Milan - Bologna: quote, risultati e statistiche

Il derby, uno dei tanti ormai, tra club italiani di proprietà straniera. La sfida dei doppi ex, Pioli e Mihajlović. La piazza dove vincere è un imperativo e dove la pressione a volte può schiacciare e l’oasi che negli anni ha rigenerato e allungato la carriera a molti bomber. Ecco a voi Milan-Bologna, tra le proposte intriganti del 1° turno della Serie A 2020/2021, in calendario lunedì 21 settembre alle 20:45.

Quote Milan-Bologna del 21-09-2020

Non tragga in inganno la passata stagione, con il Milan 6° e il Bologna 12°: Milan-Bologna è partita in grado di regalare emozioni e sorprese, solleticando l’interesse di chi è in cerca di match interessanti su cui piazzare scommesse. L’incontro propone tanti spunti: il Milan parte favorito (1.55 per la vittoria al debutto dei rossoneri), mentre un successo dei rossoblù è dato a 5.25. Paga, infine, 4.40 la posta un eventuale pareggio. L’anno scorso finì con una doppia vittoria del Milan: 3-2 in trasferta al Dall’Ara all’andata, 5-1 al ritorno post lockdown a San Siro. Dati utili se si vuole puntare su tipologie di scommesse che hanno nel numero di gol il loro elemento centrale: l’Over 2,5, per esempio, è quotato 1.55, l’Under 2,5 2.30. Più facile, per i bookmaker, che il match del Meazza finisca con 1 o più gol segnati (Goal a 1.65) più che a reti inviolate (No Goal quotato 2.10).          

Come vanno ultimamente le partenze di Milan e Bologna? Il Milan ha perso la 1° di campionato nelle ultime 2 stagioni: non ha mai fatto tris in Serie A. Il Bologna, dal canto suo, ha vinto solo 1 delle ultime 10 partite al debutto stagionale in Serie A (1-0 contro il Crotone nel 2016), con 4 pareggi e 5 sconfitte. I rossoblù, inoltre, non hanno trovato il gol in 5 degli ultimi 9 esordi stagionali.

TIPOLOGIE DI SCOMMESSA QUOTE

Esito Finale 1X2

1 = 1.55

X = 4.40

2 = 5.25

Under/Over

Under 2.5 = 2.30

Over 2.5 = 1.55

 

Milan e Bologna: le origini

Il Milan è nato nel 1899: a fondarlo un inglese, Herbert Kilpin, perito tessile sbarcato in Italia, prima a Torino e poi a Milano, per impiantare telai meccanici. Appassionato di sport, in particolare di football, all’ombra della Madonnina fonda una nuova società, il Milan, di cui diventa anche capitano e allenatore. La sede viene stabilita alla Fiaschetteria Toscana in via Berchet: da qui parte la gloriosa storia dei rossoneri, che hanno scritto pagine memorabili di storia calcistica, fino a diventare, tra il 2007 e il 2014, il club più titolato al mondo.

Il Bologna nasce 10 anni dopo, il 3 ottobre 1909 presso la birreria Ronzani in via Spaderie. L’iniziativa è di un giovane di origine boema, Emilio Arnstein, che, arrivato in città un anno prima, aveva cercato subito giovani che avessero la sua stessa grande passione per il calcio. Nel 1910/1911 il Bologna parteciperà per la 1° volta a un campionato nazionale: già n decennio più tardi, dopo una finale scudetto persa nel 1920/1921 con la Pro Vercelli, nel 1924/1925 arriva il 1° di 7 scudetti, che fanno dei rossoblù una delle squadre più blasonate del calcio italiano. Dal 2014 è canadese (di proprietà). 

Bologna vs Milan: gli incontri più significativi

Milan e Bologna si affrontano alla 1° di campionato per la 3° volta in Serie A. Bilancio in parità: 1 vittoria del Diavolo nel 1998, 1 degli emiliani nel 2008. Sono 144, invece, i precedenti complessivi tra le 2 formazioni: rossoneri avanti con 68 vittorie, a fronte di 38 successi dei felsinei e 38 pareggi. Il trend non cambia, se si prendono in considerazione solo le gare (90) giocate a Milano: 53 vittorie Milan, 16 successi Bologna, 21 pareggi.

  • Bologna-Milan 6-3, 6 gennaio 1935    
    Epifania di gol al Vittoriale tra Bologna e Milan nel match finora con più reti tra le 2 squadre. Gol in apertura di Arcari III, che porta in vantaggio i rossoneri, ma Schiavio pareggio i conti per i felsinei, i quali allungano con l’autorete di Bonizzoni e i gol di Sansone e Maini. Ripresa a tinte rossonere, con la doppietta di Moretti che non riesce comunque a impensierire la squadra di casa, a segno ancora con Ottani.
  • Bologna-Milan 1-4, 25 giugno 1989   
    Ultima di campionato per il Milan di Arrigo Sacchi, fresco campione d’Europa dopo la vittoria con lo Steaua Bucarest. Al Dall’Ara i rossoneri s’impongono largamente sui rossoblù di Gigi Maifredi. Il 1° tempo si chiude sullo 0-2 grazie alle reti di Mannari e Van Basten. Nella ripresa il Bologna prova a riaprire il match con Marronaro, ma il Milan allunga con Colombo e ancora con il cigno di Utrecht.
  • Bologna-Milan 2-3, 24 gennaio 1999  
    Da meteora a eroe per un giorno: Bruno N’Gotty, arrivato al Milan nell’estate 1998 dalla Ligue 1, vive una stagione alquanto deludente, ma a Bologna è decisivo per la corsa scudetto del Milan di Zaccheroni. Entrato a 5 minuti dal fischio finale con il risultato inchiodato sul 2-2, il francese regala 3 punti importantissimi ai suoi con un gioiello su punizione.
  • Milan-Bologna 3-3, 17 febbraio 2001 
    Il Bologna domina per i primi 23 minuti: schiaccia i rossoneri, sfiora il vantaggio, ma alla 1° occasione in cui l’avversario supera la metà campo va sotto. Doppietta di Shevchenko e 2-0. Nella ripresa il giovane Cipriani, anch’egli con una doppietta, fa 2-2, prima che nel finale Signori e Sala chiudano i conti sul 3-3.   
  • Bologna-Milan 3-3, 25 settembre 2013          
    Il Milan di Allegri va avanti con Poli al 12°, ma subisce il grande ritorno dei felsinei, che con Laxalt (doppietta) e Cristaldo capovolgono tutto. Sembra finita, ma all’89° Robinho e al 91° Abate firmano l'incredibile rimonta rossonera. Da segnalare la traversa colpita al minuto 94 da Diamanti ad Abbiati battuto. 
  • Milan-Bologna 0-1, 6 gennaio 2016    
    Altra Epifania, altra sfida tra Bologna e Milan: dalla scorpacciata del 1935 al solo gol del 2016. A segnarlo è il Bologna di Donadoni, con Giaccherini nel finale. Match ricco di emozioni, con il portiere rossoblù Mirante che para di tutto, regalando ai suoi una vittoria che nella San Siro rossonera mancava da 6 anni. Per il Milan di Mihajlović una sconfitta amara.

 

Statistiche Milan-Bologna

Statistiche Milan

  • Nel ricco palmares rossonero vi sono 51 trofei, tra cui 18 scudetti, 7 Champions League, 5 Supercoppe europee, 3 Coppe intercontinentali e 1 Mondiale per club.
  • Con 7 coppe vinte il Milan è 2° alle spalle del Real Madrid (13) nella classifica dei club più vincenti in Champions League
  • Tra i record della squadra rossonera spicca quello d’imbattibilità in Serie A: 58 incontri senza sconfitte tra il maggio 1991 e il marzo 1993 
  • Il Milan è la 3° squadra al mondo per numero di titoli internazionali vinti (18), a pari merito con Boca Juniors e Independiente, e alle spalle di Real Madrid e Al-Ahly
  • Recordman di presenze in maglia rossonera è Paolo Maldini (905 dal 1984 al 2009), mentre il goleador all time è invece lo svedese Gunnar Nordahl con 221 gol segnati

Statistiche Bologna

  • Nella bacheca rossoblù trovano posto, tra gli altri, 7 scudetti, 2 Coppe Italia, 3 Coppe Mitropa e 1 Coppa Intertoto
  • Il Bologna detiene il singolare record di 2 scudetti vinti allo spareggio: contro il Torino nel 1929 e contro l’Inter nel 1964
  • Con 20 piazzamenti sul podio della Serie A, i felsinei sono al 9° posto nella classifica perpetua nazionale
  • Il calciatore più presente è stato Giacomo Bulgarelli: 486 presenze dal 1958 al 1975
  • Angelo Schiavio, con 251 gol, domina la classica dei bomber rossoblù

Tutto pronto a San Siro per Milan-Bologna, tra i match della 1° giornata di Serie A. Tutte le statistiche sul match, con le quote campionato sul prossimo incontro e i risultati precedenti della lunga sfida tra rossoneri e rossoblù sono solo su Better di Lottomatica.