08/09/2020
Settembre: 10 date da ricordare e giocare

Nuova puntata della nostra top 10 mensile dedicata alle date entrate nella storia: un viaggio lungo il calendario per recuperare frammenti del passato e divertirsi un po’ con i numeri. Ecco le 10 date da ricordare e da giocare a settembre:

  • 1° settembre 1962 – Nasce ad Amsterdam Ruud Gullit. Centrocampista offensivo di grande fisicità, è stato uno dei calciatori simbolo della rinascita del Milan targata Berlusconi. In rossonero il “Tulipano Nero” ha giocato 171 partite, segnando 56 gol (38 in Serie A) e conquistando 12 trofei.
  • 3 settembre 1960 – Alle Olimpiadi di Roma Livio Berruti vince l’oro sui 200 metri con il tempo di 20.5, eguagliando il primato mondiale. Berruti chiude davanti all’americano Carney e al franco-senegalese Seye. Per il velocista italiano 41 presenze in Nazionale.
  • 4 settembre 1977 – A San Cristóbal, in Venezuela, Francesco Moser vince il Campionato del mondo di ciclismo su strada. In carriera il trentino si è imposto, tra le altre, in 3 Parigi-Roubaix consecutive, portando a casa anche Milano-Sanremo e Giro d’’Italia in un magico ‘84. Con 273 vittorie è il ciclista italiano più vincente.
  • 8 settembre 2009 – Muore Mike Bongiorno, pioniere e simbolo della televisione italiana. In carriera ha condotto, tra l’altro, 11 Festival di Sanremo, entrando nel 1998 nel Guinness dei Primati come “presentatore attivo dal maggior numero di anni”. Quanti? 52 all’epoca.
  • 9 settembre 1501 – Michelangelo Buonarroti, a 26 anni, inizia a lavorare al blocco di marmo da cui nascerà per magia (e maestria) il David, uno dei massimi capolavori della scultura di tutti i tempi. Conservato alla Galleria dell’Accademia di Firenze, è alto oltre 4 metri e pesa 5 tonnellate.
  • 13 settembre 1970 – Si corre la 1° edizione della Maratona di New York, che diventerà la corsa podistica più celebre e tra le più gettonate al mondo: al via si presentano 127 corridori, ma a tagliare il traguardo sono solo 55, tra cui il vincitore, il newyorchese Gary Muhrcke.
  • 15 settembre 1972 – Nasce a Gorizia Gianmarco Pozzecco, mix di grinta, carisma e talento, tra i giocatori all time del basket italiano. Scudettato con Varese nel 1998/1999, l’attuale tecnico della Dinamo Sassari ha in curriculum numeri importanti: per esempio, i 42 punti segnati in una magica gara contro Avellino nel 2001.
  • 24 settembre 1957 – Con un’amichevole tra Barcellona e Legia Varsavia, finita, per la cronaca, 4-2, viene inaugurato il Camp Nou. Con oltre 99.000 posti a sedere, lo stadio ha la capienza più alta d’Europa. I catalani torneranno a giocarci dal 12 settembre per Liga e Champions League. Il museo interno genera un fatturato di circa 45 milioni di euro.
  • 25 settembre 2005 – Chiudendo al 3° posto del Gp del Brasile, Fernando Alonso si laurea campione del mondo di Formula 1: è il più giovane di sempre. Verrà poi battuto in questa speciale classifica da Vettel e Hamilton. Il pilota di Oviedo tornerà nel Circus iridato l’anno prossimo ancora con la Renault, la cui scuderia prenderà il nome di Alpine F1 Team: finora per lui 32 vittorie, 97 podi e 22 pole position in 314 GP.
  • 27 settembre 1970 – Va in onda su Rai 1 la 1° puntata di 90° minuto, la trasmissione che, prima tra tutte, mostrava i gol delle partite della domenica calcistica. Curiosità: in quella giornata di campionato, esordio della Serie A 1970/1971, furono segnati appena 16 gol.

Queste sono le 10 date di settembre da ricordare: puoi provare a giocare alcuni di questi numeri al Lotto, al SuperEnalotto o alle altre lotterie. Al prossimo appuntamento.