26/11/2019

Chi vincerà la Serie A secondo gli scommettitori di Better

Osservatorio Scommesse: vincente Serie A 2019/2020

La nuova Inter di Antonio Conte subito vincente in campionato? A crederci sono, soprattutto, gli scommettitori del Nord Est, mentre nel resto d’Italia è la Juventus a farla da padrona, specialmente al Nord Ovest e al Centro, mentre il Napoli, tornato ormai stabilmente tra i grandi della Serie A, ha curiosamente quasi le stesse chance di vittoria per gli scommettitori del Sud e del Nord Est.   

Emerge dai dati dell’Osservatorio Scommesse di Lottomatica, cha ha preso in esame i dati geografici e demografici su un campione di scommettitori: dall’analisi, condotta tra il 1° luglio e fine ottobre 2019, emergono molte informazioni interessanti circa le tendenze dei giocatori.

La sfida sull’asse Torino-Milano diventa, per esempio, anche confronto generazionale: al crescere dell’età degli scommettitori, diminuisce, infatti, la fiducia su una Juventus ancora col tricolore sul petto (51% nella fascia 18-25 anni, 14% tra gli over 55), mentre, di contro, aumenta quella nei confronti di un’Inter nuovamente vincente, dieci anni dopo il triplete, ipotesi remota per più giovani, ma verosimile per il 65% degli over 55.

Chi vince la Serie A 2019/2020 secondo gli scommettitori?

Come anticipato, i favori del pronostico vanno alla Juventus, nuovamente vincente per il 66% degli scommettitori del Nord Ovest e per il 61% di quelli del Centro Italia, mentre al Sud la percentuale scende al 47%: fa eccezione il Nord Est, dove appena il 27% dei giocatori crede in una Vecchia Signora ancora scudettata.

Per la Juventus, il club più vincente d’Italia con 67 trofei in bacheca, sarebbe il 9° scudetto consecutivo: una striscia, ancora aperta, che già non ha eguali nel nostro Paese, considerando che in Serie A solo la stessa Juventus (1931-1935), il Grande Torino (1943-1949) e l’Inter post Calciopoli (2006-2010) sono state capaci di mettere in fila 5 scudetti, prima dell’attuale dittatura bianconera, iniziata nel 2011/2012 con Conte, proseguita con Allegri e ora alla prova Sarri. La Juventus ha già fatto meglio del Lione (7 trionfi di fila in Ligue 1 tra il 2001/2002 e il 2007/2008) e punta a eguagliare la Dinamo Kiev, dominatrice in Ucraina dal 1993 al 2001 con 9 campionati vinti.
A proposito di Antonio Conte, il tecnico salentino ora guida un’Inter desiderosa di mettere da parte le tante recenti delusioni e tornare a lottare per lo scudetto, che dalle parti di Appiano Gentile manca dalla stagione del triplete, 2009/2010: ci credono, soprattutto, gli scommettitori del Nord Est, il 45% dei quali punta sui nerazzurri vincenti a fine stagione, mentre al Nord Ovest ci si ferma al 25%. Dati analoghi al Sud (28%) e al Centro (22%).         

Capitolo Napoli: i partenopei sono stati il principale avversario della Juventus nelle ultime 4 stagioni, ma l’annata 2019/2020 è iniziata con qualche passaggio a vuoto e turbolenza di troppo. È ovviamente al Sud dove si danno più chance ai partenopei per lo scudetto (23%), ma un risultato simile si registra anche al Nord Est (22%). Al Centro l’11% dei giocatori punta sulla squadra di Ancelotti scudettata, mentre al Nord Ovest al Napoli va appena il 4% delle preferenze degli scommettitori.
Uno sguardo anche alla rivelazione Atalanta: i bergamaschi, da quando in panchina, nel 2016, è arrivato Gian Piero Gasperini, stanno vivendo un momento d’oro, con un 4° posto (2015/2017) e un 3° posto (2018/2019) conquistati in Serie A, più una semifinale e una finale di Tim Cup (Coppa Italia). Dopo l’entusiasmante avventura in Europa League (2017/2018), terminata solo ai sedicesimi contro il Borussia Dortmund, quest’anno c’è stato lo storico debutto in Champions League. Prossimo step lo scudetto? Grazie anche al positivo inizio di stagione, gli orobici, pur con percentuali basse, fanno capolino nella ristretta rosa delle pretendenti per la conquista della Serie A 2019/2020, almeno secondo gli scommettitori: 2% al Nord Ovest, 1% al Nord Est e al Sud.   

Juventus o Inter? Generazioni diverse a confronto       

Dall’analisi dell’Osservatorio Scommesse di Lottomatica sulle puntate degli utenti online di Better sulla vincente della Serie A 2019/2020 si evince, poi, un’interessante tendenza demografica tra gli scommettitori: la lotta scudetto tra Juventus e Inter diventa anche confronto generazionale.
Esaminando i dati, si può notare come, al crescere dell’età degli scommettitori, diminuisca progressivamente la fiducia su una Juventus ancora vincente: 51% di scommesse nella fascia 18-25 anni, 41% tra i 25 e i 40 anni, 33% tra i 40 e i 55, appena il 14% tra gli over 55. Di contro, più s’invecchia, più si confida in un’Inter scudettata: si va dal 36% di scommesse nella fascia 18-25 anni a un corposo 65% tra gli over 55, passando per il 41% e il 43% nelle fasce 25-40 e 40-55 anni.

I dati invitano alla riflessione: perché i giovani puntano sulla Juventus, mentre chi è più in là con gli anni opta per l’Inter? Si può azzardare un’analisi: i giovani maggiorenni fino ai 25 anni sono coloro che hanno vissuto appieno l’egemonia juventina dell’ultimo decennio, ricordando a malapena le ultime due vittorie non bianconere (Inter 2010 e Milan 2011), quando la Vecchia Signora finì per due volte di fila al 7° posto. Di contro gli over 55 sono la generazione cresciuta all’epoca della Grande Inter di Helenio Herrera e Angelo Moratti, capace di vincere tra il 1963 e il 1966 3 scudetti, 2 Coppe dei campioni (con 1 sconfitta in finale) e altrettante Coppe intercontinentali consecutive.

Se così fosse, i dati dimostrerebbero non solo la stretta correlazione tra scommesse ed età anagrafica, ma anche la presenza di una componente in più, che ha il suo peso: l’affetto per la squadra del cuore.

Questa l’analisi dell’Osservatorio Scommesse di Lottomatica sulla vincente della Serie A 2019/2020: appuntamento alla prossima indagine per andare alla scoperta di altri numeri e statistiche.