Mondiali: quote vincente

La Francia campione in carica per eguagliare Italia e Brasile, uniche nazionali capaci finora di vincere 2 Mondiali di fila; Belgio e Olanda per stupire e magari l’ultimo grande duello tra Cristiano Ronaldo e Messi per l’unico traguardo non ancora centrato dai due.

Non mancano di certo gli spunti d’interesse per i Mondiali di calcio del 2022, 22° edizione del campionato mondiale di calcio per squadre nazionali maggiori maschili, la cui fase finale si svolgerà in Qatar dal 21 novembre al 18 dicembre 2022.

Per la prima volta si giocherà, dunque, d’inverno e la kermesse si terrà ad appena 1 anno di distanza o poco più da Euro 2021, rinviata, come noto, all’estate 2021 a causa dell’emergenza coronavirus.

Quote vincente Mondiale di Calcio

Analizzando le quote per la vincente del Mondiale 2022, in testa troviamo il Brasile, il cui successo è dato a 6.00: la Seleção è la nazionale con più titoli in bacheca (5, conquistati nel 1958, 1962, 1970, 1994, 2002) e punta, un po’ come nel SuperEnalotto, a centrare la sestina vincente. I verdeoro sono gli unici ad aver partecipato a tutte le 21 edizioni del torneo finora disputate. Non mettono, però, piede in finale dal lontano 2002.

La Francia incalza a 6.50: ripetersi, è vero, non è mai facile, ma i Galletti di Deschamps, campioni in carica, hanno tutte le carte in regola per riuscire nell’impresa, grazie a una rosa di grande valore che ha in Pogba e Mbappé 2 delle sue stelle più luminose.

Impossibile non inserire, poi, nelle scommesse sulle pretendenti allo scettro mondiale, la Germania: la nazionale teutonica, quotata a 7.00, ha, come l’Italia, 4 titoli in bacheca e in 2 sole occasioni non si è piazzata tra le migliori 8 squadre del torneo (1938 e 2018).

Appena giù dal podio, ma pronta, prontissima ad approfittare di ogni minimo passo falso delle prime, c’è la Spagna (7.50): l’epoca d’oro, con 2 Europei e 1 Mondiale tra il 2008 e il 2012, sembra alle spalle, ma la Roja ha tanta qualità in ogni reparto ed è in grado di mettere potenzialmente in difficoltà ogni avversaria.

Più staccate le altre, con Argentina (10.00), Inghilterra (12.00), Belgio (14.00) e Italia (15.00) un pizzico avanti alle concorrenti. Focus, in particolare, sugli Azzurri di Roberto Mancini, che proveranno a cancellare gli ultimi 3 lustri mondiali tutt’altro che memorabili: dopo il trionfo del 2006 sono arrivate, infatti, 2 eliminazioni consecutive al 1° turno e la clamorosa mancata qualificazione del 2018.

Menzione d’onore per l’Olanda: tradizionalmente sull’ottovolante, gli Orange, quotati a 25.00, proveranno ad alzare per la 1° volta nella loro storia la coppa. La nazionale dei Paesi Bassi c’è andata vicina varie volte, conquistando, però, finora “solo” 3 secondi posti (1974, 1978, 2010) e un 3° posto (2014).

Quote Croazia vincente mondiale

In base ai pronostici dei bookmaker, più indietro nelle quote della vincente del Mondiale 2022 troviamo la Croazia: le chance di successo degli scaccati sono quotate a 35.00. I vicecampioni del 2018, con Modrić eletto miglior giocatore del torneo, dovranno ritrovare quell’equilibrio perfetto tra tecnica, tattica e freschezza mentale per ripetere quanto fatto e, magari, fare il definitivo salto di qualità. Non sarà facile.

Quote Argentina vincente mondiale

Capitolo Argentina: i sudamericani, come si è visto, inseguono le primissime della classe, almeno a livello di quote Antepost. L’Albiceleste, d’altronde, sa bene come recitare un ruolo da protagonista nell’ambito della rassegna iridata: 2 volte campione (1978 e 1986) e 3 volte 2°, l’ultima nel 2014, sconfitta in finale dalla Germania.

Molto dipenderà anche da Lionel Messi… o, forse, no: il 10 del Barcellona ha, infatti, finora partecipato a 4 Mondiali. Bilancio: 1 finale persa e 2 sconfitte ai quarti di finale, 0 gol dagli ottavi di finale in poi. Tutt’altro, insomma, che la meravigliosa Pulce del Barcellona.

Quote Francia vincente mondiale

Come detto, le quote della Francia come vincente del Mondiale 2022 sono piuttosto basse: i transalpini sono indicati come la nazionale favorita per la riconquista del titolo, alle spalle del Brasile, e davanti a Germania e Spagna.

Gli uomini del riconfermato Dechamps devono, però, guardarsi dalla sfortuna che pare abbattersi su chi vince il Mondiale: nelle ultime 3 edizioni, infatti, la squadra che ha alzato la Coppa del Mondo è stata subito eliminata ai gironi. È accaduto a Italia (2006-2010), Spagna (2010-2014) e Germania (2014-2018): in Qatar “cadrà un’altra testa” eccellente?

In attesa delle indicazioni in arrivo dagli Europei e dalla Coppa America, anch’essa rinviata al 2021, su Lottomatica.it trovate le quote delle varie nazionali per iniziare già ora a guardare e scommettere sul Mondiale 2022. Inverno, sì, ma caldo, caldissimo…