19/03/2018
Collodati

Un inarrestabile Icardi trascina l’Inter. Il Milan ringhia in rimonta, bene anche la ROMA.

Spal - Juve
La Juve si ferma a Ferrara dopo 12 vittorie consecutive in campionato e rimette in gioco il Napoli pareggiando a Ferrara contro una Spal orgogliosa. L'attacco della Juve è sempre il più prolifico, con 67 reti insieme a quello della Lazio, a fare la differenza sono le reti subite tra Napoli e bianconeri con 15 e 19. Gli uomini di Allegri non vanno oltre lo 0-0, fermati dal catenaccio di mister Semplici. Bianconeri senza idee e mai davvero pericolosi, con Dybala e Higuain a corto di spunti e Pjanic annullato dal pressing forsennato dei ferraresi. Neppure l'ingresso di Mandzukic riesce ad invertire l'inerzia di una gara non interpretata al meglio dai campioni d'Italia che si ostinano nel fraseggio palla a terra e sbattono sul muro a ripetizione sul muro avversario. Specie nel finale sarebbe stato il caso di provare ad alzare il pallone per scavalcare la difesa spallina e sfruttare i centimetri di Mandzukic e Chiellini, ma Allegri non cambia tattica e lo 0-0 diventa inevitabile. 
    
Napoli - Genoa
Il Napoli approfitta del mezzo passo falso della Juventus per riportarsi a -2 dai bianconeri. La squadra di Sarri piega un buon Genoa grazie a un colpo di testa di Albiol nella ripresa. Azzurri tonici, ma sfortunati, fermati due volte dal palo prima della zuccata vincente dell'ex Real Madrid. Campionato riaperto e Napoli che torna a credere nello scudetto dopo un periodo difficile soprattutto dal punto di vista mentale. Mertens e compagni hanno saputo scacciare il fantasma della rassegnazione che stava pericolosamente serpeggiando dalle parti di Castel Volturno dopo il sorpasso juventino e sperano al rientro dalla sosta per le nazionali nel Milan dirompente di Gattuso, che faccia il colpo allo Juventus Stadium mettendo in crisi i bianconeri quasi alla vigilia del primo confronto Champions col Real.
    
Milan - Chievo
Il Milan reagisce all'eliminazione dall'Europa League battendo il Chievo a San Siro al termine di una gara difficile. Un successo che certifica i meriti di Gattuso, riuscito in poco tempo a far costruire un'anima battagliera ai suoi ragazzi, che lottano e ci credono fino alla fine. Il gol-vittoria porta la firma di Andrè Silva, a segno per la seconda volta consecutiva in campionato dopo la rete decisiva a Genova. I rossoneri concedono troppo dietro, ma hanno il merito di non arrendersi e a tempo scaduto potrebbero arrotondare ulteriormente il risultato con Kessiè, che sbaglia un calcio di rigore. Per il Milan è la 5° vittoria consecutiva, l'ottavo successo nelle ultime 10 di campionato con 2 pareggi. Cutrone, in rete anche ieri, è al 5° gol su 6 partite e Andre' Silva, che sembra rigenerato, segna da 2 partite.  
    
Sampdoria - Inter
Sorride anche l'altra sponda del Naviglio, perché l'Inter annienta la Samp a Marassi grazie a un Icardi scatenato. Il capitano nerazzurro rifila un poker d'autore alla sua ex squadra, regalando ai suoi tifosi una perla di tacco. Maurito ora è vicecannoniere con 22 reti, raggiunge a soli 25 anni quota 103 in carriera in serie A, non male per colui che è diventato finalizzatore di una manovra finalmente fluida e a tratti travolgente: la squadra di Spalletti gioca bene e mette all'angolo gli avversari, grazie anche alla ritrovata verve di Perisic e a un Cancelo sempre più convincente sulla fascia destra. Bene anche il neo acquisto Rafinha, capace di dare imprevedibilità e qualità alla fase offensiva. Da segnalare l'ottima prestazione di Gagliardini, abile a interdire e a recuperare palla, favorendo le ripartenze in velocità degli esterni nerazzurri. 
    
Crotone – Roma
Vince anche la Roma, che mette da parte il pensiero del Barça, e regola il Crotone con un gol per tempo. La squadra di Di Francesco sembra essersi lasciata ormai alle spalle il periodo di appannamento che ne aveva rallentato la corsa in campionato e consolida il terzo posto davanti a Inter e Lazio. Di El Shaarawy e Nainggolan, le reti giallorosse. La Roma è alla sesta vittoria nelle ultime 7 gare, confermano di essere una squadra da trasferta, con 9 successi, 4 pareggi e 1 sola sconfitta, consolidano il terzo posto Champions con 59 punti.

In Evidenza