Quote vincente finale Europa League

Dopo la sosta forzata dovuta all’emergenza sanitaria per il coronavirus, l’Europa League 2019/2020 riparte e punta a Danzica, teatro della finale della seconda competizione europea per club. Vediamo chi sono le favorite, le principali tipologie di scommesse e le quote vincente Europa League.

Tutte le scommesse sulla Finale di Europa League

Nell’ampia panoramica di scommesse sulla finale di Europa League, oltre che sul tradizionale ESITO FINALE 1X2, si potrebbe optare per altre tipologie di giocate.    

Da non sottovalutare l’opzione UNDER/OVER 3,5, con cui pronosticare se, nell’arco dei tempi regolamentari, più eventuale recupero, della finalissima verranno segnati più o meno di 4 gol. Non è così raro: è accaduto l’anno scorso (Chelsea-Arsenal 4-1) e nel 2015/2016 (Siviglia-Liverpool 3-1), solo per citare i casi più recenti.

Tra le scommesse per la finale di Europa League spicca anche SOMMA GOAL FINALE, che invita a indovinare il numero di segnati al termine dei tempi regolamentari, scegliendo tra le seguenti opzioni: 0; 1; 2; 3; 4; > 4 (tutti i risultati la cui somma goal sia superiore a 4).

Europa League 2019/2020: le favorite per la vittoria      

Contando solo le finali della nuova formula del torneo, che dal 2009/2010 ha sostituito la vecchia Coppa Uefa e la Coppa delle Coppe, è finora un derby Spagna-Inghilterra: sono 6, infatti, i successi spagnoli e 3 le vittorie inglesi. Unica eccezione è finora il Porto, trionfatore nel 2010/2011.

Un derby che potrebbe continuare: Siviglia e Manchester United partono con i favori del pronostico per un posto in finale di Europa League e la vittoria del torneo. Gli andalusi, che detengono il record di vittorie (5) nella competizione, vogliono rifarsi dopo l’amara eliminazione agli ottavi la scorsa stagione. I Red Devils puntano a replicare il trionfo del 2017, quando in panchina sedeva Mourinho.     

Delle favorite estive per la vittoria della competizione manca l’Arsenal, finalista della passata edizione: i Gunners sono stati eliminati a sorpresa ai sedicesimi dell’Olympiakos. Un turno con molte soprese, che ha visto la prematura uscita anche di altre big come Ajax, Porto e Sporting Lisbona. Fuori anche il Benfica, 2 volte finalista nel 2012/2013 e nel 2013/2014, eliminato ai sedicesimi dallo Shakthar Donetsk.      

Gli ucraini sono una delle squadre da tenere in considerazione in chiave finale e vincente Europa League: gli arancioneri sanno d’altronde come fare, avendo trionfato nel 2008/2009, nell’ultima edizione della vecchia Coppa Uefa. Per gli ucraini anche una semifinale raggiunta nel 2016.         

In 10 finali di Europa League fin qui disputate, dunque con 20 posti totali a disposizione, l’atto finale della competizione ha visto per protagoniste 7 volte squadre spagnole, 6 inglesi, 4 portoghesi, mentre hanno fatto 1 apparizione ciascuna Ucraina, Olanda e Francia.       

Quote Roma vincente Europa League

L’Italia “latita” in finale e nell’albo d’oro del torneo dal lontano 1998/1999. Quest’anno potrebbe essere la volta buona. La Roma vuole tornare a dimostrare il suo valore in campo europeo dopo l’entusiasmante cammino nella Champions League 2017/2018, quando si arrese solo all’ultimo con il Liverpool in semifinale.

La 3° partecipazione dei giallorossi alla fase a gironi di Europa League si è chiusa, come le 2 precedenti, con la qualificazione alla fase a eliminazione diretta. A differenza, però, delle annate 2009/10 e 2016/17, questa volta la Roma è passata da 2° del girone.

Agli ottavi sono arrivate finora per i capitolini 2 eliminazioni su 2: contro i connazionali della Fiorentina nel 2014/2015 e contro il Lione nel 2016/2017. L’unico passaggio del turno agli ottavi nelle ultime 7 occasioni nelle competizioni europee è stato nel 2017/2018 in Champions League, quando la Roma eliminò lo Shakhtar Donetsk di Paulo Fonseca.

L’attuale tecnico romanista è arrivato ai quarti con il Braga nella stagione 2015/2016 e ai sedicesimi nel 2016/2017 con lo Shakhtar Donetsk.

Per la Roma finora gli unici trofei internazionali sono la Coppa delle Fiere, vinta nel 1960/1961, e la Coppa Anglo-Italiana nel 1972. I giallorossi sono arrivati 2 volte in finale di una competizione europea, con altrettante sconfitte: nel 1983/1984 in Coppa dei Campioni con il Liverpool e nel derby italiano con l’Inter in Coppa Uefa nel 1990/1991.  

Quote Inter vincente finale Europa League

A proposito di Inter, la bacheca internazionale dei nerazzurri è decisamente più ricca: nel palmarès, tra l’altro, 3 Coppe Uefa, conquistate nel 1990/1991, nel 1993/1994 e nel 1997/1998.

2 dei 3 successi dell’Inter sono arrivati contro squadre italiane: nel 1990/1991 con la Roma e nel 1997/1998 con la Lazio. Delle 4 finali raggiunte in Coppa Uefa, l’Inter ne ha persa solo 1: quella del 1996/1997 nel doppio incontro con lo Schalke 04.

Decisamente meno brillante il percorso in Europa League. Dal 2009/2010, anno d’introduzione dell’Europa League, l’Inter ha collezionato ben 3 eliminazioni agli ottavi: nel 2019 contro l’Eintracht Francoforte, nel 2015 contro il Wolfsburg, nel 2013 contro il Tottenham.

L’Inter, al pari di Juventus, Liverpool e Atlético Madrid, con 3 successi tra Coppa Uefa ed Europa League, insegue il Siviglia nell’albo d’oro della competizione. Curiosità: il recordman di presenze nel torneo è l’ex capitano nerazzurro Beppe Bergomi con 96 gettoni.

Nell’unico precedente finora in Europa League, l’attuale tecnico nerazzurro Antonio Conte, allora sulla panchina della Juventus, non riuscì nel 2014 a raggiungere la finale di Europa League, in programma quell’anno a Torino, venendo eliminato in semifinale dal Benfica.

Su Lottomatica.it hai a disposizione tutta l’esperienza dei nostri quotisti per divertirti giocando con le scommesse sportive sulla finale di Europa League comodamente online da casa come da mobile.