Lazio vs Inter: quote, risultati e statistiche

In Serie A sono tante le sfide significative, ma, forse, nessuna come Lazio-Inter ha così tanto da raccontare nell'ultimo periodo: dalla finale di Coppa Uefa al 5 maggio, dalla Lazio cannibale d'inizio anni 2000 al triplete interista divenuto tale anche grazie a una notte romana a tratti farsesca.
Lazio-Inter è ormai una classica del nostro campionato ed è anche una sfida tra 2 club che in 90 anni si sono fatti dispetti terribili e favori impagabili, di campioni passati da una all'altra e viceversa (Vieri e Crespo, Stanković e Mihajlović, Peruzzi e de Vrij, tra i tanti). L'attuale CT della Nazionale Roberto Mancini è il filo comune, avendo vinto con entrambe.
Più che una semplice partita di calcio, Lazio-Inter è, insomma, una cornucopia di aneddoti ed emozioni, tutte da (ri)scoprire: una storia partita nel lontano 1928 e che domenica 4 ottobre alle 15:00 vivrà un nuovo capitolo. 

Quote Lazio-Inter del 04-10-2020

Lazio-Inter, gara valida per il 3° turno di Serie A, è la sfida tra le principali antagoniste della Juventus della passata stagione: Lazio concreta e sorprendente per buona parte della stagione, salvo un rallentamento fatale post lockdown che l'ha relegata al 4° posto; Inter, di contro, tornata nelle zone nobilissime della classifica. Quest'anno entrambe puntano a migliorare. Le quote 1X2 calcio annunciano la sfida dell'Olimpico come un match piuttosto equilibrato: 2.80 le quote per la vittoria dei padroni di casa, 2.40 per gli ospiti, con il pari (verificatosi ben 59 volte finora nei precedenti) che paga 3.60. Sono 170 le sfide andate in scena tra Lazio e Inter in tutte le competizioni: nerazzurri in vantaggio dall'alto delle 69 vittorie contro i 42 successi biancocelesti. All'Olimpico, però, è avanti la Lazio, con 30 vittorie, a fronte di 24 successi dei milanesi.  

Tipologie di scommessa Quote Lazio-Inter
Esito finale 1x2 1 = 2.80 X = 3.60 2 = 2.40
Under/Over Under 2.5 = 2.20 Over 2.5 = 1.60  
Goal/No Goal Goal = 1.52 No Goal = 2.35  
Doppia Chance 1X = 1.53 X2 = 1.42 12 = 1.25

Lazio-Inter: le origini

Il 9 gennaio del 1900, in piazza della Libertà, 9 giovani si riuniscono. Sono sportivi e d'estate si cimentano nelle specialità che il Tevere ancora balneabile consente: canottaggio e nuoto, mentre in inverno si danno al podismo. L'imminente corsa di Roma impone agli atleti l'appartenenza a una società: nasce così la Lazio. Il simbolo scelto è l'aquila, emblema delle legioni romane, mentre per il colore si opta per il biancoceleste in onore della Grecia, patria delle prime Olimpiadi moderne. A distanza di 120 anni, la Lazio è una realtà del calcio italiano ed europeo, ma non solo: ha, infatti, una polisportiva che con le sue 45 sezioni è la più grande e decorata d'Europa, si fregia del raro titolo di Ente Morale ed è Stella d'Oro al merito sportivo.           

Il primo vagito dell'Inter, anzi dell'Internazionale (questo è il suo nome per intero), risale, invece, al 9 marzo del 1908: il club nerazzurro nasce su iniziativa di 43 soci dissidenti del Milan contrari alla politica molto nazionalista della società rossonera e sostenitori dell'importanza della componente straniera sia in società, sia sul campo. Nel 1909 la nuova squadra di Milano, composta prevalentemente da giocatori svizzeri, debutta nel campionato italiano, nel girone lombardo, dove affronta anche il Milan. Le partite dell'Inter vengono ospitate prima in Ripa Ticinese, zona Navigli, poi all'Arena Civica, infine a San Siro.

Partite Lazio-Inter: gli incontri più significativi

Lazio-Inter 1-0, 18 dicembre 1966
Merita una menzione questa vittoria della Lazio a metà anni '60, perché conquistata dopo 8 anni di digiuno, contro un'Inter formidabile (Sarti, Burgnich, Facchetti, etc.) e al termine di un match intenso e appassionante. La decide D'Amato all'80° con un gol spettacolare dopo 60 metri di corsa.
Lazio-Inter 0-3, 6 maggio 1998            
A Parigi si gioca la 1° finale di Coppa Uefa in gara secca e in campo ci sono 2 italiane: la Lazio, alla 1° assoluta in una finale europea e reduce dalla vittoria della Coppa Italia sul Milan, e l'Inter, sconfitta l'anno prima nella doppia sfida di finale dallo Schalke 04. Segnano Zamorano, Zanetti e Ronaldo (memorabile il suo doppio passo): per Moratti è il 1° trofeo da presidente.

Lazio-Inter 4-3, 8 settembre 2000
È una Lazio cannibale: gli uomini di Eriksson, dopo campionato (quando la Juventus affondò a Perugia) e Coppa Italia, vinta ai danni dell'Inter, mettono in bacheca anche la Supercoppa. Partita spumeggiante e ricca di gol, tra cui quello della meteora interista Vampeta.

Lazio Inter 4-2, 5 maggio 2002
Non ci sarebbe neanche bisogna di raccontare questa partita, una delle date simbolo del calcio moderno: l'Inter di Cuper arriva a Roma a +1 sulla Juventus, parte bene, ma sul 2-2 crolla mentalmente e alla fine perde clamorosamente partita e scudetto (andato alla Juve), sorpassata in classifica pure dalla Roma. Le lacrime di Ronaldo in panchina sono un'immagine indelebile.
Lazio-Inter 0-2, 2 maggio 2010            
Notte surreale all'Olimpico: la squadra di Mourinho supera l'ultimo vero ostacolo nel cammino scudetto e a 180 minuti dalla fine del campionato ricacciano la Roma a -2. La Lazio, Muslera a parte, non fa nulla per agevolare gli odiati cugini: memorabile, al 2-0 dell'Inter, l'ironico striscione srotolato dai tifosi laziali (Oh nooo). Per l'Inter sarà il 1° mattone dello storico triplete.

Lazio-Inter 2-3, 20 maggio 2018
È l'ultima giornata del campionato 2017/2018 e Inter e Lazio si giocano la bella per andare in Champions League: al termine di una partita pazza, la banda Spalletti riesce a battere in rimonta i biancocelesti e a qualificarsi per la coppa più prestigiosa, mentre Inzaghi deve accontentarsi dell'Europa League. Decide Vecino all'82°.

Statistiche Lazio-Inter

La storia delle sfide parte il 9 febbraio 1928 con un 3-1 dell'Ambrosiana in casa con un gol di Meazza, il primo dei 18 segnati dal Pepin alla Lazio. Nel marzo 1934 la vittoria più larga di sempre: 8-1 per l'Ambrosiana Inter. Per 7 anni di fila, tra il 1959 e il 1966, la Lazio non riesce a battere i milanesi (da segnalare il 7-0 del 1961 a San Siro): accadde anche tra il 1970 e il 1977. La riscossa laziale inizia negli anni '90: in 13 anni, tra il 1993 e il 2006, l'Inter ottiene 1 solo successo l'1-0 del 1996 con autogol di Nesta.

H3 STATISTICHE LAZIO

• Nel palmarès della Lazio vi sono 16 trofei, tra cui 2 scudetti (1973/1974 e 1999/2000), 5 Supercoppa italiana e ben 7 Coppa Italia
• La Lazio ha vinto 3 Coppa Italia nelle ultime 10 stagioni, arrivando 3 volte in finale nelle ultime 5 edizioni
• Per 11 volte i biancocelesti sono stati in Serie B: l'ultima nel 1987/1988
• Recordman di presenze è Giuseppe Favalli (401), mentre il goleador è Silvio Piola (159)
• Sven-Göran Eriksson è il tecnico più vincente della Lazio (7 trofei), mentre Dino Zoff quello che più volte si è seduto in panchina da allenatore (202)

STATISTICHE INTER

• 39 i trofei nella bacheca nerazzurra: 18 scudetti, 7 Coppa Italia, 5 Supercoppa di lega, 3 volte vincente in Champions League, 3 Coppa Uefa, 2 Coppa Intercontinentale, 1 Mondiale per club
• L'ultimo trofeo come vincente della Coppa Italia è della stagione 2010-2011
• Dal 1929, anno della creazione della Serie A a girone unico, l'Inter è l'unica squadra ad avere
partecipato a tutte le sue edizioni senza mai retrocedere
• L'Inter è l'unica squadra italiana ad aver centrato (nel 2010) il triplete Campionato-Coppa nazionale-Champions League
• Tra i record della squadra nerazzurra: vittorie consecutive in campionato (17 nel 2006-2007);
pareggi consecutivi in campionato (7, 2004/2005); finali consecutive Supercoppa italiana (7, dal
2005 al 2011)
Chi avrà la meglio tra biancocelesti e nerazzurri? Su Better di Lottomatica.it potete scoprire le quote aggiornate di Lazio-Inter e approfondire le elaborazioni dei nostri esperti, oltre a consultare le varie tipologie di scommesse sulla serie A, come risultato esatto multiplo, l'Under/Over 2,5 o le varie scommesse combo che ben si adattano a una sfida incerta come quella dell'Olimpico.