13/10/2020

Champions League 2020/2021: inizia la fase a gironi

News Lottomatica Scommesse

Ci siamo: appena 58 giorni dopo la finale portoghese tra Bayern Monaco e Paris Saint-Germain, riparte la corsa verso la vittoria della Champions League. Il 20 e 21 ottobre 2020 è in calendario il 1° turno della fase a gironi 2020/2021, che si concluderà a inizio dicembre. Poi, pandemia permettendo, nell’anno nuovo s’inizia con la fase a eliminazione diretta: ottavi di finale tra febbraio e marzo, quarti ad aprile, semifinali tra fine aprile e inizio maggio, fino alla finale, il 29 maggio 2021, in programma a Istanbul. In questo articolo approfondiamo protagoniste e favorite dei gironi, scoprendo anche curiosità interessanti relative alla Champions League.

Messi vs CR7, Inter-Real: già ai gironi, è subito spettacolo. E le quote vincente dicono che…

Iniziamo ricapitolando cosa ha riservato l’urna di Ginevra. Ecco gli 8 gironi della Champions League 2020/2021:

Gruppo A: Bayern Monaco, Atletico Madrid, Salisburgo, Lokomotiv Mosca
Gruppo B: Real Madrid, Shakhtar Donetsk, Inter, Borussia Mönchengladbach
Gruppo C: Porto, Manchester City, Olympiacos, Marsiglia
Gruppo D: Liverpool, Ajax, Atalanta, Midtjylland
Gruppo E: Siviglia, Chelsea, Krasnodar, Rennes
Gruppo F: Zenit St Pietroburgo, Borussia Dortmund, Lazio, Bruges
Gruppo GJuventus, Barcellona, Dinamo Kiev, Ferencváros
Gruppo H: Psg, Manchester United, Lipsia, Istanbul Bașakșehir

La fase a gironi di Champions riserva già, dunque, sfide intriganti e nuovi capitoli di antiche rivalità. Come Juventus-Barcellona: si sono affrontate finora 13 volte in 40 anni. I bianconeri sono in vantaggio con 5 vittorie, a fronte di 4 successi dei catalani, anche se non tutte le vittorie hanno lo stesso peso e non tutte le sconfitte il medesimo sapore. Juve-Barça è, soprattutto, Cristiano Ronaldo vs. Messi: i 2 si sono affrontati 5 volte in Champions League, ma mai nella fase a gironi. Il bilancio è di 2 vittorie per la Pulce, 2 pareggi e 1 successo di CR7.

L'Inter ha, invece, vinto 5 delle 9 sfide contro il Real Madrid in Champions League/Coppa dei Campioni, perdendone 3 e pareggiandone 1. Nerazzurri e Blancos si sono affrontati solo 1 volta nella fase a gironi di Champions League, nel 1998/1999: 3-1 Real a Madrid, 2-0 Inter a Milano. Curiosamente, poi, i nerazzurri ritroveranno sulla loro strada lo Shakhtar Donetsk, asfaltato 5-0 da Lukaku e compagni nella scorsa edizione dell’Europa League.

Dando un’occhiata alle quote Champions, in particolare dei gironi, le favorite sono Bayern Monaco (1.40), Real Madrid (1.75), Manchester City (1.22), Liverpool (1.45), Dortmund (1.73), Psg (1.70). Stessa quota, 1.90, per Barcellona e Juventus, mentre nel Gruppo E i nostri esperti Better prevedono battaglia tra Chelsea (2.20) e Siviglia (2.65). Più attardate, nelle previsioni della vigilia, Inter (2.90), Lazio (3.20) e Atalanta (4.00), come pure Manchester Untied e Atlético Madrid.

Champions League: forse non tutti sanno che…

Le 13 coppe del Real Madrid dei record, il triplete dell’Inter, la lunga rincorsa della Juventus: la Champions League è l’élite del calco europeo e del torneo si conosce molto. Forse, però, non tutti sanno che…

  • Da quando, nel 2003/2004, la Champions League ha instaurato la nuova formula con gironi e ottavi di finale, 6 delle 17 squadre vincitrici sono uscite dal gruppo F. In compenso, l’unico raggruppamento che finora non ha mai incluso una squadra campione è il G: 0 su 17 tentativi. La Juve può iniziare con gli scongiuri…
  • Vincere tutti i match della fase a gironi? Non sempre vuol dire poi alzare la coppa. Il Bayern Monaco 2019/2020 è l’eccezione che conferma la regola. Prima dei bavaresi, infatti, era accaduto altre 6 volte che una squadra facesse en plein: Real Madrid nel 2011/20212 e 2014/2015, Barcellona nel 2002/2003, Milan nel 1992/1993, Psg nel 1994/1995 e Spartak Mosca nel 1995/1996. Ma sull’albo d’oro ci sono altri nomi.
  • Il capocannoniere della Champions League è Cristiano Ronaldo, autore di ben 131 gol dal 2002, anno del suo esordio con la maglia dello Sporting Lisbona: un dato che può ancora migliorare. Come pure Messi, che insegue a 115. Il record di presenze appartiene, invece, all’ex portiere di Real Madrid e Porto Iker Casillas, che ha sentito l’inno della Champions 181 volte. A insidiarlo, indovinate: sì, Cristiano Ronaldo, con al momento 174 apparizioni sul massimo palcoscenico calcistico europeo.
  • Per il Real Madrid sono 51 le partecipazioni in Coppa dei Campioni/Champions League, mentre il Midtjylland debutta: la formazione danese ha incrociato il Napoli nei gironi di Europa League nel 2015/2016.
  • L’Aston Villa nell’edizione 1981/1982 e il Milan in quella del 1993/1994 hanno incassato il minor numero di reti in tutto il torneo, ovvero 2. I Villans in 9 partite complessive, il Diavolo in 12.
  • L'Atlético Madrid è l’unica squadra che ha preso parte per 3 volte alla finale della manifestazione senza mai riuscire ad alzare la coppa. A proposito di coppa, il Celtic è stata la 1ª a conquistare il trofeo rinnovato, quello con le grandi orecchie, nel 1966/1967: soltanto nelle bacheche di Milan, Real Madrid e Inter sono presenti sia la precedente, sia l’attuale versione del trofeo.
  • Il 1° club a vincere la Coppa dei Campioni fu il Real Madrid, che nella 1955/1956 sconfisse in finale 4-3 i francesi dello Stade Reims. Il Marsiglia ha vinto, invece, la 1ª edizione dellamodernaChampions League, nel 1992/1993, battendo 1-0 il Milan.

Queste sono alcune curiosità e statistiche sulla Champions League: un romanzo del calcio che sta per scrivere nuove e avvincenti pagine. Inizia la fase a gironi 2020/2021: su Better tutte le quote vincente della Champions League e le varie tipologie di scommesse legate al torneo.