17/12/2019

I favoriti alla vittoria della Champions League post fase a gironi

I favoriti alla vittoria della Champions League

La Champions League è in letargo, ma, proprio come un vulcano quiescente, è pronta a ridestarsi. Il conto alla rovescia è ufficialmente iniziato: tra un mese e mezzo si torna in campo per gli ottavi di finale, nuovo importante passo in direzione Istanbul, teatro il prossimo 30 maggio della finale.

Delle 32 squadre presentatisi al via a settembre della 65° edizione della competizione Uefa ne sono rimaste esattamente la metà, 16. L'Italia ha fallito il poker, riuscito, invece, a Spagna e Inghilterra, a causa dell’eliminazione dell'Inter, “retroceduta” in Europa League: avanti sono andate, come noto, Juventus, Napoli e la straordinaria Atalanta, capaci di strappare il pass per la fase a eliminazione diretta. Era dal 2011/2012 che l’Italia del pallone non piazzava 3 squadre agli ottavi di Champions League.

Le magnifiche 16: favoriti e quote

Chiusa la fase a gironi, vediamo quali sono le formazioni favorite per la conquista dell’ambita coppa dalle grandi orecchie.

Anzi, per iniziare, un piccolo salto indietro nel tempo: chi erano le favorite in estate, prima, cioè, dell’’inizio della competizione? In pole position c’era il Manchester City, seguito da Barcellona, Juventus, Liverpool; poi Real Madrid, la coppia Bayern Monaco-Psg e, più staccate, Tottenham e Atlético Madrid e le due italiane, Inter e Napoli.

La “notizia” è che, 4 mesi dopo, a eccezione proprio dell’Inter, tutte le altre 10 formazioni che alla vigilia avevano le quote più basse hanno superato, più o meno agevolmente, la fase a gironi. Analizziamo come stanno ora le cose:

In testa, per i bookmaker, c’è sempre il Manchester City: la squadra di Guardiola, attardata in Premier League, ha iniziato, invece, alla grande la stagione europea, vincendo agevolmente il Gruppo C con 14 punti, frutto di 4 vittorie e 2 pareggi, con 16 gol fatti e appena 4 subiti. I Citizens puntano ad arrivare in fondo alla competizione e l’amara eliminazione ai quarti lo scorso aprile con i connazionali del Tottenham è un ulteriore boost motivazionale. Per ora il miglior risultato in Champions resta la semifinale del 2015-2016.

Guadagnano terreno i campioni in carica del Liverpool, vincitori di misura del Gruppo E con 13 punti, 1 in più del Napoli: per i Reds 4 vittorie, 1 pareggio e 1 sconfitta, quella inferta nella gara d’esordio proprio dai partenopei. 13 i gol fatti, 8 quelli subiti, segno che qualcosa dietro è da registrare, ma la convinzione degli uomini di Klopp e la grande, ritrovata statura europea ne fanno di diritto una delle maggiori indiziate per la vittoria finale.

Arretra di una posizione il Barcellona: Messi e compagni sono agli ottavi per la 16° volta di fila, ma non alzano la coppa dal 2014-2015, quando in finale a Berlino batterono la Juventus; poi sono arrivate 3 eliminazioni di fila ai quarti e la beffa della scorsa primavera, 3-0 all’andata e clamoroso 0-4 con eliminazione al ritorno in semifinale contro il Liverpool. Il Barça ha vinto nel Gruppo F, quello dell’Inter, con 14 punti, frutto di 4 vittorie e 2 pareggi, proprio come il Manchester City.  

A proposito di Juventus, la Vecchia Signora è immediatamente ai piedi del podio: i bianconeri hanno staccato il pass con 2 giornate di anticipo, come non accadeva dal lontano 2008/2009, quando in panchina sedeva Ranieri. La Juve è agli ottavi per la 6° volta negli ultimi 6 anni, la 3° da vincente del girone. Poche storie nel Gruppo F: per CR7 e soci 16 punti (5 vittorie e 1 pareggio), + 6 sull’Atlético Madrid, ottimo viatico per interrompere un tabù europeo lungo ormai più di un quarto di secolo.  

Alle spalle dei bianconeri le 2 squadre che, forse, più hanno convinto finora in Champions League, ovvero Paris Saint-Germain e Bayern Monaco: il Psg dell’ex interista Icardi e capolista il Ligue 1, ha dominato il gruppo A, chiudendo a 16 punti (5 vittorie e 1 pareggio, con 17 gol fatti e appena 2 segnati), +5 sul Real Madrid del Zidane 2.0. Meglio ancora hanno fatto i bavaresi, unica squadra a non aver mai perso finora: 6 vittorie in altrettante partite e dominio assoluto nel Gruppo B, con 24 gol fatti (è la squadra che ha segnato più di tutte) e 5 incassati. Sapranno ripetersi anche nella fase a eliminazione diretta?

Menzione inevitabile per il Real Madrid: le Merengues sembrano partire un po’ più indietro del solito rispetto alla concorrenza, ma sono sempre temibilissime in campo europeo, dall’alto dei 13 trionfi e di una enorme esperienza nella preparazione e gestione delle partite da dentro o fuori.

Sorteggi di Champions, le date

A Nyon, lunedì 16 dicembre è stato effettuato il sorteggio degli ottavi di finale di Champions League. Per quanto riguarda le italiane, è andata bene a Juventus e Atalanta, meno al Napoli. I bianconeri, qualificati come teste di serie del gruppo D, sono capitati con il Lione; gli uomini di Gian Piero Gasperini hanno pescato il Valencia; mentre i partenopei dovranno affrontare il Barcellona di Messi. Tra gli altri accoppiamenti troviamo il grande match, tra il Real Madrid e il Manchester City; e le altre partite Tottenham-Lipsia, Chelsea-Bayern Monaco, Atletico Madrid-Liverpool e Borussia Dortmund-Psg.

Il calendario degli ottavi

Martedì 18 febbraio
Borussia Dortmund - Psg
Atletico Madrid - Liverpool

Mercoledì 19 febbraio
ATALANTA - Valencia
Tottenham - Lipsia

Martedì 25 febbraio
Chelsea - Bayern Monaco
NAPOLI - Barcellona

Mercoledì 26 febbraio
Real Madrid - Manchester City
Lione - JUVENTUS

Martedì 10 marzo
Valencia - ATALANTA
Lipsia - Tottenham

Mercoledì 11 marzo
Psg - Borussia Dortmund
Liverpool - Atletico Madrid

Martedì 17 marzo
Manchester City - Real Madrid
JUVENTUS - Lione

Mercoledì 18 marzo
Bayern Monaco - Chelsea
Barcellona -l NAPOLI


Questa è una panoramica delle favorite per la vittoria della Champions League alla vigilia degli ottavi: le sorprese, però, in campo europeo non mancano mai. Se siete appassionati di calcio internazionale, su Lottomatica.it potete seguire i match, approfondire le quote e scommettere con Better.