Italia-Svizzera sarà la 2° partita del Gruppo A di Euro 2021: calcio d’inizio alle ore 21:00 allo stadio Olimpico di Roma.

La sfida sarà la 3° gara in programma mercoledì 17 giugno 2021, dopo Finlandia-Russia alle 15:00 a San Pietroburgo per il Gruppo B e il match delle 18:00 che a Baku mette di fronte Turchia e Galles nello stesso girone degli Azzurri.

Quote scommesse Italia-Svizzera

Una sfida che si preannuncia molto equilibrata: basti pensare che la Svizzera è imbattuta nelle ultime 5 partite agli Europei. Quella elvetica è una buona difesa, anche se, va detto, non imperforabile, mentre l’attacco non sempre gira al meglio: la Svizzera ha, infatti, segnato più di 1 gol soltanto in una delle 13 partite disputate agli Europei; è accaduto nella vittoria 2-1 contro il Portogallo nella fase a gironi del 2008, edizione in cui gli elvetici erano padroni di casa, assieme all’Austria.

È l’Italia, indicata dai bookmaker come una delle nazionali potenzialmente in grado d’inserirsi nella lotta per i primi posti del torneo, a partire come favorita nella sfida alla Svizzera, che, tuttavia, quotata a 5.00, è la principale avversaria dell’Italia (1.55) alla vigilia per la vittoria del girone.

Sarà, dunque, una gara ostica quella che attende gli Azzurri: tra le varie tipologie di scommessa, oltre alla classica ESITO FINALE 1X2, si potrebbe optare per GOAL/NO GOAL e i vari UNDER/OVER, visto anche il comportamento dei rispettivi attacchi e difese nella marcia di avvicinamento a Euro 2021.  

Tra le opzioni di scommessa c’è anche RISULTATO ESATTO 26 ESITI: tra gli esiti proposti, vi sono i pareggi per 0-0 e 1-1 (le ultime 3 sfide tra Italia e Svizzera sono finite con uno di questi risultati).

In alternativa, si potrebbe optare per l’UNDER/OVER 3,5, partendo anche qui da una considerazione: delle 58 sfide andate finora in scena tra Italia e Svizzera, in 16 occasioni gli Azzurri hanno segnato 3 o più gol agli avversari (l’ultima nel 1986, 3-2).

Statistiche e pronostici Italia-Svizzera

Come per la Turchia, anche per la Svizzera si tratta della 5° partecipazione ai campionati europei, dopo le esperienze nel 1996, 2004, 2008 e 2016.
Gli elvetici hanno raggiunto la fase a eliminazione diretta 1 sola volta, nell’ultima edizione del 2016, eliminati ai rigori agli ottavi dalla Polonia, dopo l’1-1 maturato nei tempi regolamentari e supplementari.
La Svizzera ha sempre superato la fase a gironi con Petković in panchina, ma non ha mai vinto una partita a eliminazione diretta: nei Mondiali del 2014 e 2018, a Euro 2016 e in Nations League.

Come si è visto, la Svizzera è imbattuta nelle ultime 5 partite ai campionati europei (2 vittorie e 3 pareggi), senza contare le partite finite ai rigori: in precedenza aveva perso 6 delle prime 8 partite nella competizione. Insomma, un deciso cambio di passo di cui il ct azzurro Mancini dovrà tenere conto.      
Nelle qualificazioni la Svizzera, in 8 partite, ha segnato 19 gol, subendone 6 (37 gol fatti e 4 subiti dall’Italia, ma in 10 partite, essendo quello egli Azzurri un girone da 6 squadra): gli elvetici hanno vinto il Gruppo D con 17 punti davanti alla Danimarca.
Nonostante la Svizzera sia la nazionale affrontata più volte (58) dagli Azzurri, non esistono precedenti finora agli Europei: sono 3, invece, gli incroci ai Mondiali e il bilancio è a favore della Svizzera (2 vittorie e 1 sconfitta).
Dei 58 incroci finora tra Italia e Svizzera sono 28 le vittorie degli Azzurri, a fronte di 8 sconfitte e 22 pareggi. L’Italia non perde con la Svizzera dal 1993: da allora sono arrivati 4 successi e altrettanti pareggi.       

Quella svizzera è una nazionale molto “italiana”, a cominciare dal ct, Vladimir Petković, in carica dall’agosto 2014: l’ex tecnico della Lazio è il 2° allenatore a guidare la Svizzera in 3 grandi competizioni internazionali consecutive dopo Köbi Kuhn (Euro 2004, Mondiale 2006 e Euro 2008).
Tra i giocatori della Svizzera che conoscono bene la Serie A ci sono l’atalantino Freuler, l’ex Milan Ricardo Rodriguez, l’ex Lazio e Juventus Lichsteiner, oltre a Shaqiri: l’attaccante del Liverpool, meteora all’Inter nel 2015, ha preso parte attiva al 47% dei gol della Svizzera in grandi competizioni internazionali dal 2014 (Coppa del Mondo + Europei), segnando 5 reti e fornendo 2 assist sui 15 gol totali degli elvetici nel 2014-2016. La difesa azzurra è avvisata…