08/04/2021

Cosa attendersi dalle Ferrari nella stagione di Formula 1?

News Better

Dopo la partenza in Bahrain a fine marzo, la Formula 1 è attesa a Imola, dal 16 al 18 aprile, per il Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia Romagna. Si tratta della 1ª tappa europea del Circus. Ne approfittiamo per parlare della Ferrari e di cosa è lecito attendersi dalle monoposto del Cavallino rampante in questo 2021.

Cavallino (di nuovo) Rampante? Le quote vincente invitano alla prudenza

I primi km in Bahrain, tra test e 1° round ufficiale, non bastano per avere certezze. Ma alcuni indizi sì. E questi fanno ben sperare dalle parti di Maranello, regalando un’iniezione di fiducia per la stagione in corso. Ce n’è bisogno: la Ferrari, infatti, è reduce da un’annata molto negativa, con appena 3 podi conquistati (2 da Leclerc, 1 da Vettel).         

Power unit, motore, carico: alcuni problemi sembrano risolti o, perlomeno, attenuati rispetto al recente passato. Altri, come la gestione delle gomme, restano sul tavolo. Basterà per rivedere la Ferrari davanti a tutti? Le quote vincente elaborate dagli esperti Better invitano alla prudenza.            

La scuderia rossa 1ª nel Mondiale Costruttori a fine anno è quotata 30.00. Lontanissima, insomma, dalla Mercedes pigliatutto, data a 1.33, e dalla Red Bull (3.00) del rampante Verstappen, ma anche dalla McLaren (25.00), apparsa in palla al debutto stagionale.    

Ferrari indietro anche a livello di quote vincente del Mondiale Piloti 2021: Leclerc (50.00) e la new entry in rosso Sainz (65.00) hanno poche chance iridate per i bookie.

Ferrari in vetta tra i Costruttori all time: ma ultimamente il rosso è sbiadito

La Ferrari è innegabilmente una delle protagoniste e un simbolo stesso della F1. Basti pensare che le Rosse sono presenti fin dall’istituzione, nel 1950, della massima categoria di monoposto a ruote scoperte da corsa su circuito.     

La casa di Maranello ha vinto finora 15 volte il titolo piloti e 16 quello costruttori: si tratta di un record in entrambe le categorie. Uno dei tanti record, per la verità. Tra gli altri ricordiamo:

  • Maggior numero di Gran Premi disputati: oltre 1.000
  • Maggior numero di vittorie in assoluto: 238
  • Maggior numero di podi in assoluto: 773
  • Maggior numero di pole position in assoluto: 228
  • Maggior numero di stagioni consecutive con almeno 1 vittoria in ognuna di esse: 20 (1994-2013)    
Ultimamente, però, il rosso è piuttosto sbiadito. L’ultimo titolo Piloti risale, infatti, al 2007 con Räikkönen, mentre l’ultima affermazione tra i Costruttori è del 2008. La Ferrari non è salita sul podio del Mondiale Piloti nelle ultime 2 stagioni. L’anno scorso, inoltre, ha “steccato” anche a livello Costruttori, mancando la medaglia come accaduto nel 2014.       

Pronostici sulla F1 e scommesse sulla Ferrari: le proposte Better

Se la Ferrari, come abbiamo visto, è indietro nelle quote vincente, ciò non vuol dire che gli appassionati non possano comunque puntare sulla casa di Maranello per le proprie scommesse sulla F1. La scelta, a livello di proposta Better, è ampia. Il Cavallino Rampante può, per esempio, diventare protagonista in queste tipologie di scommesse:

  • ENTRAMBE AUTO A PUNTI  
    La scommessa consiste nel pronosticare se entrambe le vetture di una stessa scuderia otterranno al termine della gara oggetto di scommessa un piazzamento valido per l’assegnazione dei punti. Nel Gran Premio inaugurale, in Bahrain, ciò è accaduto in casa Ferrari: Leclerc ha, infatti, chiuso al 6° posto, Sainz all’8°. Ricordiamo che a punti vanno i primi 10 classificati.     
  • PIAZZATO NEI PRIMI 6          
    “Variazione sul tema”: questa particolare tipologia di scommessa invita, infatti, a indovinare se il pilota proposto si classificherà nelle prime 6 posizioni del GP oggetto di scommessa. L’anno scorso Leclerc c’è riuscito 7 volte, mentre Sainz, all’epoca in tuta McLaren, ha chiuso 9 volte in top 6.          
  • PIAZZATO SUL PODIO          
    Bisogna valutare se un pilota si classificherà nelle prime 3 posizioni al termine della gara oggetto di scommessa. La prossima tappa del Mondiale sarà, come detto, a Imola: qui le Ferrari l’anno scorso chiusero al 7° e 13° posto. Ma era un’altra vettura. Da considerare che le Rosse sono state spesso protagoniste tra Tamburello, Acque Minerali e Tosa e hanno, con la Williams, il record di successi (8).

Non saranno più, insomma, i tempi del dominio assoluto di Michael Schumacher. Ma la Ferrari resta ugualmente una delle icone della Formula 1. Su Better puoi seguire da vicino il Mondiale di F1 2021, con le news per restare aggiornato e i consigli dei nostri esperti per le tue scommesse sull’automobilismo (anche la Formula E).