15/12/2020

Champions League: un primo bilancio dopo la fase a gironi

News Lottomatica Scommesse

Più polarizzata dei campionati nazionali, ma ugualmente affascinante e in grado di regalare emozioni e sorprese. Fino all’ultimo. Ufficializzati, dunque, i nomi delle 16 squadre che passano il turno di Champions League qualificandosi per gli ottavi di finale. Niente en plein per l’Italia, che non qualifica 4 sue formazioni su 4 alla fase a eliminazione diretta da ormai 18 anni. Tracciamo un primo bilancio della Champions League dopo i gironi.

Le prime della classe: nell’élite d’Europa il nome della vincente?

Iniziamo dalle prime della classe, ovvero da chi ha chiuso al 1° posto il proprio girone di qualificazione: 

Bayern Monaco
Real Madrid
Manchester City
Liverpool
Chelsea
Borussia Dortmund
Juventus
PSG

La Juventus, grazie al 3-0 del Camp Nou, si è guadagnata il 1° posto nel girone. La Juve è agli ottavi per la 7° volta nelle ultime 7 stagioni, la 4° da vincente del girone. Cristiano Ronaldo e soci dovranno, però, sfatare un tabù: l’unico raggruppamento che finora non ha mai incluso una squadra poi campione è proprio il G, quello vinto dalla Juve.     

Dando un’occhiata alle quote vincente gironi estive, confermate le previsioni dei nostri esperti Better, che vedevano in pole, tra gli altri, Bayern, City, Liverpool e Dortmund. Poi Real Madrid e PSG. In pole, per la conquista della coppa, restano Bayern Monaco e Manchester City, ma anche la Juventus può coltivare sogni di gloria.

Ci siamo anche noi: Barcellona e Atlético guidano la pattuglia delle 2° classificate (con 2 italiane)

Ed eccoci alle squadre che hanno conquistato l’accesso agli ottavi da 2°:

Atlético Madrid
Borussia Mönchengladbach
Porto
Atalanta
Siviglia
Lazio
Barcellona
Lipsia

Menzione d’onore per la Lazio. I biancocelesti, tornati in Champions League dopo 13 anni d’assenza, hanno giocato un girone su alti livelli. Gli uomini di Simone Inzaghi hanno chiuso imbattuti: 2 vittorie e 4 pareggi. Dietro alla lavagna finisce, invece, l’Inter: la squadra di Antonio Conte ha chiuso all’ultimo posto nel Gruppo B, con appena 1 vittoria, ed esce così dall’Europa. Neanche Europa League: un epilogo contro ogni previsione. È la 3ª eliminazione consecutiva ai gironi per i nerazzurri, la 1ª da ultimi del proprio raggruppamento. In 3 partite disputate a San Siro, l’Inter non ha mai vinto: e anche questo è un triste primato per i milanesi. L’Italia non è riuscita, quindi, a piazzare 4 squadre su 4 agli ottavi: non accade dal lontano 2002/2003. In quell’edizione, poi, furono ben 3 su 4 le squadra italiane in semifinale, con l’ultimo atto tutto italiano vinto dal Milan sulla Juventus.

Possono dormire sonni tranquilli le formazioni impegnate in Europa League, tra cui Milan, Napoli e Roma: non scenderà, infatti, il dominatore delle ultime stagioni, il Siviglia. Gli andalusi hanno chiuso il girone a 13 punti, -1 dal Chelsea capolista. Nell’ex Coppa Uefa finiscono, invece, l’Ajax, battuto all’ultimo turno dall’Atalanta, e il Manchester United: i Red Devils, sconfitti 3-2 dal Lipsia nell’ultimo turno, sono, con l’Inter, la più grande delusione di questa prima fase di Champions. Ma ora diventano una delle squadre favorite per la vittoria dell’Europa League. Anche se finora la stagione, anche in Premier League, ha regalato più amarezze che soddisfazioni agli uomini di Solskjaer.

Sguardo, insomma, già proiettato al futuro. Su Better trovi le quote aggiornate per scommettere sul calcio che conta.