Fiorentina vs Napoli: quote, risultati e statistiche

Poche altre città, al pari di Napoli e Firenze, vivono il calcio in modo così passionale, autentico, viscerale: Napoli-Fiorentina è una sfida carica di fascino, in bilico tra un passato glorioso fatto di partite memorabili e grandi campioni, e un presente di grandi ambizioni.
Il link ideale El petisso, alias Bruno Pesaola: oriundo, nato in Argentina da padre maceratese, gioca 8 stagioni nel Napoli e allena la società partenopea per altre 6, pur se in momenti diversi, vincendo la Coppa Italia 1961/1962. Passa, quindi, alla Fiorentina, dov’è protagonista del 2° storico scudetto viola. Piccoletto, sì, ma un gigante…

Impossibile, insomma, non citare Fiorentina-Napoli tra i big match che determinano la vincente della Serie A e i piazzamenti europei, anche perché, se la Serie A e il calcio in generale esistono, lo si deve in parte proprio a Firenze, come si vedrà più avanti. 

Quote Fiorentina-Napoli

Nelle quote 1X2 è avanti il Napoli dato a 1.50. Nella tipologia Doppia Chance l’1X è dato a 2.50, X2 a 1.11 e per chi non vede un pareggio all’orizzonte c’è il segno 12 a 1.16.

TIPOLOGIE DI SCOMMESSA QUOTE FIORENTINA-NAPOLI
Esito Finale 1X2 1 = 5.50 X = 4.60 2 = 1.50
Under/ Over Under 2.5 = 2.30 Over 2.5 = 1.52  
Goal/ No Goal Goal = 1.65 No Goal = 2.05  
Doppia Chance 1X = 2.50 X2 = 1.11 12 = 1.16

Napoli-Fiorentina: le origini

Il Napoli, nella forma attuale, nasce nel 1926, ma è solo l’ultimo atto di un lungo percorso: a inizio ‘900, infatti, William Poths, impiegato inglese della compagnia marittima commerciale Cunard Line, viene trasferito a Napoli e, tra le varie cose, porta con sé la grande passione per il football. A lui si deve, tra il 1904 e 1905, la nascita del Naples Football Club: i colori sociali sono il blu mare e il celeste. Nel 1921 arriva la fusione con l’Internazionale per dare vita all’Internaples, da cui, in seguito, prenderà forma il Napoli. La prima striscia di Serie A durò ininterrottamente dal 1926 al 1941.  
Firenze è semplicemente… la culla del calcio, il luogo dove tutto ha preso forma e nome. La storia inizia con il Calcio Fiorentino, diffuso nel tardo ‘400. All’inizio del XX secolo, dopo l’esperienza pionieristica del Florence Football Club, si formano le sezioni calcio delle 2 più gloriose e antiche società sportive cittadine: il Club Sportivo Firenze, nato come sodalizio ciclistico, e la Palestra Ginnastica Fiorentina Libertas, consacrata alle arti ginniche. Le 2 squadre danno vita a un acceso dualismo a livello calcistico, spento nel 1926 quando il marchese Luigi Ridolfi Vay da Verrazzano, presidente del Club Sportivo Firenze, convince i soci dei 2 club a unire le forze. Nasce così la Fiorentina. Nel settembre 1929 debutta la nuova divisa di colore viola: 1 anno dopo è in Serie A.
H2: Partite Napoli-Fiorentina: gli incontri più significativi
Napoli-Fiorentina è un mare pescoso di aneddoti: nessun decennio o quasi fa eccezione, con match indimenticabili, gol spettacolari e giocate sopraffine.

  • Napoli-Fiorentina 0-2, 8 novembre 1931        
    È il 1° incrocio in Serie A tra le 2 formazioni ed è anche 1° vittoria esterna della Viola nella massima serie: decisivo l'uruguaiano Pedro Petrone, el Perucho, autore di una doppietta nella ripresa, e capocannoniere a fine torneo con 25 gol. Batigol ante litteram.
  • Napoli-Fiorentina 2-4, 31 dicembre 1955       
    Si gioca a Roma, a causa della squalifica del San Paolo, e la Fiorentina, reduce da 3 vittorie consecutive con Milan, Roma e Triestina, ha già 5 punti di vantaggio su Torino e Vicenza dopo appena 12 giornate di campionato. Finisce 4-2 per la Viola (doppiette di Virgili e Montuori), che a fine stagione conquista il suo 1° scudetto.
  • Napoli-Fiorentina 0-1, 25 aprile 1982

“Scusa Ameri, la Fiorentina è andata in vantaggio con Antognoni...”: parole e voce di Sandro Ciotti che, a Tutto il calcio minuto per minuto racconta il pallonetto vincente del capitano viola. Rete doppiamente significativa: è la 1°, infatti, dopo il grave infortunio del numero 10 patito 6 mesi prima nello scontro con il portiere Martina e, nel contempo, permette alla Viola di agganciare la Juventus in testa alla classifica. Liberazione, in tutti i sensi.

  • Napoli-Fiorentina 3-2, 17 settembre 1989      
    Cronaca di uno dei gol più belli di sempre: non lo segna Maradona, bensì Roberto Baggio. Il Divin codino, di viola vestito, parte dalla sua area, salta in slalom Renica, Francini e il portiere Giuliani, depositando in rete. Baggio, qualche minuto dopo raddoppia su rigore. La grande rimonta del Napoli, da 0-2 a 3-2, non cancella la poesia di un gesto tecnico da annali.
  • Fiorentina-Napoli 1-3, 3 maggio 2014

Finale di Coppa Italia ad alta tensione con alcuni scontri violenti fuori dallo stadio Olimpico di Roma che portano alla morte del tifoso Ciro Esposito: in campo il Napoli di Rafa Benitez s’impone 3-1 con Insigne (doppietta) e il subentrato Mertens e conquista il trofeo, bissando il successo del 2012. Vince il Napoli, perde il calcio italiano.

  • Fiorentina-Napoli 3-1, 29 aprile 2018 
    Appena 1 settimana dopo aver riaperto il campionato, battendo a Torino la Juventus, il Napoli di Sarri cade al Franchi, lasciando strada libera alla Juventus. Il protagonista è lo stesso: il difensore Koulibaly, autore del gol vittoria allo Stadium e qui espulso dopo appena 8 minuti per un fallo su Simeone, artefice della tripletta che affonda definitivamente le speranze scudetto dei partenopei.

Statistiche Napoli-Fiorentina

STATISTICHE NAPOLI

  • 12 i trofei nel palmarès del Napoli, tra cui 2 scudetti (1986/1987 e 1989/1990) e 1 Europa League vinta contro lo Stoccarda
  • Il Napoli 1989/1990, con Bologna (1931/1932) e Juventus (1932/1933), vanta il record di punti (33 su 34) ottenuti nelle gare interne in un campionato a 18 squadre con 2 punti per vittoria (16 vittorie ed 1 pareggio in 17 partite)
  • Il Napoli detiene il record di partite consecutive vinte in Coppa Italia: 20
  • Il Napoli è l'unica squadra che ha vinto la Coppa Italia militando in Serie B (1961-1962)
  • Recordman di presenza è Hamšík (520), che detiene anche il record di gol segnati (121)

STATISTICHE FIORENTINA

  • Nella bacheca della Viola spiccano 2 scudetti (1955/1956, 1968/1969), 6 Coppa Italia, 1 Supercoppa italiana, 1 Coppa delle Coppe e 1 Mitropa Cup
  • Il Napoli, con il Bologna, è la squadra con cui la Viola ha vinto il maggior numero di partite in trasferta in Serie A (16) e con la quale ha pareggiato il maggior numero di volte (8) in Coppa Italia
  • La Fiorentina ha chiuso per 8 volte il campionato di serie A con la migliore difesa
  • La Fiorentina detiene il record assoluto di 2° posti consecutivi conquistati in Serie A: 4 tra il 1956/1957 e il 1959/1960
  • Recordman di presenze in maglia viola è Giancarlo Antognoni (429), mentre i goleador top sono Hamrin (208 gol) e Batistuta (207)

Con le quote di Fiorentina-Napoli di Better, su Lottomatica.it potete entrare nel vivo della gara, trovando tutte le statistiche, le analisi degli esperti e le quote aggiornate del prossimo incontro, con le varie tipologie di scommesse.