26/08/2019
US Open 2019: palinsesto, calendario e quote

Quando il terreno si fa duro, i duri cominciano a giocare: dopo terra rossa ed erba, nel tennis è arrivata la stagione del cemento, che ha negli US Open la sua vetrina più illustre. Dal 26 agosto all’8 settembre sui campi in DecoTurf dell’Usta Billie Jean King National Tennis Center al Flushing Meadows Corona Park di New York i migliori tennisti e tenniste del mondo si sfideranno per contendersi il 4° e ultimo Slam dell’anno.

Lo storico torneo, nato nel 1881, fa un ulteriore salto di qualità, portando il montepremi totale a 57.000.000$, +7,5% rispetto al 2018: ai vincitori del singolare femminile e maschile andranno 3.850.000$ (dal 1973 prize money e trofei sono i medesimi), mentre ai finalisti spetteranno 1.900.000$.

Quote scommesse Vincenti US Open

Diamo un’occhiata a favorite e favoriti degli US Open 2019.

Iniziamo dal tabellone femminile, dove la più quotata, a 6.00, è la padrona di casa Serena Williams, che, dopo la sconfitta in finale a Wimbledon, punta allo Slam numero 24 in carriera in quella New York dove ha già trionfato per ben 6 volte (1999, 2002, 2008, 2012, 2013, 2014). La tennista di Saginaw punta a prendersi la rivincita dopo la sconfitta in finale del 2018 con annesse polemiche contro l’arbitraggio.

Da quota 8.50 a quota 10.00 scalpita un trio niente male formato dalle vincitrici dei primi 3 Slam di stagione: Naomi Osaka, che si è portata a casa l’Australian Open e che a Flushing Meadows è campionessa in carica; l’attuale numero 1 del mondo Ashleigh Barty, trionfatrice al Roland Garros; la vincitrice di Wimbledon, Simona Halep.

È quotata a 21.00 la vittoria di Sloane Stephens, trionfatrice agli US Open 2017 ma che sta vivendo una stagione piuttosto deludente sempre a 21.00 troviamo Petra Kvitova e Angelique Kerber, vincitrice del 2016 battendo Karolina Pliskova, il cui successo in terra statunitense è dato a 16.00.

Tabellone maschile

Passando al tabellone maschile, le quote Antepost per il vincente degli US Open 2019 rispecchiano, almeno ai vertici, le posizioni del ranking Atp: al 1° posto troviamo, infatti, l’attuale numero 1 al mondo e campione in carica, Novak Djokovic (2.20), reduce dall’epica finale di Wimbledon vinta contro Federer e capace di aggiudicarsi 4 Slam degli ultimi 5. Mettendo in bacheca il successo numero 4 a New York, dopo quelli del 2018, 2015 e 2011, il serbo salirebbe a 17 Slam in carriera.

A quota 5.00 c’è Rafa Nadal, anch’egli vincitore di 3 US Open (2017, 2013, 2010) e desideroso di portarsi a casa il secondo Slam dell’anno dopo il Roland Garros, mentre a 7.50 troviamo Roger Federer, che nella Grande Mela ha vinto 5 volte di fila, dal 2004 al 2008, e che a 38 anni è ancora capace di associare efficacia e poesia tennistica, come dimostrato a Wimbledon.

I “magnifici 3” hanno lasciato le briciole agli avversari a livello di Slam: negli ultimi 16 anni solo Andy Murray (US Open 2012, Wimbledon 2013 e 2016), Stan Wawrinka (Australian Open 2014, Roland Garros 2015, US Open 2016), Marin Čilić (US Open 2014) e, più indietro, gli argentini Del Potro (US Open 2009) e Gaudio (Roland Garros 2004) e il russo Safin (Australian Open 2005) sono riusciti a inserirsi nel triello.

I primi tennisti alle spalle di Djokovic, Nadal e Federer nelle quote Antepost degli US Open 2019 sono la rivelazione Daniil Medvedev (12.00), Alexander Zverev (16.00), che sta, però, vivendo una stagione piuttosto problematica e deludente, e il Next Gen Stefanos Tsitsipas (25.00), capace di issarsi fino alla semifinale agli ultimi Australian Open. Sempre a quota 25.00 troviamo Nick Kyrgios, Thiem e Marin Čilić, vincitore a New York nel 2014.

A quota 35.00 spunta un nutrito pacchetto di temibili pretendenti alla corona: Wawrinka, Goffin, Khachanov.
Karen Khachanov, Dominic Thiem, Nick Kyrgios e il finalista 2018 Juan Martin Del Potro. 

Queste sono alcune delle quote relative agli US Open 2019: ora non resta che seguire, partita dopo partita, l’ultimo Slam dell’anno e scommettere con Better.

In Evidenza