03/06/2016
A tutto Max - Poker News

Una guida con consigli e tanto altro. Il poker è lavoro, studio, dedizione, ma anche controllo della spesa, oculatezza. Gli amici non mancano mai, soprattutto se giocatori con i quali confrontarsi. Tante curiosità tra alimentazione, fidanzate e fun day.

  1. Lavoro serio. Il poker professionistico è un lavoro serio e di conseguenza bisogna trattarlo come tale. Bisogna cercare di essere sempre concentrati e di dare sempre il massimo.
  2. Studio. Cercate di migliorare il vostro gioco con i tanti mezzi a disposizione: libri, domande da rivolgere ai Pro, cioè ai giocatori professionisti, tramite facebook, video, programmi tv dedicati. Avere amici giocatori è importantissimo! Conversare con loro vi aiuta a migliorare costantemente. Attenzione però, non raccontatevi le “bad beat”, ma raccontatevi colpi dove avete dei dubbi; questo vi permetterà di discutere costruttivamente e capire dove e se avete sbagliato.
  3. Bankroll. Parola tecnica che viene utilizzata dai pokeristi per determinare i soldi destinati al gioco e quindi che permettono a un giocatore di lavorare. E’ importantissimo tenere il bankroll sempre sott’occhio e soprattutto separato dal resto dei vostri soldi.
  4. Spesa massima. In un giorno non potete giocarvi tutti i soldi che avete nel vostro bankroll. Per non commettere errori, meglio avere dei limiti di investimento: un singolo torneo non può costare più dell’1% del vostro bankroll; una giornata di cash game non può avere più del 3% come rischio totale. Sono solo dei suggerimenti che possono essere poi ottimizzati sulla base della vostra esperienza.
  5. Non cercare di “andare pari”. Se una giornata non è favorevole, c’è sempre domani. Notoriamente i giocatori hanno migliori risultati quando stanno vincendo, mentre è molto comune non essere al meglio quando si è in una sessione negativa. L’errore più grosso è forzare per cercare di “andare a pari” in tempi brevi per pareggiare i conti.
  6. Si sale di livello quando si vince. Giocare una partita o un torneo più grosso del solito, serve a incontrare giocatori più forti e questo permette a un Pro o aspirante tale, di migliorare. E’ importante farlo quando si è al top, non il contrario.
  7. Non si parla con la fidanzata. Errore molto comune: fare una pausa per parlare con la fidanzata o la moglie. Quando si lavora, in molti ambienti non si può parlare al telefono. Dovete evitare qualsiasi tipo di distrazione comprese le fidanzate. Se non lo capiscono, ci sono tante altre donne nel mondo più comprensive.
  8. Alimentazione. Siamo tutti differenti, il cibo dipende molto dalle proprie abitudini. Io ad esempio quando gioco un Torneo Live faccio colazione, mai pranzo. Questo mi permette di mantenere la lucidità necessaria grazie a una digestione leggera. Addirittura io evito la carne rossa. Trovate l’alimentazione giusta per voi. Sulle bevande è uguale: conosco giocatori che giocano benissimo se hanno un paio di birre in corpo, altri che hanno bisogno di caffeina.
  9. Fun day. Se giocate nello stesso casinò o nella stessa room online, ogni tanto si può anche dedicare un giorno al divertimento. Una birretta o due, partite più piccole e magari giocare molto più aggressivi del solito proprio per divertimento come se fosse un “casual friday”, ossia una giornata mensile che viene utilizzata dalle società americane che permettono ai loro dipendenti di andare al lavoro vestiti come vogliono o a tema.
  10. Ritenetevi privilegiati. Se riuscite nell’impresa di diventare dei professionisti di poker, dovete sempre pensare di essere fortunati perché il poker è anche tanto divertimento. Fare il Pro di poker non è come essere un calciatore di serie A, ma comunque è qualcosa di bellissimo.

L'ADRENALINA DEL POKER, LA SICUREZZA DI LOTTOMATICA.

Il Poker di Lottomatica usa un protocollo Secure Socket Layer con chiavi a 1024 bit e algoritmi di crittografia 3DES. La piattaforma di gioco è basata su Blowfish, un algoritmo aggiornato automaticamente ogni 10 minuti.

La sicurezza del gioco è certificata da TST Verified

In Evidenza

In evidenza