25/09/2018
Tana delle tigri

A pochi giorni dall’inizio della terza tappa del Tana delle Tigri, Max Pescatori ha rilasciato un’intervista per Lottomatica.it

Il fuoriclasse del Poker Max Pescatori, a pochi giorni dal Tana delle Tigri, ci raccontata in un’intervista il suo Tana, i satelliti di qualificazione e i suoi avversari.
E il tuo Tana? Scoprilo con un QUIZ!

 

QUAL È LA GIOIA PIÙ GRANDE CHE HAI PROVATO AL TANA DELLE TIGRI?

“Vivendo lontano dall’Italia, direi il poter ritrovare tanti giocatori e amici che conosco da anni, frequentatori delle varie tappe del Tana delle Tigri e anche della Poker Room Lottomatica.it.
Tana delle Tigri è per me un luogo di ritrovo, dove si gioca e ci si diverte sempre.”

 

COSA PENSI DELLA STRUTTURA DEL TANA DELLE TIGRI?

“È giocabile e divertente, anche per uno come me che ha tanta esperienza. I livelli dei bui sono della lunghezza giusta perché permettono ai giocatori di adottare a piacimento le loro strategie: che siano d’attesa o più aggressive. Nella prima giornata vario il mio gioco in base agli avversari, ma non posso certo svelarvi in che modo!”

 

HAI SEGUITO ONLINE I TAVOLI DEI SATELLITI DI QUALIFICAZIONE?

“Ne ho seguiti vari su Lottomatica.it. Conosco alcuni player che hanno trionfato e sarà bello vederli al Tana delle Tigri. Ad ogni modo, i satelliti sono una tipologia di torneo che consiglio sempre a chiunque.”

 

COSA FARESTI SE DOVESSI TRIONFARE AL TANA DELLE TIGRI?

“Difficilmente spendo e spando dopo aver ottenuto la vittoria in un torneo. La vita di un pokerista è bella ma anche dispendiosa. Come prima cosa inviterei gli amici a uno dei miei ristoranti preferiti della zona.
Successivamente tornerei ancora più carico al Main Event che si tiene a marzo, ma so che dovrei lottare contro le statistiche. Ahimè, un back to back mi è riuscito solo una volta, ed era il lontano 2003!”

QUALE AVVERSARIO TEMI DI PIÙ AL TANA DELLE TIGRI?

“Senza dubbio il mio amico Riccardo Lacchinelli. Credo sia sempre presente a tutte le tappe! Lo temo soprattutto perché se mi dovesse eliminare mi prenderebbe in giro per un anno intero. Dal vivo è uno dei giocatori più forti che si possano incontrare. Credo sia anche per questo che occupa la terza posizione nella classifica generale.”

 

COSA FAI SE UN AVVERSARIO ESULTA IN MODO ESAGERATO PER AVER VINTO UN COLPO CONTRO DI TE?

“Sorrido e gli dico “nice hand”. C’è da dire che battere un quattro volte campione del mondo è un’ambizione comune a molti giocatori del circuito. Se non altro, la consapevolezza di questa intenzione da parte degli avversari mi consente di giocare più facilmente di contrattacco.”

 

COME FAI A CAPIRE QUANDO UN AVVERSARIO BLUFFA?

“Ci sono tanti modi. In generale, evito di analizzare i tell dei giocatori forti. Evito anche di dare “fake tell” perché non amo questa tecnica.”

 

QUALE CONSIGLIO DAI ALLE TIGRI CHE PARTECIPERANNO AL TANA DELLE TIGRI?

“Divertitevi! Il torneo è importante, ma la componente del divertimento non deve mancare.
È più facile giocare bene quando ci si diverte.”

 

QUALE CONSIGLIO, INVECE, NON DARESTI MAI ALLE NOSTRE TIGRI?

“Non bisogna prendersela più di tanto con le carte o con gli avversari. Se ci sono trecento persone ai nastri di partenza, bisogna essere consapevoli che il gradino più alto del podio viene conquistato da un solo giocatore. È importante quindi giocare bene e sapersi divertire. Cosi facendo non si può sbagliare.”

 

HAI UN AMULETO/TALISMANO O UN RITO SCARAMANTICO IN PARTICOLARE?

“Sì, ma paradossalmente non credo molto nella fortuna. Ho un ferro di cavallo al collo, un regalo della mia fidanzata. Quindi guai a toglierlo!”

L'ADRENALINA DEL POKER, LA SICUREZZA DI LOTTOMATICA.

Il Poker di Lottomatica usa un protocollo Secure Socket Layer con chiavi a 1024 bit e algoritmi di crittografia 3DES. La piattaforma di gioco è basata su Blowfish, un algoritmo aggiornato automaticamente ogni 10 minuti.

La sicurezza del gioco è certificata da TST Verified

In Evidenza