18/05/2018

Inter a Lazio si giocano la Champions. Spal in vantaggio nella lotta salvezza.

Multipla di Collovati

Leggi i pronostici sulle semifinali di Champions League, a cura di Fulvio Collovati.

CAGLIARI VS ATALANTA: Segno X

Dopo la vittoria in trasferta di Firenze, al Cagliari non resta che vincere per avere la certezza della salvezza matematica. Ma non sarà semplice poiché l’Atalanta di Gasperini non guarda in faccia nessuno, come giusto che sia, e non regalerà nulla. Agli uomini del Gasp basterà un pareggio per avere la sicurezza del 7° posto per l’Europa League, ma vorrà vincere per scavalcare il Milan nel caso di una sua sconfitta o di un pareggio in casa con la Fiorentina e guadagnarsi il 6° posto che darebbe accesso all’Europa League senza il percorso infernale dei tre turni preliminari. Per questi motivi non sarà affatto una partita scontata, ma accesa ed equilibrata.

NAPOLI VS CROTONE: Segno 2

Dopo aver fatto il record con 88 punti raggiunti, bisognerà capire se Insigne e compagni avranno le motivazioni giuste per regalare ai propri tifosi un’altra prestazione positiva stile Genova. Vorranno chiudere la stagione al San Paolo alla grandissima con 91 punti o farsi trascinare da un senso di colpa? I partenopei non hanno più nulla da chiedere al campionato. In caso di vittoria, al 90% sarà proprio il Crotone, squadra del Sud, a retrocedere probabilmente in modo immeritato. La squadra di Zenga annovera un buon gioco espresso e qualche errore arbitrale subito.
Ho la sensazione che prevarranno gli stimoli dei calabresi, che non si lasceranno intimorire dallo spessore dei singoli e dal gioco dei ragazzi di Sarri.

MILAN VS FIORENTINA: Segno 1

Dopo la buona prestazione di Bergamo, il Milan di Gattuso vuole chiudere il campionato con una gara positiva e vincente, davanti ai propri tifosi. Il traguardo dell’Europa League è già stato raggiunto dai rossoneri, ma per evitare i preliminari occorre una vittoria che darebbe la certezza del 6° posto.  Mister Gattuso non ci sta a fare brutte figure e vuole continuare sulla scia positiva intercorsa da quando è in panchina. La Viola è reduce dalla sconfitta interna col Cagliari. L’impressione è che la squadra di Pioli sia scarica mentalmente, dopo una stagione giocata sul filo delle forti emozioni, e ciò è fortemente comprensibile. Alla luce di tutto questo, credo che i rossoneri non tradiranno una tifoseria ottimista sul lavoro fatto dal tecnico milanista e in ansia per le mosse societarie della prossima stagione.

SPAL VS SAMPDORIA: Segno 1

La Spal è terz’ultima a 35 punti, come il Crotone. Ha solo un risultato da conquistare: i 3 punti. Essendo gli scontri diretti a favore del Crotone, basterà vincere e la salvezza sarà assicurata. La Samp in trasferta ha perso ben 11 volte, mostrando alcune debolezze nel corso di questa stagione tutto sommato positiva. I Ferraresi scenderanno in campo consapevoli di giocarsi la gara della vita. Secondo me non falliranno. Ultimamente hanno espresso un bel gioco e stanno bene fisicamente.

LAZIO VS INTER: Segno 2

È la gara più importante di quest’ultima giornata di campionato. C’è in palio la Champions League! In parte c’è in gioco la credibilità degli allenatori, di alcuni giocatori e anche il futuro delle due società. Entrare in Champions è denaro fresco che entra nelle casse delle società e che può garantire un futuro migliore e più prestigioso. Altrimenti si rimane col profilo sportivo più basso, schiavi del fair play finanziario.
La Lazio poteva definitivamente legittimare la qualificazione a Crotone. L’Inter ha perso addirittura in casa col Sassuolo. Tutte e due arrivano a questa sfida con l’amaro in bocca e con il desiderio di rivincita. Per via di qualche infortunio, i biancazzurri saranno privi di Luis Alberto e forse anche Immobile. Sono quindi più penalizzati nello schierare la formazione migliore e mi sembra che rispetto all’Inter stiano pagando il fatto di aver dovuto gestire tre competizioni in contemporanea: la Coppa Italia e l’Europa League, onorate fino in fondo ma dispendiose dal punto di vista fisico e mentale. È vero che la Lazio giocherà davanti al suo pubblico, ma se Icardi vorrà dimostrare che quella col Sassuolo è stata solo una giornata no, riuscirà a essere il trascinatore dei nerazzurri. Allora in contropiede metteranno in difficoltà l’incerta difesa laziale.

 

In Evidenza