20/04/2020
Scommesse serie a

Il grosso delle scommesse è sul caro vecchio 1X2, ma fa capolino anche l’innovazione (tecnologia), con nuove scommesse emergenti, tra cui quelle legate al Var.

Sono alcuni dei dati che emergono dalla nuova indagine dell’Osservatorio Scommesse di Lottomatica, che, con la Serie A costretta ancora ai box dall’emergenza sanitaria legata al coronavirus, fa un bilancio delle scommesse legate alla massima serie, evidenziando tendenze e preferenze degli scommettitori.

Scommesse sulla VINCENTE di Serie A: qualche dato socio-demografico

È la Juventus a vincere lo “scudetto delle scommesse”: i bianconeri da soli raccolgono, infatti, quasi metà (48%) delle puntate totali sulla Serie A. Alle spalle dei bianconeri si piazza l’Inter (30%), che con l’arrivo di Antonio Conte in panchina è tornata a duellare per le parti nobili della classifica.

Più indietro, nonostante l’ottimo cammino fin qui, la Lazio, che raccoglie il 9% delle puntate degli scommettitori: stessa quota per il Napoli, nonostante un cammino in campionato fin qui decisamente diverso, nonostante le premesse estive.

Sulla Juventus si punta soprattutto nel fortino del Nord Ovest (57%), al Centro e al Sud, entrambi al 46%, mentre i torinesi sembrano interessare meno gli scommettitori del Nord Est: qui Cristiano Ronaldo e soci raccolgono solo il 27% delle puntate.

L’Inter fa breccia, soprattutto, al Nord Est (40%) e al Sud (35%): meno, curiosamente, nel giardino di casa, al Nord Ovest (26%), e al Centro (25%).

Discorso diverso per la Lazio, che è forte nella “sua” zona, il Centro Italia, dove il 14% delle scommesse sulla Vincente Serie A riguarda i biancocelesti: dati simili, di poco inferiori, al Nord (12% al Nord Est, 10% al Nord Ovest), mentre l’Aquila non vola al Sud (2%).     

Il Napoli svetta al Sud e al Nord Est, raccogliendo in entrambe le aree il 15% delle scommesse: più deboli, invece, al Centro (8%) e al Nord Ovest (2%).

Il mondo delle scommesse è ancora poco rosa: analizzando i dati dell’indagine dell’Osservatorio Scommesse di Lottomatica, infatti, emerge come a scommettere siano praticamente solo uomini (93%).

Più disomogenea è, invece, la suddivisione delle scommesse Vincente Serie A per fasce d’età: sulla Juventus puntano, soprattutto, gli scommettitori under 40 (43% 18-25 anni, 40% 25-40). Discorso inverso per la Lazio, forte tra gli over 55 (24%). Anche l’Inter intriga i giocatori over 55 (56%), ma l’appeal nerazzurro è forte pure nelle altre fasce d’età: 41% nel segmento 18-25 anni, 34% in quello 25-40.

Su cosa si scommette di più?

È interessante notare come l’81% delle scommesse sulla Serie A sia legato ad appena 6 tipologie di scommesse. Si tratta di:

  • ESITO FINALE 1X2 (37,3%)
  • UNDER/OVER (19,7%)
  • DOPPIA CHANCE (9,4%)
  • GOAL/NO GOAL (5,82%)
  • ESITO FINALE 1X2 LIVE (4,74%)
  • SEGNA GOAL (3,99%).          

Un altro 10% circa è composto da ulteriori 5 tipologie di scommesse:

  • RISULTATO ESATTO 26 ESITI (3.6%)
  • MARCATORE (2,7%)  
  • ESITO 1° TEMPO/FINALE (1,2%)       
  • ESITO 1° TEMPO 1X2 (1,2%)  
  • ESITO FINALE 1X2 + GOAL/NOGOAL (1,1%)

Tutte le altre scommesse

Le altre tipologie di scommesse, circa 1.400, coprono il restante 9% del giocato.

Tra queste c’è, non senza sorpresa, la scommessa sulla VINCENTE del campionato, che attrae soltanto lo 0,4% delle puntate totali sulla Serie A. Anche le scommesse ESITO FINALE 1X2 con HANDICAP totalizzano solo lo 0,36% dello scommesso complessivo.

Da segnalare come, pur se inserite nel computo totale alla voce ALTRO, fanno capolino nel novero complessivo anche scommesse relativamente nuove, legate all’innovazione tecnologica nel calcio: è il caso di ARBITRO GUARDA IL VAR SI/NO, che raccoglie lo 0,2% delle puntate complessive.

Nella voce ALTRO figurano anche le tante scommesse relative ai calciatori: anche in questo specifico campo da gioco, Cristiano Ronaldo si ritaglia un ruolo da protagonista. Tra le scommesse riguardanti i calciatori troviamo, infatti, Cristiano Ronaldo SEGNA SU PUNIZIONE SI/NO o ancora Cristiano Ronaldo TRIPLETTA S/N.

Anche altri big della Serie A, protagonisti nelle rispettive squadre, guadagnano i favori degli scommettitori: in classifica entrano, tra gli altri, Lucas Leiva AMMONITO SI/NO INCLUSI T.S., Zlatan Ibrahimović DOPPIETTA S/N, Ciro Immobile SEGNA SU RIGORE SI/NO e Lautaro Martínez SEGNA DI TESTA SI/NO.

Tra le più curiose ci sono Ștefan Radu ammonito SI/NO e Montella ESONERATO/DIMISSIONARIO. Il difensore laziale, in effetti, in stagione ha finora collezionato 6 cartellini gialli, mentre la sua seconda esperienza sulla panchina della Fiorentina di Vincenzo Montella è terminata anticipatamente, dopo un deludente avvio di stagione.

Altri esempi di scommesse

Sono molte le scommesse che meriterebbero un approfondimento. Tra queste, spiccano quelle della famiglia MULTIGOAL, che complessivamente raccolgono l’1,4% delle puntate. Tra le scommesse più gettonate e curiose troviamo:

  • CALCI D’ANGOLO
  • RETROCESSA SI/NO
  • CARTELLINI
  • SOMMA GOAL FINALE
  • TEAM1 SEGNA ENTRAMBI I TEMPI
  • RIBALTONE SI/NO
  • SOSTITUZIONE 1° T SI/NO LIVE
  • AUTORETE SI/NO
  • MARGINE VITTORIA 4 ESITI
  • PRIMO ANGOLO MIN.75:01-80:00 LIVE
  • PRIMO ANGOLO MIN40:01-FINE1T LIVE
  • ULTIMA CLASSIFICATA         

Su quali squadre di Serie A scommettono gli italiani?

A proposito di squadre, la distribuzione degli importi relativi alle scommesse che riguardano gli incontri delle singole formazioni di Serie A è abbastanza equa: a dominare anche qui è la Juventus, in testa con il 9% delle puntate.

La Vecchia Signora è incalzata da Inter e Napoli (7% di giocate per entrambe) e dalla coppia formata da Milan e Roma (6% per entrambe). Raccolgono ciascuna il 5% delle giocate Lazio e Fiorentina, mentre nella nutrita pattuglia con il 4% di scommesse ci sono Atalanta, Torino, Sampdoria e Genoa.    

In questa speciale casistica, anche le “piccole” diventano grandi: Lecce e Cagliari richiamano, infatti, il 5% ciascuna delle scommesse, mentre il 4% delle puntate sono, tra le altre, su Hellas Verona e Brescia. 

Percentuale delle scommesse a Favore delle squadre

Lo scarto tra le big e tutte le altre protagoniste della Serie A si fa, invece, più marcato, prendendo in esame le scommesse a favore: di tutte le puntate che coinvolgono la Juventus, per esempio, ben il 91% degli importi giocati è a favore dei bianconeri. Di contro, appena il 19% delle giocate sulla Spal dà credito ai ferraresi; peggio fa il Brescia (17%).          

In questo, salvo alcune eccezioni, c’è un sostanziale parallelo tra la classifica di Serie A prima dello stop per il coronavirus e quella generata dalle percentuali di scommesse a favore: nella parte alta, alle spalle della Juventus, troviamo l’Inter (83% di scommesse a favore), seguita dal Napoli (74%). Poi Milan (66%) e Lazio (65%). In coda: Genoa (27%), Udinese (21%), Verona, Lecce e Spal (19%), Brescia (17%).

Questa è l’analisi dell’Osservatorio Scommesse di Lottomatica sulla Serie A. Appuntamento alla prossima indagine per scoprire altri numeri, statistiche e curiosità dal mondo dello sport.