18/01/2021

Coppa del Mondo di Sci: facciamo il punto della situazione

News Lottomatica Scommesse

Varcata quasi la soglia di metà stagione e alla vigilia dell’atteso appuntamento dei Mondiali di Cortina, è il momento di fare il punto della situazione della Coppa del mondo di sci. La stagione sciistica 2020/2021 è partita a ottobre sul ghiacciaio austriaco di Sölden e si chiuderà a marzo con le finali di Lenzerheide in Svizzera. Nel mezzo, dall’8 al 21 febbraio, spazio a Cortina d’Ampezzo ai Mondiali di sci alpino. Analizziamo classifiche e protagonisti fin qui della stagione sulla neve.

Tra le donne dello sci mondiale svetta Vlhová, ma l’Italia c’è

Iniziamo dalla Coppa del mondo di sci femminile. Dove l’Italia, lo ricordiamo, è campione in carica: l’anno scorso vinse, infatti, la nostra Federica Brignone. Questo è al momento la situazione in classifica:

  1. Petra Vlhová, 699 punti
  2. Michelle Gisin, 575
  3. Mikaela Shiffrin, 485

Giù al momento dal podio ma protagonista è l’Italia. Specie con Marta Bassino, 5ª con 423 punti. La cuneese sta confermando le sue doti di polivalenza, viste a sprazzi nel recente passato, con la capacità di fare punti in tutte le specialità. L’obiettivo per lei è la coppa di gigante, ma occhio anche al primato in super G. E il podio a fine stagione in generale non è utopia. In corsa restano anche Sofia Goggia e Federica Brignone: il talento abbonda ed entrambe sanno bene come si vince.

La favorita resta, comunque, Petra Vlhová. Non solo perché la slovacca guida attualmente e con un buon margine la generale. Ma anche per la sua capacità di fare punti un po’ in tutte le discipline. La campionessa mondiale nello slalom gigante a Åre 2019, vincitrice di due Coppe del Mondo di specialità, non può, però, sedersi sugli allori. Perché la concorrenza è tanta e l’imprevisto dietro l’angolo.       

Decisive potrebbero rivelarsi le gare pre-Mondiali di Cortina, anche se il boost motivazionale derivante dall’impegno iridato potrebbe regalare nuova energia alle rivali di Vlhová, se il distacco in classifica non si sarà nel frattempo fatalmente ampliato. Tra le avversarie, da monitorare l’austriaca Liensberger e la    svizzera Gut-Behrami. E poi c’è lei, Mikaela Shiffrin. L’americana, vincitrice di 3 Coppe del mondo generali, è tornata al successo nello slalom in notturna a Flachau, in Austria, 68ª vittoria e 100° podio in Coppa del Mondo. Una rinascita a tutti gli effetti, dopo aver chiuso senza vittorie in specialità il 2020, segnato anche dalla morte del padre.

Coppa del mondo di sci maschile: Kristoffersen attardato, vola Pinturault

In campo maschile, qui il leader della generale di Coppa del Mondo parla francese. Con la splendida doppietta nei giganti di Adelboden, Alexis Pinturault ha rafforzato il primato in graduatoria sul campione uscente, il norvegese Aleksander Aamodt Kilde. Questo, al momento, il podio:

  1. Alexis Pinturault, 689 punti
  2. Aleksander Aamodt Kilde, 560
  3. Marco Odermatt, 501

Da qui a Chamonix, a fine gennaio, si deciderà molto, se non tutto, in chiave vincente della Coppa del Mondo di sci. Chi rischia di veder presto svanire le chances di coppa è forse il principale favorito della vigilia, calendario alla mano, con ben 11 slalom in programma: parliamo di Henrik Kristoffersen, che ha già oltre 300 punti di distacco da Pinturault. Nulla sulla neve è impossibile, ma il norvegese è chiamato alla riscossa tra i pali stretti per restare a galla.

Quanti rinvii per Coppa del mondo di sci…  

Lo slalom è anche quello degli organizzatori, tra pandemia e non. L’iniziale programma della stagione 2020/2021 prevedeva oltre 70 gare. Poi, in ambito, femminile, è arrivato l’annullamento per Covid-19 della discesa libera e della super G di Yanqing, a fine febbraio, che sarebbero dovuti fungere anche da test event per le prossime Olimpiadi invernali di Pechino 2022, sono 29 le gare in totale. Cui si sono aggiunte, sempre tra le donne, la cancellazione per il maltempo a dicembre super G di St. Moritz e slalom gigante a Semmering. A livello maschile, invece, niente doppia discesa libera e slalom gigante di Wengen, in Svizzera, sempre per il Covid. Il recupero avverrà a Kitzbuehel, con un programma ultracompatto che prevede 5 gare in 8 giorni. Con possibili ripercussioni anche in classifica.         

Insomma, una stagione inedita e tutta da vivere. Se sei appassionato di sci alpino, continua a seguire le nostre news. E su Better trovi quote aggiornate per le tue scommesse sugli sport invernali.