30/05/2017

Serie A, finita. I promossi e bocciati di Collovati!

News Lottomatica Scommesse

JUVENTUS
Un altro scudetto in bacheca per i bianconeri, il sesto di fila, quello della leggenda! Mai nessuno in Italia c'era riuscito prima d'ora; merito di Allegri che ancora una volta ha saputo guidare, con l'abilità del miglior Vettel, la Ferrari messa a disposizione dalla società! Voto 9,5

ROMA
Secondo posto e accesso diretto alla Champions per i giallorossi, che in un colpo solo si ritrovano senza Spalletti, diretto all'Inter, ma soprattutto senza Totti che, salvo ripensamenti dell'ultim'ora, dovrebbe appendere le scarpette al chiodo e passare dietro a una scrivania. La Juve è di un altro pianeta, ma sono stati troppi i passaggi a vuoto della Roma che, con maggior concentrazione e cattiveria, avrebbe forse potuto tenere il campionato aperto un po' più a lungo. Voto 7,5

NAPOLI
Un gradino sotto alla Roma in classifica, ma un voto in più per la squadra di Sarri, che si appunta sul petto lo scudetto del bel gioco. Orfani di Higuain i partenopei hanno saputo fare di necessità virtù, trovando in Mertens un centravanti capace di segnare più gol del Pipita. Voto 8

ATALANTA
Applausi per Gasp e la sua creatura, capace di centrare uno straordinario quarto posto, davanti a squadre più quotate sulla carta quali Milan, Inter, Lazio e Fiorentina! Da Caldara a Conti, da Spinazzola a Petagna, Gasperini ha trasformato un manipolo di giovani di belle speranze in una squadra capace di affrontare qualunque avversario a viso aperto senza timori reverenziali. Voto 8,5

LAZIO
Partito in sordina e tra i mugugni dei tifosi dopo il rifiuto di Bielsa, Simone Inzaghi ha saputo far ricredere gli scettici dimostrandosi un tecnico in gamba e dalla personalità spiccata. Sotto la sua guida i biancocelesti hanno centrato la qualificazione alla prossima edizione dell'Europa League e raggiunto una finale di Coppa Italia. Voto 7

MILAN
Missione compiuta per Montella che riporta il Diavolo in Europa, a distanza di quattro anni dall'ultima volta, ma non dissipa del tutto i dubbi su una stagione con troppe battute d'arresto, alcune delle quali davvero impreviste. Un organico non certo di primo piano e qualche infortunio di troppo possono costituire delle attenuanti ma, dopo un inizio promettente, era forse lecito attendersi di più. Voto 6,5

INTER
Tre allenatori esonerati, una campagna acquisti discutibile, una società in confusione e uno spogliatoio in subbuglio hanno condannato i nerazzurri a una stagione da dimenticare! Fuori dall'Europa, e con mezza rosa in lista di partenza, ci sarà da rimboccarsi le maniche e lavorare sodo per evitare di vivere un'altra annata come quella appena terminata. Voto 4

FIORENTINA
L’ostinazione dei Della Valle nel voler trattenere Sousa, nonostante la sua volontà di lasciare Firenze, si è trasformata in un boomerang che è finito dritto sul muso a Bernardeschi e compagni. È così che la Viola resta fuori dall'Europa e con la prospettiva, tutt'altro che rassicurante per i tifosi, di dover cedere i propri pezzi pregiati per dare inizio a un nuovo ciclo. Voto 4,5

SAMPDORIA
Salvezza tranquilla e sprazzi di bel gioco per i blucerchiati, che hanno trovato in Giampaolo un'eccellente guida tecnica e nel baby fenomeno Schick una gallina dalle uova d'oro! Voto 6,5

CAGLIARI
Salvezza senza patemi e un Borriello in grande spolvero: scommessa vinta per Giulini! Voto 6

SASSUOLO
Di Francesco saluta con un'altra salvezza conquistata e nuovi talenti messi in vetrina. Adesso comincerà inevitabilmente un nuovo ciclo, ma nessuno potrà mai scordare quello appena concluso. Voto 6

BOLOGNA
Stagione deficitaria per i rossoblù, che riescono a centrare la salvezza più per inferiorità degli avversari che per meriti propri. Voto 5

UDINESE
Salvezza quasi mai in discussione e una lucidata ai gioielli del gruppo; tutto come da copione. Voto 6

CHIEVO VERONA
Gioca bene, si salva con larghissimo anticipo, non delude mai i propri tifosi. Voto 6

CROTONE
Una salvezza che vale come uno scudetto per come è stata rincorsa e infine raggiunta. Complimenti al mister Nicola e ai suoi ragazzi per non aver mai smesso di crederci anche quando il traguardo pareva un miraggio lontano. Voto 9

GENOA
Da Juric a Mandorlini e da Mandorlini a Juric è cambiato poco. I rossoblù hanno vissuto una stagione difficile e rischiato addirittura la retrocessione. Ad maiora! Voto 5

TORINO
Stagione al di sotto delle aspettative per i granata che, con Mihajlovic in panca e Belotti al centro dell'attacco, avrebbero potuto, e forse dovuto, fare meglio. Voto 6

PALERMO
I soliti esoneri a raffica di Zamparini prima, e il passaggio di proprietà poi, uniti alla mediocrità della rosa, sono costati la retrocessione ai siciliani. Voto 3,5

EMPOLI
Una salvezza che pareva in cassaforte è invece sfuggita all'ultima giornata ai toscani, che si sono forse un po' cullati sottovalutando il prepotente ritorno del Crotone. Voto 3

PESCARA
Mai davvero in corsa per una salvezza divenuta lontano miraggio già a metà stagione! Voto 3

In Evidenza