Inter-Fiorentina: quote, risultati e statistiche

“La porti un biscione a Firenze” potremmo dire, strizzando l’occhio a Odoardo Spadaro. In realtà, che sia la Beneamata a giocare in riva all’Arno o la Viola all’ombra della Madonnina poco cambia: Inter-Fiorentina è una sfida storica del calcio italiano in grado di regalare sempre grandi emozioni, partite spettacolari e non di rado gol a grappoli. 

Quote scommesse su Inter-Fiorentina del 26/09/2020

Analizziamo le quote per la gara tra Inter e Fiorentina, gara valida per la 2° giornata di Serie A, in programma sabato 26 settembre alle 20:45. Per i nerazzurri sarà il debutto in campionato, essendo stata rinviato a fine mese l’esordio previsto con il neopromosso Benevento. La Viola torna, invece, in campo, dopo aver vinto la settimana scorsa con il Torino.

Favorita, secondo le analisi dei bookmaker, è l’Inter (1.50): i nerazzurri, d’altronde, sono stati una delle protagoniste della passata stagione, chiudendo 2° sia in campionato, alle spalle delle Juventus, sia perdendo la finale di Europa League con il Siviglia. Riconfermato Conte in panchina e sostanzialmente il gruppo 2019/2020 con pochi aggiustamenti, i milanesi puntano a fare l’ultimo step per tornare in vetta dopo oltre un decennio. C’è l’incertezza del debutto, ma, ciononostante, l’Inter parte con i favori del pronostico. Attenzione, però, alla Fiorentina (6.00), che spesso al Meazza è stata capace di regalare grattacapi e delusioni ai nerazzurri, con l’opzione pareggio (4.60) da non escludere. Segno X in entrambe le sfide della passata stagione, 4 nelle ultime 5 gare.

Scopriamo inoltre le scommesse più popolari e le rispettive quote per Inter-Fiorentina:

TIPOLOGIE DI SCOMMESSA QUOTE
Esito Finale 1X2 1 = 1.50 X = 4.60 2 = 6.00
Under/Over Under 2.5 = 2.20 Over 2.5 = 1.60  

Alcuni dati importanti da tenere a mente se si vuole scommettere su Inter-Fiorentina: prima dello 0-0 di fine luglio, l’Inter aveva vinto le precedenti 3 partite interne con la Fiorentina. L’ultima sconfitta, 1-4, risale al settembre 2015. I nerazzurri hanno segnato finora ben 250 gol contro la Fiorentina in Serie A: solo contro la Roma (277) i milanesi hanno realizzato più reti in campionato. Le varie scommesse che hanno il gol al centro diventano, dunque, un’opzione interessante da approfondire.

Inter e Fiorentina: le origini

L’Inter nasce nel marzo del 1908. A fondarla? Dei milanisti. 43 soci rossoneri, in particolare, usciti dalla compagine societaria perché contrari alla politica molto nazionalista e sostenitori dell’importanza della componente straniera dietro la scrivania e in campo. Non a caso il vero nome dell’Inter è Internazionale. Lo è anche oggi, a livello di proprietà: dal 2013 è straniera, con Thohir prima e il gruppo cinese Suning poi a raccogliere l’eredita di Moratti. Fin dalla fondazione, l’Inter indossa una maglia a strisce verticali nerazzurre, a parte una breve parentesi nel 1928, quando adottò una maglia bianca rossocrociata.

Firenze è semplicemente… la culla del calcio. La storia inizia con il calcio fiorentino, diffuso nel tardo ‘400. All’inizio del 20° secolo, dopo l’esperienza pionieristica del Florence Football Club, si formano le sezioni calcio delle 2 più gloriose e antiche società sportive cittadine: il Club Sportivo Firenze e la Palestra Ginnastica Fiorentina Libertas. L’acceso dualismo viene spento nel 1926, quando il marchese Luigi Ridolfi Vay da Verrazzano, presidente del Club Sportivo Firenze, convince i soci dei 2 club a unire le forze. Nasce così la Fiorentina. Nel settembre 1929 debutta la nuova divisa di colore viola: 1 anno dopo è Serie A.

Partite tra Inter e Fiorentina: gli incontri più significativi

Inter-Fiorentina del 26 settembre 2020 sarà il 165° confronto in Serie A tra Fiorentina e Inter: 66 i successi nerazzurri, 44 le vittorie della Viola, 55 i pareggi.
Vediamo gli incontri più significativi tra Inter e Fiorentina:

  • Inter-Fiorentina 1-1, 29 aprile 1931    
    È il 1° incrocio di sempre in Serie A tra le 2 formazioni: all’Arena Civica di Milano finisce con un pareggio. In gol Meazza per l’Ambrosiana Inter e Neri per la Fiorentina. La 1° vittoria viola arriverà (in casa) nell’aprile del 1932 con un 3-0 griffato Bonesini (doppietta) e Galluzzi. 
  • Inter-Fiorentina 7-1, 6 gennaio 1949  
    Epifania con scorpacciata di gol a San Siro. In rete per i nerazzurri vanno Fiorini, Nyers, Amadei (doppietta per ciascuno) e Armano, mentre il gol del viola Pandolfini serve solo per le statistiche. Si tratta di una delle sconfitte più pesanti nella storia dei Gigliati.     
  • Inter-Fiorentina 1-2, 24 novembre 1969   
    È la stagione del 2° scudetto della Fiorentina e la squadra di Pesaola certifica la supremazia andando a vincere a casa dei nerazzurri. Viola in vantaggio con Chiarugi al 33°, poi nella ripresa arrivano prima il gol dello 0-2 firmato dal brasiliano Amarildo, poi il gol bandiera di Domenghini.
  • Fiorentina-Inter 4-3, 12 febbraio 1989
    La stagione 1988/1989 è quella dei record per l’Inter di Trapattoni. Eppure a Firenze, dove arriva da imbattuta, il copione è diverso. Nerazzurri rimontati 2 volte dai ragazzi di Sven-Göran Eriksson. Vantaggio Inter con Matthäus al 13° su rigore, ma i Viola ribaltano tutto con Baggio (33°) e Cucchi (52°). Nuovi sorpasso e controsorpasso grazie alle doppiette di Aldo Serena per l’Inter e del compianto Stefano Borgonovo per i toscani.
  • Inter-Fiorentina 2-0, 3 aprile 1999
    Vittoria di rigore in una stagione horror per l’Inter, che cambia ben 4 allenatori (Simoni, Lucescu, Castellini, Hodgson) e chiude mestamente all’8° posto. Partita a suo modo storica: Ronaldo, autore della doppietta dal dischetto, gioca per la 1° volta con la fascia di capitano al braccio. La Fiorentina, nonostante questo passo falso, chiude 3° alle spalle di Milan e Lazio, qualificata ai preliminari di Champions League. 
  • Fiorentina-Inter 5-4, 22 aprile 2017    
    Sfida rocambolesca e piena di gol al Franchi. Il 1° tempo si chiude con l’Inter in vantaggio 2-1, ma nella ripresa i viola dilagano segnando 4 reti (e fallendo con Bernardeschi un rigore). Per i nerazzurri di Icardi, autore di una tripletta, la sconfitta risulterà decisiva per l’esclusione dall’Europa a fine torneo.

Statistiche Inter-Fiorentina

Statistiche Inter

  • Sono 39 i trofei nella bacheca nerazzurra: 18 scudetti, 7 Coppa Italia, 5 Supercoppa di lega, 3 Champions League, 3 Coppa Uefa, 2 Coppa Intercontinentale, 1 Mondiale per club
  • L’ultimo trofeo vinto è la Coppa Italia del 2010/2011
  • Dal 1929, anno della creazione della Serie A a girone unico, l’Inter è l’unica squadra ad avere partecipato a tutte le sue edizioni senza mai retrocedere
  • L’Inter è l’unica squadra italiana ad aver centrato (nel 2010) il triplete, ovvero la vittoria del campionato, coppa nazionale e Champions League
  • Il giocatore più presente in maglia nerazzurra è Javier Zanetti (859 gettoni in 19 stagioni), mentre il goleador all time è Giuseppe Mezza (288 reti)   

Statistiche Fiorentina

  • Nella bacheca della Viola spiccano 2 scudetti (1955/1956, 1968/1969), 6 Coppa Italia, 1 Supercoppa italiana, 1 Coppa delle Coppe e 1 Mitropa Cup
  • La Fiorentina ha chiuso per 8 volte il campionato di serie A con la migliore difesa
  • I toscani detengono il record assoluto di 2° posti consecutivi conquistati in Serie A: 4 tra il 1956/1957 e il 1959/1960
  • La Fiorentina è una delle 13 squadre ad aver disputato almeno 1 finale in tutte le 3 principali competizioni Uefa (Champions League, Coppa Uefa/Europa League, Coppa delle Coppe)
  • Recordman di presenze in maglia viola è Giancarlo Antognoni (429), mentre i top goleador sono Hamrin (208 gol) e Batistuta (207)

Gol, emozioni, campioni: Inter-Fiorentina non è mai una gara come le altre. Se siete appassionati di calcio, su Better di Lottomatica trovate tutte le statistiche sul match di San Siro, con le quote scommesse sul prossimo incontro, i risultati precedenti e le varie tipologie di scommesse per prepararsi al meglio al match.