23/09/2021

Promossi e bocciati di questo inizio stagione: il punto sulla Serie A 2021-22

News Lottomatica Scommesse

La fine del primo quadrimestre, leggi titolo di campione di inverno, è ancora di là da venire. Eppure, con 4 giornate di campionato in archivio, i tempi sono maturi per i primi bilanci. Parziali, per carità, e suscettibili di ribaltone nelle restanti 34 giornate, ma comunque già significativi. Vediamo promossi e bocciati di questo inizio di stagione in Serie A.

Juventus dietro la lavagna: Vecchia Signora in ombra a inizio stagione

Iniziamo da chi finisce dietro la lavagna in questo abbrivo di stagione. In primis c’è la Juventus. I 9 volte campione d’Italia, nuovamente nelle mani di Allegri, hanno salutato Cristiano Ronaldo. Per i bianconeri la partenza è stata col freno a mano tirato. Chiellini e compagni hanno raccolto, infatti, appena 2 punti nelle prime 4 partite contro Udinese, Empoli, Napoli e Milan.

Pesano alcuni errori individuali da matita blu (Szczęsny e Kean su tutti), che, di fatto, hanno fatto evaporare 4 punti. Contribuisce un centrocampo che, pur con l’innesto di Locatelli, resta l’anello debole tra i reparti. Non aiutano alcune scelte del tecnico, come Danilo in regia con l’Empoli. Tempo per recuperare ce n’è e l’esordio in Champions League ha mostrato un altro volto dei bianconeri. Bisogna, tuttavia, evitare altri passi falsi per non accumulare troppo ritardo dalle zone che contano. Nelle quote vincente Serie A, la Juve è oggi quotata 5.00, come Napoli e Milan, più lontana dall’Inter 2.75 per l’Inter.

Bocciate anche (le proprietà di) Verona e Cagliari e la Salernitana

Con la Juventus, bocciate in questo inizio di stagione sono anche Verona e Cagliari. Più per la scelta delle rispettive società di cacciare subito i due allenatori, Di Francesco e Semplici, che per la classifica, comunque deficitaria (3 punti raggranellati dagli scaligeri, 2 dagli isolani).           

Il nuovo corso firmato Tudor in Veneto e Mazzarri in Sardegna è partito bene (vittoria con la Roma e pari con la Lazio); le rispettive tifoserie sperano possa non essere un fuoco di paglia. Cambiare allenatore, però, dopo appena 3 giornate equivale a un’ammissione di sconfitta per le società e anche, nel caso dell’Hellas, di una scarsa lucidità in fase di scelta estiva.

Fiducia viene data, invece, al momento a Castori. La Salernitana, per la 3ª volta in A, sta pagando lo scotto della massima serie, nonostante l’innesto di lusso Ribery, con 4 Ko nelle prime uscite. Nella tipologia di scommessa RETROCESSA SÍ/NO, esito Sì per la Salernitana a 1.27, No a 3.40. Ricordiamo che, nelle 2 precedenti esperienze in Serie A, i campani sono ridiscesi subito in Serie B “di misura: appena 1 lei separava dalla quota salvezza. Nell’antepost ULTIMA CLASSIFICATA, la Salernitana è in pole per la retrocessione, quotata 1.65. Poi Venezia (3.50) e Spezia (5.00) ed Empoli (5.50).

Le 7 sorelle (meno 2) promosse nei primi km della Serie A 2021/2022

La pagella della prima parte del campionato vede, invece, voti alti e conseguente promozione per 5 delle 7 sorelle della Serie A. Tolte la già citata Juventus e la Lazio di Sarri, ancora in costruzione, le altre fin qui sono state impeccabili o quasi.        

Mezzo voto in meno per l’Inter di Simone Inzaghi. I nerazzurri sono stati assai convincenti con Genoa e Verona, salvo farsi rimontare e lasciare 2 punti per strada contro la Sampdoria. A gonfie vele, invece, pur se a pari punti, viaggiano i cugini del Milan, solidi anche nel pareggio con la Juve. Rossoneri in corsa nelle previsioni per la VINCENTE DEL GIRONE D’ANDATA: gli uomini di Pioli, campioni d’inverno nella passata stagione, sono quotati 3.50 dietro a Napoli e Inter appaiate a 3.25.

Sensazioni positive in questa primissima parte di stagione sono arrivate in effetti proprio dal Napoli di Spalletti, come pure dalla Roma. I partenopei, vincendo a Udine, hanno riassaporato il gusto della vetta solitaria della classifica, che mancava da 3 anni e mezzo. Gli azzurri hanno trovato la via del gol in tutte le ultime 30 partite in Serie A (69 reti totali).

Bene anche la Roma, nonostante il Ko di Verona. I giallorossi sembrano aver assorbito rapidamente la vitamina Mourinho, che sta plasmando una squadra tignosa ed efficace, come dimostrato anche dalle prime uscite in Conference League. Due curiosità statistiche:  

  • ben 7 dei 10 gol finora messi a segno dal Napoli sono arrivati nella ripresa.
  • Napoli (66) e Roma (63) svettano nella classifica dei tiri effettuati. Se, tuttavia, i capitolini sono al 1° posto per numero di parate (16), il Napoli è 15° (10). Dalle parti di Trigoria c’è ancora, insomma, qualcosa da registrare…

Promosse Serie A: voti alti anche per Torino e Fiorentina

In questo inizio di stagione di Serie A, promosse sono anche Torino e Fiorentina. I granata hanno trovato in Jurić una guida lucida. Grazie a una campagna acquisti di certo non luculliana, ma comunque mirata, i granata possono sognare una stagione da lato sinistro della classifica: più lontani dal pantano retrocessione, più vicini alla zona Europa League.         

Voti alti fin qui per la Fiorentina. La Viola è partita molto bene. Merito del nuovo tecnico Italiano e anche di un calciomercato che ha trattenuto i big, come Vlahovic, e puntellato la rosa con elementi di qualità e prospettiva come Nico Gonzales, Torreira e Odriozola. Nella tipologia di scommesse QUALIFICATA SÌ/NO, la squadra di Italiano in Champions League paga 11.00.

Intanto il campionato prosegue e ogni partita può cambiare non solo il volto della classifica ma anche i giudici sulle varie squadre. Come saranno i voti a Natale? Non resta che seguire il torneo per scoprire cosa ha in serbo per noi la sceneggiatura della Serie A 2021-22.