La luce dopo il buio: da Torino a Manchester, da Barcellona a Parigi, tornano ad accendersi le luci degli stadi di mezza Europa per la fase finale della Champions League 2019/2020.

Dopo lo stop forzato (e colpevolmente in ritardo) a causa dell’emergenza coronavirus, il principale torneo continentale per club rialza il sipario per scovare chi sarà a prendere il posto del Liverpool sul trono d’Europa.   

Vincente Champions: quote        

Nelle quote vincente della Champions non si può che ripartire da qui: dall’eliminazione agli ottavi dei campioni in carica del Liverpool. Per i Reds di Klopp, favoriti alla vigilia, è arrivata una doppia sconfitta con l’Atlético Madrid (0-1 all’andata, 2-3 in casa al ritorno), con conseguente eliminazione dopo 2 finali consecutive.

Chi, per il dopo Liverpool?       

In pole position in estate c’erano Manchester City (4.50), Barcellona (5.50) e Juventus (7.00). Più indietro proprio il Liverpool (8.00), seguito da Real Madrid (10.00), Bayern Monaco e Paris Saint-Germain (12.00), Tottenham e Atlético Madrid (21.00), Inter (25.00).        

Della top 10 agostana non fanno parte a sorpresa Liverpool e Tottenham, le finaliste dell’ultima edizione, entrambe eliminate agli ottavi. L’Inter, invece, aveva già salutato la truppa a dicembre, non riuscendo a superare la fase a gironi e venendo retrocessa in Europa League.      

Le altre si giocheranno i 2 posti in palio per la finalissima dello stadio olimpico Atatürk di Istanbul: qui si giocò anche l’atto conclusivo della Champions League 2004/2005, con la vittoria del Liverpool sul Milan dopo una clamorosa remuntada da 0-3 a 3-3.        


Champions League 2019/2020: i favoriti

In pole position mettiamo Manchester City e Barcellona: gli inglesi di Guardiola puntano finalmente ad arrivare in fondo alla competizione dopo l’amara eliminazione ai quarti lo scorso aprile a opera dei connazionali del Tottenham. Per i Citizens il miglior risultato in Champions resta la semifinale del 2015/2016.

Dal canto suo, il Barça non alza la coppa dalle grandi orecchie dal “lontano” 2014/2015, quando in finale a Berlino batté la Juventus conquistando il suo 5° titolo. Per Messi e compagni sono, poi, arrivate 3 eliminazioni di fila ai quarti, mentre i rivali storici del Real Madrid facevano tris. Infine, la beffa della scorsa primavera, quando, dopo la vittoria 3-0 al Camp Nou contro il Liverpool, il Barcellona subì un umiliante 0-4 nella gara di ritorno dai futuri campioni. Un copione già visto la stagione precedente con la Roma.   

A proposito di Juventus, i bianconeri potrebbero finalmente vincere il tabù Champions: chiusa l’era Allegri con 2 finali perse (2015 e 2017), Cristiano Ronaldo e soci proveranno con Sarri a sfatare una “maledizione” europea lunga un quarto di secolo: la coppa dalle grandi orecchie manca, infatti, dalle parti di Torino dal lontano 1996.

Nelle quote sulla vincente della Champions League, menzione inevitabile per Real Madrid e Bayern Monaco: le Merengues sembrano partire un po’ più indietro del solito rispetto alla concorrenza, ma sono sempre temibilissime, dall’alto dei 13 trionfi, dei suoi tanti campioni e di una enorme esperienza nella preparazione e gestione delle partite da dentro o fuori.     

I bavaresi, dopo 6 vittorie in altrettante partite nel Gruppo B, con 24 gol fatti (è la squadra che ha segnato più di tutte) e 5 incassati, hanno passato il turno senza troppi patemi contro il Chelsea agli ottavi e puntano a corroborare una storia gloriosa in Champions: i tedeschi hanno in bacheca ben 5 coppe dalle grandi orecchie.

Le possibili sorprese e il sogno Atalanta

Tra le possibili sorprese per la vittoria della Champions League spicca il Paris Saint-Germain: la squadra di Neymar e dell’ex interista Icardi ha prima dominato il gruppo A, chiudendo a 16 punti (5 vittorie e 1 pareggio, con 17 gol fatti e appena 2 segnati), +5 sul Real Madrid, e poi ha eliminato il Borussia Dortmund del talentuoso Håland agli ottavi. Dopo varie delusioni nel percorso europeo, nonostante tanti campioni e poderosi investimenti del patron Al-Khelaïfi, per i parigini potrebbe essere la volta buona.          

Tra le “sorprese" nelle scommesse sulla vincente della Champions, impossibile non includere l’Atlético Madrid: i Colchoneros sono ormai una presenza stabile nell’élite europea e, nonostante partano un gradino indietro rispetto alle altri, sanno come arrivare in alto. Resta da salire solo l’ultimo gradino: gli spagnoli hanno, infatti, accarezzato la coppa in 3 occasioni, con altrettante sconfitte in finale nel 1974, 2014 e 2016.

E se dalle sorprese si passasse al sogno? Qui allora entrano in gioco Lipsia e Atalanta: i tedeschi hanno raggiunto i quarti per la 1° volta alla 3° partecipazione. I bergamaschi, al debutto in Champions League, stanno scrivendo pagine memorabili di sport. Superare la fase a gironi sembrava già utopia e, invece, la banda Gasperini ha passato alla grande l’esame. Gomez e compagni, poi, sono stati semplicemente sublimi negli ottavi con il Valencia, con un Iličić strepitoso sugli scudi.     

Queste sono le indicazioni circa la vincente Champions League: su Lottomatica.it avete a disposizione tutta l’esperienza dei nostri quotisti per divertirvi giocando con le scommesse sportive comodamente online da casa e da mobile.