24/05/2021

Oporto e Danzica teatri delle finali UEFA Champions ed Europa League

News Better

Cose da turchi: Istanbul perde la finale di Champions League per il 2° anno di fila a causa della pandemia. La coppa delle grandi orecchie sarà alzata al cielo in Portogallo. L’Europa League sarà, invece, regolarmente assegnata in Polonia. Ripartiamo da qui, da Oporto e Danzica, teatri delle finali, per un approfondimento sull’atto conclusivo dei due principali tornei continentali di calcio per club.

Le principesse inglesi e il do Dragão: si gioca in casa del Porto la finale di Champions League

Sabato 29 maggio 2021 la finale di Champions League si giocherà all’Estádio do Dragão, la casa del Porto, in Portogallo. Niente Turchia, dunque, neanche quest’anno. Inizialmente la finale si sarebbe dovuta tenere allo Stadio Olimpico Atatürk di Istanbul. Lo stesso della finale epica Liverpool-Milan, ricordi? Come l’anno scorso, però, le restrizioni dovute alla pandemia di Covid-19 hanno costretto gli organizzatori a cambiare sede.

È la 4ª volta che il Portogallo ospita l’atto finale di Champions League. È, tuttavia, un debutto per Oporto. Finora, infatti, si è sempre giocato a Lisbona: nel 1967 (con la sconfitta dell’Inter contro il Celtic), nel 2014 e l’anno scorso.

L’Estádio do Dragão è stato inaugurato in occasione dell’amichevole Porto-Barcellona nel novembre 2003. L’impianto ha ospitato alcune partite degli Europei 2004, tra cui il match inaugurale del torneo tra Portogallo e Grecia, una semifinale e la finale della Nations League 2019.

Europa League: in Polonia l’ennesimo duello tra Spagna e Inghilterra

Il filo rosso, anzi biancoblù, che lega Champions ed Europa League è il Porto. La squadra lusitana, infatti, nella cui casa City e Chelsea battaglieranno per la coppa dalle grandi orecchie, è stata l’unica squadra non inglese o spagnola a vincere l’Europa League, da quando la competizione ha questo nome.

Dal 2009/2010, sono 7 i successi spagnoli e 3 le vittorie inglesi: unica eccezione finora sono proprio i Dragoni di Portogallo, trionfatori nel 2010/2011. E quest’anno la storia non cambia, visto che a contendersi il trofeo nella finale di Europa League saranno Villarreal e Manchester United.

Si gioca mercoledì 26 maggio 2021 al Gdańsk Stadium di Danzica. Qui si sarebbe dovuta disputare la finale 2020, poi spostata in Germania a causa della pandemia. Ci sarà il pubblico: le autorità polacche hanno confermato una capienza pari al 25% dello stadio e saranno ammessi fino a 9.500 spettatori.

È appena la 2ª volta che la Polonia ospita una finale di Coppa Uefa/Europa League: l’unico precedente risale al 2014/2015, con la vittoria del Siviglia sul Dnipro. Quella di quest’anno è la 50ª finale nella storia della Coppa Uefa/Europa League, la 12ª da quando il format del torneo è stato rinnovato e il nome è cambiato.

Energa Gdańsk Stadium: una “gemma” per l’atto finale dell’Europa League 2021

L’Energa Gdańsk Stadium, tra i più moderni in Europa, è stato inaugurato nel 2011, alla vigilia di Euro 2012. L’impianto ha ospitato 4 partite degli Europei, tra cui il match inaugurale Spagna-Italia. Una delle sue particolarità è la facciata, ricoperta da 18.000 moduli di policarbonato, con 6 sfumature di colori che ricordano l’ambra, di cui Danzica è considerata capitale mondiale.

Tutti i sedili dello stadio hanno varietà di colori verdastre, che richiamano i colori sociali (bianco e verde) della squadra di casa: si tratta del Lechia Danzica, che milita in Ekstraklasa, la Serie A polacca. A proposito di Serie A, qui ha giocato in amichevole nel 2015 anche la Juventus.

Saranno, dunque, Oporto e Danzica i teatri delle finali di Champions ed Europa League 2021: poco più di 3.000 km di distanza ma un’unica grande passione per il pallone che rotola. Chi vincerà le due coppe più ambite del calcio continentale? Su Better puoi scommettere sulle due finali.