15/04/2021

Scarpa d’oro 2021: chi è avanti nelle classifiche marcatori d’Europa?

News Better

Con la stagione del calcio che entra nel vivo, si guarda con ancor maggiore attenzione alle classifiche. Sarà proprio il rush finale dell’annata, infatti, a decretare vincitori e vinti, gioie e delusioni. Vale a ogni latitudine, dalla nostra Serie A alla Bundesliga. Vale per ogni competizione, dai campionati nazionali come la Premier League ai tornei continentali come la Champions League. Vale a ogni livello, dalla lotta scudetto alla zona retrocessione.

Insomma, è in questa fase che si decide molto, se non tutto. Anche a livello di primati personali. In questo senso, la rincorsa alla Scarpa d’oro è particolarmente interessante da seguire, anche in chiave scommesse. In questo articolo diamo un’occhiata a chi è avanti nelle classifiche marcatori d’Europa. In cerca del bomber continentale che potrebbe conquistare l’ambìto trofeo.

Lewandowski über alles: il vantaggio c’è ma l’infortunio complica la rincorsa alla Scarpa d’oro 2021

La Scarpa d’oro è il riconoscimento conferito annualmente al calciatore che vince la classifica europea dei cannonieri. In una precedente news abbiamo riunito alcuni numeri e statistiche sui capocannonieri d’Europa e sul prestigioso riconoscimento.

Ricordiamo che il punteggio che determina la classifica è calcolato moltiplicando il numero di reti messe a segno in campionato e un coefficiente di difficoltà attribuito al torneo nazionale. Non si conteggiano, dunque, le competizioni internazionali, come Europa League o Euro 2020.

In pole al momento per la conquista della Scarpa d’oro 2021 è Robert Lewandowski. Il polacco del Bayern Monaco è già a quota 70 (35 gol e coefficiente 2 attribuito alla Bundesliga). Il pallottoliere del capocannoniere della scorsa Champions League è fermo, tuttavia, allo scorso 28 marzo. L’attaccante si è, infatti, infortunato al ginocchio nel match di qualificazione ai Mondiali 2022 ed è attualmente ai box (ne avrà fino a fine mese). Il vantaggio sui primi rivali resta, però, significativo. Il numero 9 del Bayern può, insomma, continuare a sognare di mettere in bacheca la Scarpa d’oro: sarebbe la 1ª per lui.

Cristiano Ronaldo, Messi, Håland: quanti nomi per l’anti-Lewandowski

Sarebbe, per loro, la ciliegina sulla torta. Anzi, la lode ad accompagnare un 10. Tante sono, infatti, le Scarpe d’oro vinte insieme da Messi (6 statuette) e Cristiano Ronaldo. I due assi, protagonisti del calcio mondiale degli ultimi anni, sono sempre lì a battagliare a suon di gol per l’ennesimo riconoscimento. Implacabili sotto rete, malgrado le rispettive squadre, Barcellona e Juventus, siano indicate da molti come a fine ciclo. E nonostante una concorrenza numerosa e temibilissima, dai nomi altisonanti.

Detto del leader Lewandowski, questa è al momento la situazione, aggiornata al 14 aprile, nella top 10 della Scarpa d’oro 2021:

Calciatore Squadra Torneo Gol Coefficiente Punti
Cristiano Ronaldo Juventus Serie A, Italia 25 2 50
Lionel Messi Barcellona Liga, Spagna 23 2 46
André Silva Eintracht Francoforte Bundesliga, Germania 23 2 46
Romelu Lukaku Inter Serie A, Italia 21 2 42
Erling Håland Borussia Dortmund Bundesliga, Spagna 21 2 42
Kylian Mbappé Paris Saint-Germain Ligue 1, Francia 21 2 42
Paul Onuachu Genk Pro League, Belgio 27 1,5 40,5
Gerard Moreno Villarreal Liga, Spagna 19 2 38

Pronostici della Scarpa d’oro 2021 e favoriti per il dopo Immobile

Chi sono, insomma, i favoriti per la conquista della Scarpa d’oro 2021? Come sai, per piazzare scommesse sono vari gli aspetti di cui tener conto. Le quote, certo, hanno un grande peso. Ma val la pena non scordare di analizzare:

  • Stato di forma dei calciatori. La questione infortuni, ovviamente, pesa molto. Lewandowski ha saputo costruirsi a suon di gol un “cuscinetto” salvifico di punti. Può, insomma, recuperare con calma (relativa) dall’infortunio.  
  • Continuità di rendimento. Tradotto: la capacità degli attaccanti di “timbrare il cartellino”, ovvero di andare in rete. Qui Lewandowski, infortunio a parte, è da qualche tempo imbattibile. Ma anche Cristiano Ronaldo, Lukaku e Håland hanno dimostrato una certa facilità in stagione ad andare in gol.
  • Il fattore coefficiente. Albo d’oro alla mano, si scoprono dati interessanti. Per esempio, dal 1997, da quando cioè è stato introdotto il coefficiente di difficoltà attribuito ai vari tornei, non ha mai vinto un attaccante della Ligue 1. Inoltre, l’ultima volta che a vincere la Scarpa d’oro è stato un bomber di un torneo fuori dai campionati top d’Europa risale al 2001/2002. In quell’occasione trionfò Jardel, allora punta dello Sporting Lisbona in Primeira Liga.

Dopo di lui, solo trionfatori provenienti da Liga spagnola (13), Premier League (4) e Serie A (3). Insomma, è vero che Onuachu segna a raffica (più di CR7), ma il coefficiente più basso attribuito alla Pro League belga “zavorra” il nigeriano. Aspetto, questo, da tenere nella giusta considerazione per le tue scommesse sulla Scarpa d’oro 2021.

Scarpa d’oro 2021: le possibili sorprese (con poca Italia per il momento)

E l’Italia? La Serie A, abbiamo visto, è protagonista sul fronte Scarpa d’oro, con lo juventino CR7 e l’interista Lukaku alfieri del calcio tricolore. Siamo, del resto, campioni in carica: l’anno scorso ha, infatti, trionfato il laziale Ciro Immobile. La sua, con 36 gol e 72 punti, è stata la 3ª affermazione italiana sul trono europeo dei bomber. Prima di lui c’erano riusciti Luca Toni (Fiorentina) nel 2005/2006 e Francesco Totti (Roma) nel 2006/2007: un biennio magico.

Quest’anno, tuttavia, i bomber di casa nostra quest’anno latitano nella classifica della Scarpa d’oro. Il 1° italiano che s’incontra è il napoletano Lorenzo Insigne a quota 30 punti (15 gol), seguito proprio da Immobile a 28 punti (14 gol). Sono, dunque, più di 40 i punti che lo separano dalla vetta. Nel calcio tutto può succedere, ma una rimonta così sarebbe davvero epica.  

Anche perché altri bomber di razza puntano a risalire la classifica: da Salah a Kane, da Benzema a Suárez, passando per i vari Giakoumakīs, Ben-Yedder e Bruno Fernandes, la bagarre Scarpa d’oro è animata.

Tra le possibili sorprese in chiave Scarpa d’oro 2021, la più quotata è André Silva. L’ex attaccante del Milan, deludente nell’esperienza in Italia, si è consacrato in Bundesliga e sta trascinando l’Eintracht Francorte a un’inaspettata qualificazione in Champions. In questa stagione, il portoghese segna 1 gol ogni 97 minuti. Il portoghese potrebbe battere un record che resiste da quasi 50 anni. Si tratta del primato di Bernd Hölzenbein, che con 160 gol segnati in Bundesliga è il miglior marcatore della storia dell’Eintracht Francoforte. Non male per uno che in Serie A riuscì a segnare appena 2 gol in 25 presenze…

Chi vincerà la Scarpa d’oro 2021? Resta aggiornato sui vari campionati europei e sulle variazioni in classifica tramite le nostre news. E approfitta dei consigli degli esperti Better per le tue scommesse sul calcio.