Juventus vs Lazio: quote, risultati e statistiche

Non è come la kryptonite per Superman o come il giallo per Lanterna Verde, ma poco ci manca: a proposito di colori, quello più indigesto ultimamente ai supereroi del calcio italiano, la Juventus, è il biancoceleste della Lazio.

Parlare di bestia nera con una squadra che nell’ultimo decennio è stata in grado di vincere 8 scudetti, 4 Coppe Italia e altrettante Supercoppe italiane potrebbe sembrare assurdo, eppure è così: le poche briciole lasciate dai bianconeri negli ultimi anni in termini di trofei agli avversari sono state raccolte in buona parte proprio dalla Lazio, che ha sottratto ai torinesi 2 Supercoppe italiane (2017 e 2019 contro la Juve) e 1 Coppa Italia (2019).

Juve-Lazio: le origini

La Juventus nasce il 1° novembre del 1897 grazie a un gruppo di liceali uniti dalla passione per il football, da poco importato dall’Inghilterra: si ritrovano abitualmente su una panchina in corso Re Umberto, in centro a Torino, e hanno un sogno, ovvero fondare una società sportiva che proprio nel football abbia la sua ragione d’essere. Detto, fatto: nasce così la Juventus, destinata a diventare il club più vincente d’Italia con quasi 70 trofei in bacheca.

Genesi simile per la Lazio. È il gennaio del 1900: in piazza della Libertà, a Roma, 9 giovani legati dalla passione comune per lo sport fondano la Società Sportiva Lazio. Scelgono come simbolo l’aquila, emblema delle legioni romane, e come colore il biancoceleste, omaggio alla Grecia, sede delle 1° Olimpiadi moderne. A distanza di 120 anni, la Lazio è una realtà del calcio italiano e internazionale, ma non solo: la polisportiva Lazio, con le sue 45 sezioni, è la più grande e decorata d'Europa.      

Partite Juventus-Lazio: gli incontri più significativi

  • Lazio-Juventus 1-2, 20 gennaio 1929
    Allo Stadio Della Rondinella, tempio romano della Lazio, va in scena il 1° incontro ufficiale tra le 2 squadre, valevole per il Campionato di Divisione Nazionale. Il match, disputato su un terreno fangoso ai limiti della praticabilità, vede la vittoria per 2-1 della Juve: vantaggio bianconero al 5° con Borgo, immediato pareggio laziale con Spivach. Nel finale la decide Sanero. 
  • Juventus-Lazio 5-3, 23 settembre 1951         
    È la partita con più gol della storia finora tra bianconeri e biancocelesti: ben 8. Botta e risposta iniziale con vantaggio dei torinesi con Muccinelli e immediato pareggio di Gülesin. Allungo della Juve con Praest e i 2 Hansen. I gol di Antoniotti e Flamini per la Lazio e la firma ancora di Muccinelli fissano il risultato sul 5-3 finale.
  • Lazio-Juventus 3-0, 2 ottobre 1977    
    All’Olimpico si sfidano i campioni d’Italia della Juventus e la nuova rampante Lazio che miscela giovani talenti e vecchie volpi. In apertura gol di Garlaschelli, poi nella ripresa si scatena Giordano, autore di una doppietta d’autore (strepitoso il gol del 3-0). Una vittoria che resterà negli annali: pare siano stati proprio l’entusiasmo e i cori del pubblico di quel giorno a ispirare il celebre Inno alla Lazio di Aldo Donati.
  • Juventus-Lazio 6-1, 17 aprile 1994    
    Dei 4 rotondi 6-1 rifilati alla Lazio, il più recente risale a metà anni ’90: 3-0 a fine 1° tempo con gol di Vialli, autorete di Bacci e firma di Kohler. Nella ripresa la Lazio prova a riportarsi in partita al 12°, grazie a Beppe Signori, ma Vialli è in giornata di grazia e segna altre 2 reti. Nel finale arriva la perla di Roberto Baggio, che salta 4 avversari prima di trafiggere ancora una volta Marchegiani.
  • Juventus-Lazio 1-2, 17 ottobre 2017
    La Lazio torna a vincere nella Torino bianconera dopo 15 anni grazie a Immobile, autore della doppietta decisiva nella ripresa che ribalta l’iniziale vantaggio juventino di Douglas Costa. All’ultimo secondo dell'ultimo minuto di recupero, Dybala si fa stregare da Strakosha, sbagliando il rigore che condanna la Juve al 1° ko in campionato.
  • Lazio-Juve 3-1, 7 dicembre 2019
    La Lazio di Inzaghi coglie la 7° vittoria di fila e infligge alla Juve di Sarri la 1° sconfitta stagionale: sblocca il match Cristiano Ronaldo, ma nel recupero del 1° tempo Luiz Felipe pareggia di testa. Nella ripresa succede di tutto: rosso a Cuadrado, capolavoro di Milinković-Savić per il 2-1. Nel finale Szczesny para un rigore a Immobile, ma Caicedo cala comunque il tris nel recupero. La Lazio non vinceva in casa contro la Juventus da 16 anni.

Statistiche Juventus-Lazio

Statistiche Juventus

  • 67 i trofei nella bacheca della Juventus: 35 scudetti, 13 Coppe Italia, 8 Supercoppe italiane, 3 Coppe Uefa, 2 Champions League, 2 Coppe intercontinentali, 2 Supercoppe europee, 1 Coppa delle Coppe, 1 Intertoto
  • I bianconeri detengono il primato per scudetti vinti consecutivamente: 8 dal 2011/2012
  • La Juventus è anche la squadra che è arrivata più volte 2° in Serie A, ben 17
  • Tra i numerosi primati della Juventus: record di punti in Serie A in un solo campionato (102, 2013/2014) e maggior numero di vittorie in una stagione in Serie A (33, 2013/2014)
  • Contro la Lazio Gianluigi Buffon ha mantenuto inviolata la porta per ben 23 volte in carriera

Statistiche Lazio

  • Nel palmarès della Lazio vi sono 16 trofei, tra cui 2 scudetti (1973/1974 e 1999/2000), 5 Supercoppa italiana e ben 7 Coppa Italia
  • La Lazio ha vinto 3 Coppe Italia nelle ultime 10 stagioni, arrivando 3 volte in finale nelle ultime 5 edizioni
  • Per 11 volte i biancocelesti sono stati in Serie B: l’ultima nel 1987/1988
  • Recordman di presenze è Giuseppe Favalli (401), mentre il goleador è Silvio Piola (159)
  • 14 partite senza vittoria (in casa contro la Juventus dal 2003 al 2019) è il record assoluto in negativo nella storia biancoceleste contro qualsiasi avversaria di Serie A

Quote Juve-Lazio

È una sfida avvincente e per nulla scontata, specie negli ultimi tempi: il talento in campa non manca, la grinta neppure e così il match si riempie di molteplici contenuti tecnici, che gli analisti di Better prendono in esame per elaborare le quote Lazio-Juve.

Su Lottomatica.it potete approfondire Juve-Lazio nel dettaglio, consultando anche le varie tipologie di scommessa per cui optare: per esempio, avendo a che fare con bomber di razza come Immobile, GOAL/NO GOAL, UNDER/OVER o la combo MARCATORE+ESITO FINALE.

Di certo, con Juventus-Lazio, a prescindere dalle scommesse, in campo scendono un passato glorioso, un presente eccitante e un futuro gagliardo, tutto da scrivere.