21/02/2017

Juventus nella tana dei Dragoni, sarà una passeggiata?

News Lottomatica Scommesse

Sette vittorie di fila fra campionato e Coppa Italia: la Juventus è sicuramente più forte, ma non può permettersi di sottovalutare il Porto. I Dragoni portoghesi esprimono un calcio semplice e senza grandi stelle, ma non mancano certo di esperienza internazionale: è dal lontano 2003 che partecipano a questa competizione, vincono da 6 partite consecutive in campionato e subiscono pochi gol anche per merito del veterano Casillas, ex Real.

Porto e Juventus si incontreranno per la seconda volta in Champions League: l’unico precedente risale all’edizione 2001/2002, quando bianconeri e Dragoni furono inseriti nel gruppo E della prima fase a gironi. La gara di andata, giocata al vecchio Das Antas, terminò a reti inviolate 0-0 mentre al ritorno la Juve, allora guidata da Marcello Lippi, s’impose per 1-0 grazie a uno splendido gol su punizione di capitan Del Piero.

Il precedente più importante nelle coppe europee, però, rimane a oggi quello della finale della Coppa Coppe ‘84: in quell’occasione i bianconeri di Giovanni Trapattoni ebbero la meglio sui portoghesi per 2-1 grazie ai gol di Vignola e Boniek. Era una Juventus di straordinaria forza, che annoverava tra le sue file 5 campioni del mondo ‘82, ai quali si aggiungevano fuoriclasse del calibro di Platini e Boniek. Chissà che Dybala e Higuain non riescano a ripetere le gesta dei loro illustri predecessori...

Comunque vada, uscire dall’ Estadio do Dragão con un pareggio sarebbe di buon auspicio per la gara di ritorno allo Stadium, dove difficilmente la Juventus sbaglia.

PORTO –JUVENTUS
Pronostico: X

In Evidenza