14/04/2022

Dopo le finali nel 2021, i Phoenix Suns ora puntano al titolo

Better News

Il sole, copyright dello scrittore francese Jean Giono, non è mai così bello quanto nel giorno che ci si mette in cammino. Volgendo, però, lo sguardo alla NBA, i Suns puntano a far sì che bello, anzi bellissimo sia anche il giorno in cui il percorso si chiude. Dopo le Finals raggiunte l’anno scorso, la franchigia di Phoenix punta al titolo. Del resto, la sua regular season è stata superlativa. Riuscirà a mettersi al dito l’Anello 2022?

Playoff NBA 2022: partecipanti e format (con l’antipasto play-in)

Il post-season NBA parte, anzi è già partito con il play-in. Introdotto nel 2020, il play-in “allarga”, di fatto, la platea di squadre che ambiscono a conquistare un posto ai playoff. Protagoniste sono le formazioni che, tanto a Est quanto a Ovest, hanno chiuso la regular season tra il 7° e il 10° posto. Per andare avanti, si deve vincere (almeno) una gara, in sfide da dentro o fuori.

I playoff scattano nel weekend di Pasqua e vedono già qualificate 12 squadre. Vediamole nel dettaglio, in ordine di classifica:

Eastern Conference Western Conference
Miami Heat
Boston Celtics
Milwaukee Bucks
Philadelphia 76ers
Toronto Raptors
Chicago Bulls
Phoenix Suns
Memphis Grizzlies
Golden State Warriors
Dallas Mavericks
Utah Jazz
Denver Nuggets

Restano da definire 4 squadre, 2 per ogni Conference: se la giocano Brooklyn Nets, Cleveland Cavaliers, Atlanta Hawks e Charlotte Hornets da una parte; Minnesota Timberwolves, Los Angeles Clippers, New Orleans Pelicans e San Antonio Spurs.

I playoff sono composti da 3 round: quarti di finale, semifinali e finali di Conference. Le vincitrici delle rispettive finali di Conference si sfideranno nelle Finals NBA, in programma dal 2 al 19 giugno 2022, che determinano la squadra vincitrice del titolo.

Il sole splenderà a Ovest? Ecco perché i Phoenix Suns possono ambire al titolo NBA

C’è una favorita per la vittoria della NBA 2022: si tratta dei Phoenix Suns. La franchigia dell’Arizona l’anno scorso ha perso le Finals contro i Milwaukee Bucks. Chiusa la regular season al 2° posto dietro agli Utah Jazz, con 51 vittorie e 21 sconfitte, i Suns avevano ritrovato i playoff dopo 10 anni, eliminando nell’ordine i campioni in carica dei Los Angeles Lakers, i Denver Nuggets e i LA Clippers. Poi, nella 3ª finale della loro storia, era arrivata una sconfitta, come nelle due precedenti.

Quest’anno la squadra di Monty Williams punta a un finale diverso, inscrivendo il nome dei Phoenix Suns nell’albo d’oro della National Football Association. È la franchigia dell’Arizona la favorita in chiave vincente della NBA 2022. Lo confermano le quote Better: paga 4.00 il successo finale di Chris Paul e compagni, con ancora i Bucks (5.50), Golden State Warriors (7.00) e Brooklyn Nets (7.00) come principali antagoniste, stando agli esperti Better.

D’altronde, la stagione regolare ha raccontato di una squadra, quella dei Suns, in splendida forma e con numeri record, per molti la miglior espressione di Phoenix di sempre:

  • con 64 vittorie in stagione (18 le sconfitte), hanno superato il record all time di franchigia;
  • era dalla stagione 2006-07 che Phoenix non batteva tutte le altre 29 squadre della lega.

Un collettivo d’eccellenza con pezzi di pregio. È il caso di Devin Booker, MVP in pectore, che ha chiuso un’altra regular season stellare con quasi 27 punti, 5 rimbalzi e 5 assist di media. Non è stato da meno Chris Paul: a 37 anni di età, CP3 è ancora al top e insegue il suo 1° titolo NBA in carriera. Solo in 7 sono partiti titolari alle Finals a questa età: tra loro, Kareem Abdul-Jabbar e Tim Duncan.

Sono tanti, dunque, i buoni motivi per cui Phoenix può puntare al titolo. E altrettanti quello per cui, in parallelo, gli appassionati di basket possono puntare sui Suns in chiave vincente. Su Better trovi quote scommesse aggiornate per i tuoi pronostici sulla NBA 2022.