Vincente Girone della Spagna Europei: scommesse passaggio gruppo E

In attesa di sapere chi tra Bosnia-Erzegovina, Irlanda del Nord, Slovacchia o Repubblica d’Irlanda si aggiungerà alla griglia di partenza, sono Spagna, Polonia e Svezia le protagoniste già schierate al via del Gruppo E di Euro 2021. Le partite si giocheranno tutte tra Irlanda e Spagna.

Girone E: le precedenti della Spagna con le avversarie

Questi i precedenti della Spagna con le avversarie del Gruppo E:

Spagna - Svezia
Vittorie 7, Pareggi 5, Sconfitte 3. Gol fatti 25, gol subiti 16
Spagna - Polonia
Vittorie 8, Pareggi 1, Sconfitte 1. Gol fatti 27, gol subiti 8

Sono 15, dunque, i precedenti della Spagna contro la Svezia (gli ultimi 2 nelle qualificazioni a Euro 2021) e 10 quelli contro la Polonia, con la Roja in netto vantaggio nei confronti diretti. La sfida tra le contendenti del Gruppo E che, tuttavia, si è giocata più volte finora è Svezia-Polonia, andata in scena 26 volte: 14 vittorie della Svezia, 8 successi della Polonia e 4 pareggi.

Scommesse Girone Spagna Euro 2021

Statistiche e quote passaggio girone Polonia

Paga 8.00 volte la posta una vittoria del girone da parte della Polonia, vincitrice del Gruppo F di qualificazione davanti all’Austria, con 8 vittorie, 1 pareggio e 1 sconfitta.

L’avventura europea della Polonia è recente: la 1° qualificazione al torneo continentale risale, infatti, al 2008, con eliminazione al 1° turno. Stessa sorte nel 2012, mentre a Euro 2016 la nazionale polacca arrivò fino ai quarti di finale, eliminata solo ai rigori dal Portogallo.

Una squadra, dunque, da tenere in grande considerazione, anche perché in rosa può contare su un certo Robert Lewandowsky: la punta del Bayern Monaco, recordman di presenze (111) e gol (60) con la sua nazionale, è l’eccellenza di una selezione in grado di sorprendere.

Nella Polonia giocano molti calciatori “italiani”, nel senso che frequentano o hanno frequentato la nostra Serie A: dal portiere della Juventus Szczesny all’attaccante del Napoli Milik, dall’ex Milan Piątek all’ex Torino Glik, passando per Zielinski, Skorupski e Cionek.

A guidare la Polonia è il ct Jerzy Brzęczek, medaglia d’argento da giocatore alle Olimpiadi del 1992 e, curiosità, o zio dell’esperto centrocampista Błaszczykowski.

Statistiche e quote passaggio girone Spagna

È la Spagna la grande favorita nel Gruppo E: una vittoria del girone da parte della Roja è data a 1.30. Si tratta della quota più bassa dei 6 gironi di Euro 2021.

La Spagna (8.00), al pari di Italia e Germania (8.50), è indicata anche dai bookmakers come una delle nazionali in grado di insidiare le favorite della vigilia, ovvero Inghilterra, Belgio, Olanda e Francia.

I numeri, d’altronde, parlano chiaro: nonostante il passaggio a vuoto ai Mondiali 2014 e le 2 eliminazioni consecutive agli ottavi a Euro 2016 e ai Mondiali 2018, la Spagna è la più titolata degli anni 2010 con 20 trionfi su 57 nelle competizioni per nazionali. Germania (9) e Francia (7) seguono a distanza siderale. Spagnoli 1° anche considerando il numero di finali (32) e qualificazioni (46).

La Roja è una delle nazionali calcistiche più titolate: detiene con la Germaniail record di campionati europei vinti,con 3 titoli conquistati (1964, 2008, 2012) su 4 finali disputate (2° posto nel 1984). È, inoltre, l’unica nazionale ad aver vinto 2 titoli continentali di seguito, con anche un Mondiale nel mezzo (nel magico quinquennio 2008-2012).

A Euro 2021 (11° partecipazione al torneo) la Spagna, nuovamente guidata dall’ex tecnico di Barcellona e Roma Luis Enrique, è approdata vincendo (da imbattuta) il Gruppo F di qualificazione, con 8 vittorie e 2 pareggi. Al 2° posto si è piazzata proprio la Svezia, che la Roja si ritroverà di fronte alla fase finale.

Statistiche e quote passaggio girone Svezia

Dopo aver negato l’accesso all’Italia ai Mondiali 2018, dove poi ben figurò, arrivando fino ai quarti di finale, eliminata dall’Inghilterra, la Svezia approda a Euro 2021 come 2° del Gruppo F: con 6 vittorie, 3 pareggi e 1 sola sconfitta, la nazionale nordica ha chiuso alle spalle della Spagna, tenendo a debita distanza Norvegia e Romania.

La vittoria del girone da parte degli uomini del ct Janne Andersson è quotata 9.00.

I Blågult(gialloblù) sono alla 7° partecipazione al campionato europeo: punto più alto finora raggiunto è la semifinale del 1992, quando, da debuttante, la selezione nordica si arrese 3-2 alla Germania.

Nel 2004 la nazionale svedese arrivò fino ai quarti, eliminata solo ai rigori dall’Olanda. Nelle ultime 3 edizioni sono, però, arrivate 3 eliminazioni consecutive al 1° turno.

Svezia e Italia sono molto più “vicine” di quel che si pensi: dopo il già citato spareggio per i Mondiali 2018, a referto c’è anche il famigerato “biscotto” di Euro 2004, quando il pareggio per 2-2 tra Svezia e Danimarca all’ultima giornata dei gironi buttò fuori dal torneo l’Italia di Trapattoni.