07/01/2022
News Lottomatica Scommesse

E se quest’anno si cambiasse lingua: dallo spagnolo e dall’inglese, fin qui dominanti, al francese? No, nessuna rivoluzione geopolitica in atto. Piuttosto, una possibilità in Europa League, laddove Monaco e Lione puntano a far strada, cullando sogni di gloria. Non sarà, però, facile: le avversarie sono tante e gli ostacoli lungo il percorso numerosi. Scopriamo insieme numeri e chance di successo delle francesi di coppa.

Le jour de gloire est arrivé (?): Monaco e Lione puntano a interrompere il dominio anglo-spagnolo in Europa League

In attesa degli esiti degli spareggi di febbraio, sono già passati agli ottavi di Europa League: Lione, Monaco, Spartak Mosca, Eintracht Francoforte, Galatasaray, Stella Rossa, Bayer Leverkusen e West Ham.

Le prime due, Lione e Monaco, puntato a far strada nella competizione. Per la verità, alla viglia degli spareggi, i bookie vedono altre formazioni favorite: stando alle quote vincente di Europa League, in pole partono Borussia Dortmund (7.00), Siviglia (8.00) e Atalanta (8.00), seguite da Barcellona (10.00), West Ham (12.00) e Napoli (12.00).

Ma, quotate rispettivamente a 20.00 e a 25.00 volte la posta, ecco Lione e Monaco. SI tratta delle uniche due rappresentanti francesi e che tali rimarranno anche dopo gli spareggi. Non c’è più, infatti, l’altra formazione transalpina al via dell’Europa League 2021-22: il Marsiglia. L’OM, finalista nel 2017-18, è stato eliminato nel girone della Lazio e “retrocesso” agli spareggi di Conference League, dove se la vedrà con il Qarabag.

Monaco e Lione vogliono provare a rompere l’egemonia anglo-spagnola. Non sarà facile, se è vero che:

  • sono 11 le vittorie su 12 edizioni del torneo con questo nome dal 2009-10 da parte di formazioni della Liga (8) e della Premier League (3). Unica eccezione finora il Porto, trionfatore nel 2010-11.
  • Su 12 finali fin qui disputate, dunque con 24 posti a disposizione, la Spagna ha piazzato all’atto conclusivo 9 volte una sua squadra, l’Inghilterra 7. Segue il Portogallo, con Porto, Braga e Benfica 4 volte in finale. Poi Olanda, Italia, Francia e Ucraina con 1 finalista ciascuno.

I “numeri” di Monaco e Lione: perché Les Rouges et Blancs e OL possono farcela

Questi numeri fanno pensare che vi sia “poca trippa” per tutte le altre. In realtà, l’attualità dell’Europa League 2021-22 racconta di tante possibili pretendenti al trono, come confermano anche le quote vincente.  

È il caso del West Ham, unico club all’esordio nella fase a gironi e capace subito di andare a vincere il proprio girone. O del Borussia Dortmund di Håland, con il norvegese che punta forte al titolo di capocannoniere. Senza dimenticare il Siviglia, “re” della competizione con 6 successi totali, 4 nelle ultime 8 stagioni: in più, la finale quest’anno si gioca proprio nella tana dei nervionenses, al Ramón Sánchez-Pizjuán.

Occhio, però, alle ambizioni di Monaco e Lione: attardate in Ligue 1, le due compagini puntano a far strada in Europa. La formazione del Principato, al 12° tentativo, ha terminato per la 1ª volta la fase a gironi di una competizione Uefa senza sconfitte (V3, P3). Nel frattempo, però, ha esonerato a Capodanno l’allenatore: al posto di Kovac è arrivato l’ex Brugge Philippe Clement.

Dal canto suo, il Lione ha chiuso la fase a gironi con 16 punti, eguagliando il record per una squadra francese stabilito nel 2012-13. Inoltre, è stata la squadra più prolifica della fase a gironi con 16 gol.

A livello di allure internazionale, meglio l’OL, cui manca però “l’ultimo gradino”. Al netto della vittoria dell’Intertoto nel 1997, Les Gones sono, infatti, arrivati al massimo in semifinale: 2 volte in Champions League, nel 2010 e nel 2020, e 1 in Europa League, nel 2017. Il Monaco ha saputo, in compenso, raggiungere l’atto conclusivo della Champions 2003-04, perdendo contro il Porto di Mourinho. Di recente, si è issato fino ai quarti (2015) e in semifinale (2017) di Champions.

Champions, Europa e Conference League: vasi comunicanti

In chiusura, facciamo il punto sul secondo torneo continentale per club. Chiusa la fase a gironi, le 8 citate vincitrici dei raggruppamenti di Europa League sono già agli ottavi di finale, in programma a marzo. Le 8 seconde classificate devono, invece, guadagnarsi il pass qualificazione giocando a febbraio un turno a/r di spareggi con le 8 terze dei gironi di Champions League.

Si tratta di una novità, che introduce o, meglio, rafforza un legame tra i 3 tornei continentali per club: Champions, Europa e la nuova Conference League. Questo il cartellone completo degli spareggi di Europa League:

  • Atalanta-Olympiakos
  • Barcellona-Napoli
  • Dortmund-Rangers
  • Lipsia-Real Sociedad
  • Porto-Lazio
  • Siviglia-Dinamo Zagabria
  • Sheriff-Braga
  • Zenit-Betis Siviglia

Conto alla rovescia iniziato per la ripresa dell’Europa League 2021-22: quanta strada faranno le francesi Monaco e Lione? Non resta che seguire il prosieguo del torneo per scoprirlo. E su Better trovi le quote aggiornate e i consigli dei nostri esperti per i tuoi pronostici sul calcio.