Napoli vs Inter: quote, risultati e statistiche

Martedì 28 Luglio 2020 ore 21.45 va in scena, allo stadio San Siro di Milano, il big match tra Inter e Napoli valido per la 37° Giornata di Serie A.

Con lo Scudetto ormai vinto dalla Juventus, la squadra di Conte vuole consolidare il secondo posto mentre, dall’altra parte, il Napoli di Gattuso vuole terminare la stagione nel miglior modo possibile con l’obiettivo dell’ingresso in Europa League già conquistato grazie alla vittoria della Coppa Italia.

Quote scommesse su Inter - Napoli del 16/12/2020

Le quote 1x2 per la partita di Serie A Inter-Napoli del 28/07/2020 risultano a favore dei nerazzurri: il segno 1 è quotato a 2.05, il segno X a 3,65 mentre il segno 2 a 3,40. Per la tipologia di scommessa Under/Over risulta favorito il segno Over a 1,17.

Scopriamo inoltre le scommesse più popolari e le rispettive quote per Inter-Napoli:

Tipologie di scommessa Quote

Esito Finale 1X2

1 = 2.05

X = 3.65

2 = 3.40

Under/Over

Under 1.5 = 4.25

Over 1.5 = 1.17

 

 

Under 2.5 = 2.15

Over 2.5 = 1.65

 

 

Under 3.5 = 1.42

Over 3.5 = 2.60

 

Goal/ No Goal

Goal = 1.57

No Goal = 2.25

 

 

Goal + Under = 6.75

No Goal + Under = 2.80

 

 

Goal + Over = 1.90

No Goal + Over = 8.00

 

Doppia Chance

1X = 1.30

X2 = 1.72

12 = 1.25

Inter-Napoli: le origini

L'Inter nasce nel 1908… dal Milan. È, infatti, su iniziativa di 43 soci dissidenti del club rossonero, contrari alla politica molto nazionalista del club, che nasce la nuova realtà calcistica di Milano. Nel 1909 il debutto nel campionato italiano, nel girone lombardo, dove affronta, tra le altre, proprio il Milan. Le partite dell'Inter vengono ospitate prima in Ripa Ticinese, poi all'Arena, infine al Meazza di San Siro, sul cui futuro si sta dibattendo.
Le origini del Napoli parlano, invece, inglese: William Poths, impiegato britannico della compagnia marittima commerciale Cunard Line, trasferito a Napoli nel 1903, portò con sé molte delle sue abitudini inglesi, tra cui la grande passione straordinaria per il football. Tra il 1904 e 1905 nasce il Naples Football Club, la prima vera rappresentativa di calcio fondata a Napoli: la maglia è a strisce blu mare e celeste. Nel 1921, poi, la fusione con l'Internazionale per dare vita all'Internaples, da cui nascerà nel 1926 l'Associazione Calcio Napoli.
La prima volta tra Inter e Napoli è nella stagione 1926/1927: da allora sono oltre 160 le sfide andate in scena tra lombardi e campani, il grosso in Serie A, ma non solo.

Partite Inter-Napoli: gli incontri più significativi

  • Inter-Napoli 9-2, 19 dicembre 1926
    È proprio contro i nerazzurri che il Napoli fa il suo esordio in campionato: si gioca allo stadio dell'Arenaccia domenica 3 ottobre 1926 e finisce 0-3 per l'Internazionale, che al ritorno sommerge di reti il Napoli, con 4 gol dello Powolny. È l'incontro con più gol nella storia tra Inter e Napoli.
  • Inter-Napoli 1-4, 8 maggio 1955
    Napoli corsaro a Milano: la squadra allenato da Monzegli rifila un pesante e sorprendente poker ai campioni d'Italia in carica. Per i partenopei doppiette di Masoni e Beltrandi. Inutile la rete di Armano su calcio di rigore per il momentaneo 1-1 interista.
  • Inter-Napoli 2-1, 2 dicembre 1985
    Inter contro Napoli, Rumenigge contro Maradona: la Prima dell'argentino alla Scala del calcio è, però, negativa. Vince l'Inter 2-1 in rimonta grazie a un gol del fuoriclasse tedesco e di “spillo” Altobelli, dopo l'iniziale vantaggio di Caffarelli.
  • Inter-Napoli 2-1, 28 maggio 1989
    L'Inter dei record fa 13 (scudetti): è la sfida che vale il tricolore per gli uomini di Trapattoni. Al 36° Careca gela il Meazza, portando in vantaggio il Napoli con un bolide che s'infila all'angolino alle spalle di Zenga. Nella ripresa l'Inter trova prima il pari con un tiro di berti deviato da Fusi e poi all'84° con Matthäus su punizione. È il gol scudetto.
  • Napoli-Inter 1-1 (5-3 ai calci di rigore), 26 febbraio 1997
    Non solo la Serie A è stata palcoscenico degli incroci tra Inter e Napoli: anche la Coppa Italia ha regalato sfide emozionanti, come quella d'inizio 1997. Nella semifinale d'andata a San Siro finisce 1-1 con botta e risposta iniziale griffato Zamorano-Cruz; un mese dopo al San Paolo stesso risultato con Beto a riprendere il vantaggio siglato da Zanetti. Ai rigori Napoli perfetto e finale conquistata.
  • Napoli-Inter 1-3, 6 gennaio 2020
    Le trasferte in Campania per l'Inter, da quando il Napoli nel 2007 è tornato in Serie A dopo il fallimento, sono sempre parecchio insidiose: 12 partite, 8 sconfitte, 4 pareggi e nessuna vittoria per i nerazzurri. A distanza di 23 anni (ultima vittoria nell'ottobre 1997), Conte sfata il tabù: la sblocca Lukaku, che poi raddoppia su papera di Meret; nel finale del 1° tempo Milik prova a riaprire la partita, ma nella ripresa arriva il sigillo di Lautaro Martinez che chiude i conti. Epifania nerazzurra.

Statistiche Inter-Napoli

STATISTICHE INTER

  • Sono 39 i trofei nella bacheca nerazzurra: 18 scudetti, 7 Coppa Italia, 5 Supercoppa di lega, 3 Champions League, 3 Coppa Uefa, 2 Coppa Intercontinentale, 1 Mondiale per club
  • L'ultimo trofeo vinto è la Coppa Italia del 2010-2011
  • Dal 1929, anno della creazione della Serie A a girone unico, l'Inter è l'unica squadra ad avere partecipato a tutte le sue edizioni senza mai retrocedere
  • L'Inter è l'unica squadra italiana ad aver centrato (nel 2010) il triplete Campionato-Coppa nazionale-Champions League
  • 8.115: tanti i giorni passati dall'ultima vittoria dell'Inter al San Paolo (ottobre 1997-gennaio 2020)

STATISTICHE NAPOLI

  • 12 i trofei nel palmarès del Napoli, tra cui 2 scudetti (1986/1987 e 1989/1990)
  • Il Napoli 1989/1990, con Bologna (1931/1932) e Juventus (1932/1933), vanta il record di punti (33 su 34) ottenuti nelle gare interne in un campionato a 18 squadre con 2 punti per vittoria (16 vittorie ed 1 pareggio in 17 partite)
  • Il Napoli detiene il record di partite consecutive vinte in Coppa Italia: 20
  • Il Napoli è l'unica squadra che ha vinto la Coppa Italia militando in Serie B (1961-1962)
  • Record d'incasso in campionato: circa 3.200.000.000 di lire proprio in un Napoli-Inter del 1989