Come funzionano le Scommesse sugli Sport Virtuali


È una simulazione, ma non merita un cartellino giallo. Stiamo parlando delle scommesse sugli sport virtuali. Si tratta di scommesse online effettuate su eventi simulati, che, cioè, non si stanno svolgendo fisicamente in uno stadio, all’interno di un palazzetto o su una pista fisica, ma che sono creati al computer.

Autorizzato in Italia dal 2013, questo particolare tipo di scommesse, strettamente legato alla tecnologia, ha guadagnato sempre più terreno, incuriosendo un numero crescente di giocatori, con il calcio anche qui a far da traino.

Una delle peculiarità del Virtual Betting è che le varie competizioni delle diverse discipline sono organizzate in maniera costante durante il giorno: di norma si hanno eventi a breve distanza l’uno dall’altro, con un countdown annuncia l’approssimarsi dell’evento successivo. La durata di ciascun evento è di pochi minuti. 

Al contrario dell’aggettivo, virtuale, le scommesse, invece, sono reali, sicure e rigidamente regolamentate, solamente che gli eventi non si svolgono fisicamente, ma sono, appunto, simulati. Nessun trucco, insomma, né manipolazioni delle gare / corse in programma. Il Virtual Betting è semplicemente un’altra forma, alternativa e complementare, alle tradizionali scommesse online.

Scommesse virtuali calcio: come vincere

Tra i giochi virtuali, è il calcio, come detto, a farla da padrone. Nonostante vi siano ovviamente delle differenze con il calcio reale, anche le scommesse virtuali sul calcio sono basate su quote, ovvero sulle probabilità di vincita.

Si può scegliere tra tante tipologie di scommesse: da ESITO FINALE 1X2 ad UNDER/OVER, da RISULTATO ESATTO A DOPPIA CHANCE IN/OUT E SOMMA GOAL, solo per citare le più gettonate.

Una delle caratteristiche del calcio virtuale è che nell’arco della giornata si hanno a disposizione tante partite su cui puntare: si può scommettere fino a pochi secondi dal fischio d’inizio. Non sono, invece, disponibili le giocate in modalità live, ovvero a evento in corso.

Il calcio, come gli altri sporti virtuali, ha alla base un algoritmo: questo si basa su risultati casuali, ma segue le probabilità. Il fattore sorpresa è contemplato, ma alla fine le squadre migliori e più forti probabilmente avranno la meglio di quelle più deboli. 

Questo vuol dire che bisogna puntare solo sulle prime e dare già per spacciate le seconde? No. È opportuno, piuttosto, analizzare l’andamento di una squadra nell’arco di un campionato. Nel dettaglio, considera il numero di partite vinte, pareggiate e perse, il numero di gol fatti e subiti, i precedenti contro questa e quella squadra. Prepararsi a dovere, insomma.

Come scommettere sui cani virtuali

Nell’ampia offerta di scommesse virtuali a disposizione degli utenti ci sono quelle sui cani. Anche in questo caso gli eventi sono programmati a breve distanza l’uno dall’altro lungo tutto l’arco della giornata e durano pochi secondi, moltiplicando le possibilità di giocata.


Il format è quello delle corse in piano: si tratta di un singolo giro su una pista ovale, in direzione antioraria. Il numero dei partenti è di 6/8 levrieri, a seconda della programmazione, ognuno dei quali è contraddistinto da un numero e da un colore.

Sono numerosi i tipi scommesse virtuali sulle corse dei cani per cui optare per cercare di vincere. Le principali sono: Vincente, in cui bisogna pronosticare chi sarà il 1° cane a tagliare il traguardo, e Piazzato, in cui si scommette sui primi 2/3 classificati.

Tra le giocate più note vi sono anche Accoppiata e Trio, in ordine e in disordine: con Accoppiata e Trio in ordine bisogna prevedere, rispettivamente, i 2 cani che arriveranno esattamente al 1°/2° posto e i 3 levrieri che si piazzeranno sul podio nell’ordine preciso.
Con Accoppiata e Trio in disordine si devono, invece, pronosticare rispettivamente i cani che si piazzeranno al 1°/2° posto e quelli che finiranno sul podio, ma senza che vi sia da rispettare un ordine preciso di piazzamento.

Così come per altri eventi legati alle corse virtuali, anche le scommesse sui cani sono precedute da un periodo di preparazione, durante il quale è possibile fare le proprie giocate, seguite poi dalla corsa vera e propria, in cui non è possibile scommettere. 

Scommesse sui cavalli virtuali

Sono un grande classifico del panorama delle scommesse e non potevano mancare anche nella proposta di Virtual Betting: parliamo delle scommesse sui cavalli, che anche in versione simulata sanno intrigare.

Comodamente da casa, si entra virtualmente in diversi ippodromi, con un ricco cartellone di gare lungo tutto l’arco della giornata. La logica delle scommesse virtuali sui cavalli è simile a quella che si adotta quando si scommette negli ippodromi: si deve scegliere l'evento sul quale scommettere, cercare la quota più vantaggiosa e puntare la somma desiderata sul cavallo che si reputa vincente.
Le corse virtuali dei cavalli sono di due tipologie, Galoppo e Trotto, mentre tra le tipologie di scommesse troviamo:

  • Vincente: si deve pronosticare il cavallo che taglierà per 1° il traguardo;
  • Piazzato nei primi 2: si deve pronosticare il cavallo che si classificherà al 1° o al 2° posto. Optando per Piazzato nei primi 3, si deve, invece, individuare il cavallo che si posizionerà al 1°, 2° o 3° posto;
  • Accoppiata e Trio in ordine: bisogna prevedere, rispettivamente, i 2 cavalli che arriveranno al 1°/2° posto e i 3 che si piazzeranno sul podio nell’ordine preciso;
  • Accoppiata e Trio in disordine bisogna, invece, pronosticare rispettivamente i cavalli che si piazzeranno al 1° o 2° posto e quelli che finiranno sul podio, ma senza un ordine preciso di piazzamento.

Esistono trucchi o metodi per vincere alle scommesse virtuali?

Per provare a massimizzare le probabilità di vincita alle scommesse virtuali si possono adottare delle accortezze. Vediamo le principali strategie da adottare:    


Per quanto riguarda il calcio è opportuno, come si è visto più sopra, tenere in considerazione i precedenti delle squadre virtuali e il rendimento in campionato. Adottare un sistema, insomma e consultare le statistiche.

Alcuni aspetti importanti di cui tenere conto: anche nel Virtual Betting c’è il fattore sorpresa, ma va evidenziato che, rispetto alle competizioni reali, viene a mancare la componente psicologica e l’adrenalina. Nonostante i protagonisti siano quelli, poi, non c’è correlazione tra quanto accade nel calcio reale e quel che avviene a livello virtuale. Non conta, insomma, la classifica di Serie A

Sempre parlando di calcio, è bene valorizzare le proprie capacità analitiche: nell’arco di un campionato, una squadra metterà a referto un tot numero di vittorie, di pareggi e di sconfitte. Se una formazione, a un certo punto del torneo, è in sofferenza di risultati, potrebbe convenire puntare su di essa: finire imbattuti o senza pareggi è assai improbabile. A livello di goal, dopo alcune partite con 4 o 5 reti a referto, meglio puntare su una SOMMA GOAL più bassa.

Anche nelle scommesse virtuali sui cavalli e sui cani è opportuno dare un’occhiata al pregresso e agire di conseguenza: se un cavallo, per esempio, vince 4 o 5 gare consecutive, nelle corse successive si potrebbe scommettere su un cavallo segnalato non in condizioni massime.

Nelle scommesse virtuali sui cani, se 2 levrieri sono quotati a meno di 3.00 volte la posta, potrebbe essere una buona strategia quella di giocare l’Accoppiata; se un cane è, invece, piazzato a una quotazione inferiore a 2.50 volte la posta, potrebbe essere una valida opzione puntare su quello che esce piuttosto spesso.