Il Lotto è considerato uno dei giochi più antichi della storia e in molti desiderano cimentarsi in questo gioco tentando di vincere il jackpot, ovvero, il super premio. Ma, qual è la storia del SuperEnalotto e il suo funzionamento?

Storia del Superenalotto

In origine, il SuperEnalotto veniva chiamato Lotto, un gioco in cui bisognava indovinare 5 numeri su 90: assomigliava al Totocalcio, perché era un gioco 1X2, i risultati corrispondevano al primo numero estratto dalle ruote del Lotto in ordine alfabetico, più il secondo estratto sulle ruote di Roma e Napoli.

Solo negli anni Cinquanta, dopo aver introdotto varie estrazioni in tutta Italia, l’Enalotto ha fatto il proprio debutto sulla scena del gioco. I giocatori, ora, oltre ad avere la possibilità di individuare l’intervallo numerico giusto, possono anche stabilire una somma da giocare. 

Nel 1997, dopo una crisi dell’Enalotto, nasce il SuperEnalotto come lo conosciamo oggi, ideato da Rodolfo Molo ex presidente di Sisal. Le regole cambiano: i numeri da indovinare diventarono 6 fra 1 e 90 e i primi numeri vincenti vengono estratti sulle ruote di Firenze, Bari, Roma, Milano, Palermo, Napoli. Viene introdotto il Jolly estratto a Venezia.

La prima estrazione del 1997 aveva come numeri vincenti 20 36 39 41 76, e l’88 come Jolly: per avere il primo vincitore del jackpot bisogna aspettare un player della provincia di Brescia che vinse 16 miliardi di lire il 17 gennaio 1998.

Mercoledì 2 gennaio 2002, in seguito all’introduzione dell’euro, avviene in Italia il primo pagamento con le nuove banconote. La giocata minima da due colonne costa 1€.

Nel 2006 viene introdotto da Sisal il numero SuperStar, un gioco supplementare che ha l’intento di aumentare il numero dei vincitori.

Il 28 dicembre 2008 fu un giorno fortunato per il giocatore che indovinò sia 6 numeri che il SuperStar. Il jackpot fu di 45 milioni di euro, più bonus del SuperStar dal valore di 2 milioni.

Nel 2009, viene effettuata una modifica importante. I risultati dell’estrazione del SuperEnalotto non dipendono più dai numeri estratti sulle ruote del Lotto. Il sorteggio dei numeri principali avviene tramite urne separate a Roma.

Nel 2016 aumenta il costo delle giocate, da questo momento in poi, acquistare minimo due giocate non è più obbligatorio.
Inoltre, viene introdotta una nuova categoria di premio per favorire l’aumento delle possibilità di vincita.

 

Quando e come avviene l'estrazione del Superenalotto

Le estrazioni del SuperEnalotto avvengono 3 volte alla settimana in giorni fissi: martedì, giovedì e sabato alle ore 20:00. È possibile giocare a qualsiasi orario il lunedì, il mercoledì, il venerdì e la domenica.
Per quanto riguarda i giorni festivi spetta all’agente AAMS (Agenzia Autonoma dei Monopoli di Stato) comunicare eventuali cambiamenti.

I numeri vincenti vengono comunicati presso la sede dei Monopoli di Stato in Piazza Mastai a Roma con la supervisione della Commissione Ministeriale.

Partono con l’estrazione alle 18:30, quando degli addetti tecnici alle macchine estrattrici controllano il corretto funzionamento dei macchinari destinati all’estrazione.
Dopo il via libera dei tecnici avviene l’apertura della cassaforte videosorvegliata nella quale ci sono 3 valigette, ognuna contenente 90 sfere.
La prima valigetta contiene la sestina vincente + il numero Jolly, mentre la seconda viene destinata all’estrazione del numero SuperStar. La terza valigia rimane in cassaforte come riserva.

Alle 19:30 la Commissione Determinazione Giocate Vincenti, in sede separata, masterizza le giocate su un DVD.
Terminata questa fase, alle 20:00, la Commissione procede con l'estrazione tramite le urne.
I numeri vincenti vengono validati e associati al relativo valore del jackpot.

La determinazione delle giocate vincenti, monitorato da un software, e la comunicazione delle quote e del numero dei vincitori sono gli ultimi passaggi del processo di estrazione del SuperEnalotto.


JOLLY
SUPERSTAR
COME RISCUOTERE
VERIFICA VINCITE
COSTO GIOCATE

 

Sistemi del Superenalotto: cosa sono

I sistemi del Superenalotto permettono di incrementare la probabilità di vincita al Superenalotto. I Sistemi disponibili nella Bacheca dei Sistemi di Lottomatica.it sono divisi in quote, o carature, per renderli accessibili a tutti. Le quote variano ogni giorno e spetta al giocatore scegliere quante carature per ciascun Sistema acquistare.
Si può scegliere di acquistare una sola quota, partecipando così ad un Sistema di importo elevato, o diverse quote ad un prezzo più basso. Le giocate sistemiche al Superenalotto permettono al giocatore di aumentare le probabilità di vincita sia in termini di possibilità che di importi. Puoi verificare le quote sistemiche giorno per giorno anche tramite l’applicazione dedicata al SuperEnalotto, disponibile per smartphone e tablet.I sistemi interi si differenziano in base al numero di combinazioni in:

  • integrali
  • ridotti
  • cruciverba
  • basi e varianti

Puoi scegliere uno dei vari sistemi interi o divisi in carature.

Nel gioco del Superenalotto è possibile aumentare le proprie possibilità di vincita ricorrendo a un sistema integrale. I sistemi integrali si compongono di giocate formate da più di 6 numeri che generano tutte le combinazioni possibili, e sono divisi in carature, dette quote. Le quote possono essere ordinarie e speciali: le prime vengono preparate dai ricevitori, le seconde dagli esperti di Sisal, la società cui il gioco del SuperEnalotto è affidato. I numeri giocati su un pannello vanno da 6 a 19: per giocare 19 numeri il costo della schedina è di 40.698,00€. La giocata sistemica non solo aumenta le probabilità di vincere, ma offre la possibilità di guadagnare vincite maggiori. Ad esempio, il sistema integrale permette di generare più combinazioni, aumentando le possibilità di vincita, dato che i numeri che possono essere selezionati su un unico pannello sono più di sei. Lo svantaggio di questo sistema è rappresentato dal costo maggiore conseguente al numero elevato di combinazioni giocate.

Sistemi integrali ridotti Superenalotto

I giocatori hanno a disposizione il cosiddetto sistema integrale ridotto per diminuire i costi della giocata: questo permette infatti un abbassamento del costo attraverso una diminuzione delle combinazioni in gioco, senza però che la garanzia di vincita sia ridotta troppo drasticamente. Del resto, il sistema permette al giocatore di puntare a una vincita di categoria minore rispetto a quella di prima categoria, giocando una discreta quantità di numeri con costi ridotti. Il sistema integrale ridotto permette fondamentalmente ai giocatori stessi di decidere qual è la garanzia di vincita che essi si aspettano dal sistema.
È anche possibile mettere in gioco entrambi i pannelli della schedina, denominati A e B, incrementando le probabilità di vincita. Il vantaggio del sistema integrale ridotto consiste proprio nella riduzione del costo attraverso una diminuzione delle combinazioni in gioco, senza però ridurre di troppo la garanzia di vincita. Lo scopo del sistema integrale ridotto è infatti quello di puntare a una vincita di categoria minore rispetto a quella di prima categoria, giocando comunque una buona quantità di numeri tenendo bassi i costi. Tramite il sistema integrale ridotto i giocatori possono decidere qual è la garanzia di vincita che ci si aspetta dal sistema.
Per diminuire il costo di un sistema integrale, che è solitamente abbastanza elevato, viene utilizzato il cosiddetto sistema ridotto. Questo permette di diminuire le combinazioni giocate in ogni schedina, abbassandone così il prezzo, ma di mantenere una garanzia di vincita minima.
È possibile indicare quale riduzione di sistema scegliere tra:

  • G5: G significa appunto “garanzia”, quindi in questo caso indovinando almeno 6 numeri tra quelli indicati, si ha la certezza di ottenere almeno un “5”. Tale riduzione fa perdere al giocatore al massimo 1 punto rispetto al punteggio realizzato con i numeri scelti sul pannello A: infatti tramite un sistema ridotto vengono giocate solo una parte di tutte le combinazioni che sono matematicamente possibili.
  • G4: con questa riduzione, indovinando 6 numeri tra quelli indicati, si ha la garanzia di ottenere almeno un “4”. Questa riduzione fa perdere al massimo 2 punti rispetto al punteggio realizzato con i numeri segnati;
  • G3: in tal caso, indovinando almeno 6 numeri tra quelli indicati, si ha la certezza di ottenere almeno un “4”. La riduzione G3 fa perdere al massimo 3 punti sul punteggio realizzato.

Sistemi basi e varianti Superenalotto

Nella sezione “Crea il tuo sistema” è possibile servirsi del sistema basi e varianti per poter svolgere questa operazione. Questa funzionalità consente di compilare la propria schedina selezionando un minimo di 1 numero come basi, o numeri fissi mentre per quanto riguarda le varianti è necessario selezionarne generalmente almeno 5 o 6 numeri per ottenere svariate combinazioni. Questo procedimento organizza e riduce la spesa di gioco.
Scegliendo la modalità di base (B1, B2, B3, B4 o B5) si avrà un minimale maggiore di basi necessarie alla corretta compilazione. È quindi sempre possibile incrementare il numero di basi, una volta superata la soglia di sufficienza. È da ricordare, però, che sia per quanto riguarda le basi che per quanto riguarda le varianti si avrà la possibilità di selezionare fino a un massimo di 80 numeri diversi. Aumentando i numeri giocati, aumenterà anche il costo della singola scommessa.
Tramite un apposito pulsante appena sotto i valori delle basi e delle varianti selezionate, è possibile cancellare tutti i numeri selezionati fino a quel momento e ripartire da 0.
Successivamente si trova la possibilità di giocare la stessa combinazione per più giocate, fino a un massimo di 15 estrazioni identiche. Una volta terminate, sarà comunque possibile giocare gli stessi numeri ricompilando il tutto in modo identico a quanto si è fatto finora.

Sistemi a carature per Superenalotto

È possibile giocare i sistemi interi o divisi in carature. I sistemi che sono divisi in carature, detti anche quote, sono di due tipi: ordinarie e speciali. Le prime sono quote preparate dai ricevitori, mentre le carature speciali sono realizzate dai professionisti Sisal. È bene ricordare che se i sistemi sono divisi a caratura, le giocate sistemistiche non partecipano alle vincite immediate. Il costo e la vincita di un sistema vengono divisi tra le quote dello stesso, e i giocatori possono acquistare più quote dello stesso sistema a seconda della disponibilità: essa rappresenta infatti l’unico limite, essendo possibile comprare le carature fino al loro esaurimento, ma i giocatori possono acquistare anche una singola quota. Le quote in cui i sistemi vengono divise possono andare da 2 fino a un massimo di 125, e ciascuna di esse è rappresentata da cedole che vengono stampate dal terminale di gioco. Il prezzo di ciascuna quota è pari al valore complessivo delle giocate diviso ovviamente per il numero delle quote del sistema, è non può essere inferiore a 5€.
I sistemi a caratura non sono altro che sistemi di grosse dimensioni: possono essere infatti costituiti da diverse centinaia o migliaia di colonne in gioco, con variazioni dei costi.
Il costo dei sistemi cambia infatti in base al numero di quote da cui sono composti e dalla loro grandezza: i giocatori possono spendere da 5€ fino a un massimo di 999€. Più quote vengono acquistate di un sistema, più probabilità si hanno di vincere, e le vincite stesse possono essere maggiori.

Sistemi cruciverba per Superenalotto

Per poter giocare dei numeri in modo diverso, su Lottomatica.it è possibile completare diversi sistemi cruciverba interattivi seguendo una logica di giocata sistematica.
I formati di righe e colonne per i cruciverba disponibili e preimpostati per il giocatore 6x6, 7x7, 8x8, 9x9, 10x10, 11x11, 12x12. sono dei quadratini disposti in un quadrato più grande che li comprende.
Il sistema è composto da numeri ruotanti, numeri diagonali e altri numeri.
A ogni formato disponibile corrisponderà un numero minimo di giocate:

  • Formato 6x6: 4 numeri ruotanti, 4 numeri diagonali e 8 altri numeri
  • Formato 7x7: 4 numeri ruotanti, 6 numeri diagonali e 15 altri numeri
  • Formato 8x8: 4 numeri ruotanti, 8 numeri diagonali e 24 altri numeri.
  • E così via.

Un’ultima sezione è dedicata al numero SuperStar, che può essere deciso dal giocatore e quindi visibile, oppure casuale e nascosto fino all’estrazione corrispondente.

La denominazione delle varie caselle deriva dal fatto che, una volta scelti i numeri dalla tabella numerata da 1 a 90, questi avranno una posizione fissa nel cruciverba e saranno ripetuti più volte all’interno di esso. Selezionando quindi solamente i numeri ruotanti, si potrà notare che formeranno una configurazione di due anelli che si intersecano; se invece si selezionano solamente i numeri diagonali, si osserverà una x con un centro preciso ed ordinato. Gli altri numeri invece serviranno a completare le parti rimaste in bianco una volta selezionato il numero minimo dei precedenti valori. All’aumentare dei numeri di combinazioni aumenta anche il costo delle giocate: si parte generalmente da un minimo di 14€ per il formato 6x6 ed aumenta fino a toccare valori di diverse centinaia di euro.