02/07/2020

La Serie A entra nel vivo: ecco cosa ci aspetta da qui ad agosto

La Serie A entra nel vivo: ecco cosa ci aspetta da qui ad agosto

Serie A come la Superbike. No, non è una stravagante svolta regolamentare. Niente terzini in moto per fare su e giù lungo la fascia più velocemente. Ma, così come il campionato motociclistico ha introdotto l’anno scorso la Superpole Race (una gara sprint di 10 giri), così la massima serie entra nel vivo della travagliata stagione 2019/2020.    

Notti magiche… 30 anni dopo

Un mese o poco più di adrenalina e sudore. Un mese caldissimo e non solo perché si finirà di giocare a inizio agosto. Magari, si spera, pure fine agosto per chi è impegnato in Champions League ed Europa League. Doveva essere l’estate di Euro 2020 e Copa América, entrambe spostate al 2021 per l’emergenza coronavirus: è diventata l’estate dei campionati nazionali.           

Dopo il lungo stop per la pandemia, si è, infatti, ripreso a giocare a giugno un po’ ovunque, tranne in Francia, Olanda e Belgio: dalla Bundesliga alla Premier League, dalla Liga spagnola alla nostra Serie A.      

Scudetto, qualificazione all’Europa, zona salvezza: tutto da giocare sotto il solleone. Anzi, per la verità, in molti casi alla luce dei riflettori. Il grosso delle partite si giocherà, infatti, alle 19:30 e alle 21:45. Insomma, a distanza di 30 anni dai Mondiali di Italia ’90, ci aspettano altre notti magiche…      

Lotta scudetto: monologo, duetto o triello?

Analizziamo cosa ci aspetta in questa porzione finale di Serie A da qui ad agosto.         

Partiamo dall’alto. La Juventus, che insegue il 9° scudetto consecutivo (altro record), non sarà infallibile, non è, forse, bella come molti vorrebbero, ma è sempre lì: davanti a tutti e favorita d’obbligo. Pronti via e il +1 sulla 1° inseguitrice, la Lazio, è diventato +4, complice la vittoria degli uomini di Sarri con il Bologna e il passo falso dei biancocelesti contro l’Atalanta. Alla 34° c’è lo scontro diretto Juventus-Lazio che potrebbe chiudere definitivamente i conti.      

Per i bianconeri gli altri principali ostacoli sono il derby interno con il Torino alla 30°, la trasferta con il Milan alla 31° e quella all’Olimpico sponda Roma all’ultima, quando, però, i giochi potrebbero essere già chiusi. Da monitorare anche la trasferta a Genova con il Genoa alla 29°, campo tradizionalmente ostico, anche se il Grifone quest’anno fa fatica.

La novità è che, rispetto agli ultimi anni, a dar fastidio alla Juventus non è il Napoli, bensì la Lazio. Con il ko di Bergamo alla ripresa delle ostilità, si è fermata a 21 la serie di risultati utili consecutivi, ma i biancocelesti, protagonisti fin qui di una stagione eccellente, restano piuttosto insidiosi. Merito anche di un super Immobile, che guida la classifica marcatori. La data clou sarà il 20 luglio, quando la Lazio volerà a Torino per far visita alla Juventus: scontro diretto che dirà molto, forse tutto, in chiave scudetto. Per i ragazzi di Simone Inzaghi, per il resto, un calendario non così proibitivo, con Lazio-Milan alla 30° e Napoli-Lazio all’ultima come appuntamenti più tosti.

A livello di calendario, è l’Inter ad avere il percorso più agevole: per i nerazzurri le insidie maggiori sono rappresentate dalla trasferta all’Olimpico contro la Roma alla 34° (stesso turno di Juventus-Lazio) e dalle sfide interne con Fiorentina (35°) e Napoli (37°). All’ultima c’è una sfiziosa Atalanta-Inter. Il 3-3 interno con la bestia nera Sassuolo ha, tuttavia, spedito la banda Conte a -8 dalla Juventus, riducendo al lumicino le chance scudetto. 

Zona Europa: il campionato delle altre         

Detto di Juventus, Lazio e Inter, la Serie A offre molteplici spunti d’interesse anche in chiave Europa e salvezza.

Saranno verosimilmente Atalanta e Roma a contendersi l’ultimo posto per la qualificazione alla prossima Champions League. I bergamaschi sono al momento in vantaggio, +6 sui capitolini (54 punti contro 48), ma con il calendario più difficile: Napoli (alla 29°) e Inter (38°) in casa; Juventus (32°) e Milan (36°) fuori. La banda Gasperini, però, sa alzare costantemente l’asticella: ancora in corsa in Champions League, nessun traguardo appare impossibile per la Dea.    

I giallorossi, dal canto loro, dopo il grigiore delle ultime 10 giornate prima della sosta forzata, con ben 5 sconfitte a referto, sono ripartiti dal successo 2-1 casalingo contro la Sampdoria grazie a un super Džeko. Serve, però, costanza.          

La perdente di questa contesa se la vedrà con Napoli e Milan per la qualificazione alla prossima Europa League (5° e 6° direttamente ai gironi, la 7° ai preliminari): Napoli in vantaggio, con 42 punti, a -6 dalla zona Champions. Al momento la classifica dice che anche Parma e Verona possono ambire a un posto in Europa. Difficile, ma non impossibile.

Serie B: vade retro

Infine, uno sguardo alla lotta per non finire in Serie B. Brescia, Spal, Lecce sono le 3 indiziate per retrocedere in Serie B.       

Fari puntati, soprattutto, su lombardi ed estensi, ultimi e penultimi rispettivamente con 17 e 18 punti, attacchi piuttosto anemici e un ruolino di marcia alquanto negativo. A preoccupare in casa Lecce, terzultima a 25 punti, è, invece, la difesa: già 60 i gol subiti, che fanno di quella salentina la peggior retroguardia del torneo.     
Come raccontano la classifica e le quote retrocessione Serie A sono, però, anche altre le squadre che devono guardarsi le spalle. In primis il Genoa, che ha 25 punti come il Lecce ma è avanti per una migliore differenza reti. Sarà un inedito derby della Lanterna in zona retrocessione, visto che anche la Sampdoria, quartultima a 26 punti, non naviga in acque calmissime.     

Non può dormire sonni tranquilli neppure l’Udinese (28), mentre Torino e Fiorentina a quota 31 dovrebbero poter godere di un margine di sicurezza. Bisogna, però, evitare passi falsi per non essere risucchiati nella lotta salvezza.  

Un campionato, insomma, tutto da vivere. Su Lottomatica.it trovate tutto le informazioni per prepararvi al meglio al rush finale della Serie A, che entra nel vivo dopo il lockdown: dalle quote Serie A alle diverse tipologie di scommesse per piazzare la vostra giocata sul campionato.