21/09/2019

Cinque italiani a caccia nel final day della Tana delle Tigri di Olomouc

Tana delle tigri

Saranno cinque i players azzurri che proveranno a prendersi la “tigre” più grande della prima tappa giocata del Tana delle Tigri organizzato da Cds Events in collaborazione con Lottomatica.it, nel casinò Go4games di Olomouc in Repubblica Ceca.
Ebbene il Day2 si chiude con 18 giocatori che nella giornata di domani si contenderanno la prima moneta. Oltre ai 5 italiani in gara, 10 cechi e 3 polacchi. Il chipcount è comandato da Rene Siry con 1.403.000 chips che ha spodestato in un colpaccio che raccontiamo tra poco, il super protagonista di giornata, Piero Tiberi.
Si è partiti con 95 giocatori che avevano superato il day 1, per arrivare al dato definitivo di 273 fra buy-in e re-entries grazie al quale si è superato il montepremi garantito.

Out nelle prime battute del torneo italiani che si erano piazzati bene nel day 1 come Daniele Puccetti, Marco Fanin ed Ervis Thartori. Verso la pausa cena perdiamo Ruggiero Raimondi, mentre a ridosso della zona bolla è il nostro Pasquale Plevano ad abbandonare i sogni di gloria per questo torneo.

Il payout prevede 23 premi, con un minimo di 15.000 corone, mentre la prima moneta recita 350.000.   Sono sette gli italiani a premio: Piero Tiberi, Andrea Bertacca, Stefano Cavaliere, Davide Carlo Schiavi, Lorenzo Montanera, John Catena e Agron Thartori.

A scoppiare la “bolla” e mandare tutti a premio c’ha pensato Ondrej Lon, poker player ceco che vive proprio ad Olomouc e che negli ultimi mesi ha vinto tantissimo tra Rozvadov e Praga negli eventi più importanti d’Europa.

Questo il colpo. Livello 3.500/7.000 BBA 7.000. Ci pensa il player di casa e uno dei più vincenti al tavolo, il ceco Ondrej Lon, a scoppiare la bolla. Il "malcapitato" è Petr "Segi" Segl che esce in 24esima piazza e rimane a bocca asciutta. Apre Lorenzo Montanera 15.000 e flatta Lon. Ma la parola passa a Segl che dice 45.000. Passa l'italiano e flatta ancora Lon. 
Flop: 2-2-6, check per tutti e due
Turn: Q quadri, esce quindi Lon e manda tutto per 200.000 chips totali Segl. Snap call per Lon. Finita l'action sugli altri tavoli Lon gira A2 contro AQ e il 6 al river chiude anche il full per Ondrej che manda tutti a premio. 

A comandare in lungo e in largo il Day2 del Tana delle Tigri, è stato Piero Tiberi che, di solito, fa il dealer e non il poker player. Ha indovinato tutto e centrato tutto sulle carte comuni  lasciando sbalordito spesso il tavolo.
Uno dei colpi in cui è cresciuto maggiormente, quando elimina Alex Vecera.

Livello 1.500/3.000 BBA 3.000. Dopo una serie di mani in cui Piero Tiberi e Alex Vecera si stanno stuzzicando, ecco che l'italiano trova un colpo magico. Apre da late position Tiberi e difende il BB Vecera. Flop J cuori 7 fiori 8 fiori, bet 18.000 Vecera, raise 60.000 Tiberi e 3bet shova per circa 240mila Alex. Ci pensa pochissimo Tiberi e chiama! 
Tiberi: 8 cuori 9 fiori 
Vecera: J picche 8 quadri
Turn 3 fiori e un 6 di fiori river regala il flush runner runner all'italiano che dopo il count vola oltre le 710.000 chips! La media a 45 left è di 182.000 gettoni!

Poi, però, è cresciuto tantissimo fino a toccare addirittura quota 1,5 milioni sempre oltre 4 volte la media torneo e anche di più. Questa una delle mani che lo hanno fatto schizzare in alto.

Livello 3.000/6.000 BBA 6000, incredibile corsa di Piero Tiberi che sta indovinando praticamente tutto e hittando di più. Stavolta flatta una 3bet lunga dell'avversario alla sua sinistra, da 13.000 di open a 52.000 chips. Il flop è 6-7-8 e l'avversario si tuffa con bottom pair e riceve lo snap call di Tiberi: il super chip leader ha 9-10 in mano ed elimina oppo che aveva comunque 300mila nel suo seat. Ora Tiberi è a 1.350.000 chips! Sempre più incredibile visto che l'average è sotto le 300mila. 

Alla fine il colpaccio che lo ha ridimensionato dopo lo scoppio della bolla. Livello 3.500/7.000 BBA 7.000. Piero Tiberi incontra il primo cooler contro solo che davanti ha Rene Siry che ne aveva 700.000 e gliele porta via tutte: QQ vs KK e Tiberi scivola a 700.000 che sono comunque tantissime, il doppio dell'average. Siry è ora super chip leader a 1,5 milioni!

Il chip leader e il count degli italiani:
Rene Siry 1.403.000 
Lorenzo Montanera 988.000
Stefano Cavaliere 719.000
John Catena 209.000
Andrea Bertacca 190.000

L'ADRENALINA DEL POKER, LA SICUREZZA DI LOTTOMATICA.

Il Poker di Lottomatica usa un protocollo Secure Socket Layer con chiavi a 1024 bit e algoritmi di crittografia 3DES. La piattaforma di gioco è basata su Blowfish, un algoritmo aggiornato automaticamente ogni 10 minuti.

La sicurezza del gioco è certificata da TST Verified

In Evidenza