecco il terno di Totò: 2 ‘A Livella, 20 La Marionetta e 68 Vot’Antonio.

 

Promo