14/07/2021

Olimpiadi di Tokyo: le discipline e gli italiani in gara

News Lottomatica Scommesse

384. Un numero congruente, come insegnano i matematici. Ovvero un numero naturale che rappresenta l’area di un triangolo rettangolo che ha per lati tre numeri razionali. Qui, però, non si parla di matematica, bensì di sport. Ma 384 resta un numero congruente… almeno per sperare in qualche medaglia.

Tanti saranno, infatti, gli atleti italiani in gara alle Olimpiadi di Tokyo, al via tra pochi giorni, il 23 luglio 2021, dopo un anno di ritardo a causa della pandemia. Ripartiamo da questo numero, 384, per fare il punto sulle discipline in cui i nostri portacolori saranno in gara e, si spera, protagonisti in Giappone.

1, 28, 36: i numeri olimpici dell’Italia

L’Italia è tra le storiche protagoniste delle Olimpiadi moderne: il nostro Paese partecipa ai Giochi, infatti, sin dalla 1ª edizione. Un record condiviso insieme a Francia, Gran Bretagna e Svizzera. Ai Giochi olimpici estivi i nostri atleti hanno vinto oltre 500 medaglie.

L’Italia a Tokyo 2020 con 384 atleti: 198 uomini, 186 donne. È la spedizione più numerosa di sempre: merito anche dell’ampliamento del numero delle discipline e dello stop alla rotazione tra le specialità della scherma a squadre, che qualcosa in passato ha tolto alle spedizioni azzurre.

I nostri atleti gareggeranno in 36 discipline: da segnalare Ludovico Fossali, Michael Piccolruaz e Laura Rogora, portacolori azzurri nell’arrampicata sportiva, che fa il suo debutto nella rassegna olimpica assieme a surf, skateboard, karate e softball.

L’obiettivo è aumentare il bottino di medaglie delle ultime edizioni: 28 quelle conquistate a Rio 2016. Il record (36) risale a Los Angeles 1932 e all’edizione casalinga di Roma 1960. In 2 occasioni (Atene 1896 e Saint Louis 1904) la spedizione azzurra è rimasta, invece, a bocca asciutta, non riuscendo ad andare mai a podio. Nelle scommesse sul Medagliere olimpico, nel TESTA A TESTA, i bookmaker danno in lieve svantaggio rispetto alla Francia (2.15 contro 1.60) su chi chiuderà per prima davanti.

Il ritorno dell’Italbasket e la 5ª sinfonia di Federica Pellegrini: gli italiani in gara

Niente calcio né Setterosa a Tokyo. Ma l’Italia alle Olimpiadi l’Italia sarà comunque ben rappresentata. Sono 5, nel dettaglio, le squadre azzurre:

  • Volley maschile
  • Volley femminile
  • Softball
  • Pallanuoto maschile
  • Basket maschile

Fari puntati, in particolare, sulla pallacanestro, che torna ai Giochi dopo 17 anni e l’argento di Atene 2004. Per gli azzurri, che hanno staccato il pass battendo in finale al preolimpico la Serbia, è la 12ª partecipazione alla rassegna a cinque cerchi. A Tokyo l’Italia se la vedrà nel girone con Australia, Nigeria e Germania. Difficile pensare a una medaglia per gli uomini di coach Sacchetti: ma Mannion e compagni hanno già dimostrato di sapere sorprendere. E, in più, nel motore ci sarà l’NBA Danilo Gallinari.

Chi alle Olimpiadi c’è ormai da 5 edizioni è Federica Pellegrini: “la divina” punta alla 3ª medaglia per chiudere in bellezza una carriera da incorniciare. E il nuoto si candida, come sempre, ad arricchire il medagliere azzurro. Tanti, del resto, i nomi su cui puntare: da Gregorio Paltrinieri (in vasca e in acque libere) a Gabriele Detti, da Simona Quadarella a Benedetta Pilato, passando, tra gli altri, per Nicolò Martinenghi, Piero Codia ed Elena Di Liddo.

Scherma, ciclismo, tennis: gli italiani in gara alle Olimpiadi di Tokyo, tra favoriti e possibili sorprese

A proposito di bacini pescosi in termini di medaglie, per l’Italia lo è da sempre la scherma. E anche a Tokyo la pattuglia azzurra si presenta numerosa e agguerrita, con tanti nomi da monitorare in chiave podio olimpico. Alessio Foconi e Alice Volpi (fioretto) e Mara Navarria (spada) sono tra gli atleti più quotati. Occhio anche alle squadre del fioretto maschile e femminile e della sciabola maschile.

In chiave scommesse sulle Olimpiadi, fari puntati sul ciclismo italiano. Quello su strada, con Vincenzo Nibali, Elisa Longo Borghini e Marta Bastianelli, e quello su pista, con il portabandiera Elia Viviani e Letizia Paternoster che puntano all’oro.

E se le soddisfazioni arrivassero dal tennis? Storicamente il rapporto tra il mondo della racchetta e le Olimpiadi è piuttosto complicato: d’altronde, gli atleti di tutto il mondo già si sfidano regolarmente tutto l’anno tra loro e viene meno l’appeal del confronto su scala mondiale, più raro in altre discipline. Gli appuntamenti in agenda, inoltre, sono davvero numerosi.

Da Nadal a Sinner, da Federer a Serena Williams sono tanti i forfait eccellenti, che potrebbero dar l’occasione a qualche “outsider” di conquistare l’oro nel singolare. Sul cemento indoor di Tokyo, l’Italia si presenta con Matteo Berrettini, fresco finalista a Wimbledon, Lorenzo Sonego, Fabio Fognini e Lorenzo Musetti in campo maschile e con Camila Giorgi e Jasmine Paolini tra le donne. Nelle scommesse sul tennis alle Olimpiadi, il favorito resta Djoković: salvo forfait dell’ultim’ora, il successo del serbo è dato a 2.00. L’oro di Berrettini paga, invece, 11.00 volte la posta.

Manca davvero pochissimo al via delle Olimpiadi: non ci sarà, come noto, il pubblico per l’emergenza sanitaria. In compenso, le emozioni non mancheranno. Anche in chiave azzurra. Su Lottomatica.it puoi vivere tutta la magia dei Giochi e approfittare delle quote scommesse e di un’ampia offerta di scommesse per i tuoi pronostici sulle Olimpiadi.