09/06/2022
Better News

È uno degli appuntamenti più attesi dagli appassionati di golf: al Country Club di Brookline, nel Massachusetts, dal 16 al 19 giugno 2022 va in scena lo US Open, uno dei 4 Major. Andiamo allora sul green statunitense per scoprire favoriti e novità del prestigioso torneo.

US Open: storia e format del torneo

L’edizione 2022 dello United States Open Championship è la 122ª della storia. Il romanzo del torneo americano è fatto, dunque, di tante pagine: il debutto risale, infatti, al 1895 sul campo di 9 buche al Newport Country Club di Newport, Rhode Island. La competizione consisteva in un percorso totale di 36 buche (4 giri del campo) e venne giocata in un solo giorno. A spuntarla tra gli 11 partecipanti fu il giovane inglese Horace Rawlins.

Tra le tappe più significative nella lunga storia dello US Open ricordiamo:

  • 1898 – Si gioca la 1ª edizione su 72 buche, come avviene oggi, e la durata fu estesa a due giorni.
  • 1913 – Viene introdotta la fase di qualificazione: i 32 giocatori con il punteggio più basso dopo i primi due turni avanzavano al torneo vero e proprio.
  • 1965 – Debutta l’attuale formato con 18 buche al giorno per 4 giorni.

Il torneo, al quale partecipano 156 giocatori, di cui circa metà provenienti dalle qualificazioni, si disputa sulla distanza di 72 buche, su classici campi della tradizione golfistica americana. Questi sono resi ancora più impegnativi: il tipico punteggio del vincitore dello U.S. Open, è infatti, attorno al par del campo.

Se al termine delle 72 buche ci sono 2 o più giocatori in testa alla classifica a pari colpi, il vincitore è deciso con un playoff sulla distanza di 2 buche (erano 18 fino al 2018).

Favoriti e possibili sorprese per lo US Open 2022

Le quote vincente dello US Open 2022 di golf vedono il campione in carica Jon Rahm come favorito: paga 9.00 un successo in Massachusetts dello spagnolo, attuale numero 2 al mondo. L’anno scorso l’iberico s’impose con un totale di 278 colpi (69 70 72 67, -6) e 2 birdie decisivi nel finale, vincendo il suo primo Major, 4° spagnolo a trionfare in un evento del Grande Slam, il 1° nella storia dello US Open.

Principali avversari, quotati 11.00, sono il vincitore 2011 Rory McIlroy e il campione 2016 Dustin Johnson. Altri nomi già inscritti nell’albo d’oro del prestigioso torneo americano fanno capolino nelle prime file a livello di favoriti: tra questi Brooks Koepka (13.00), Xander Schauffele, Bryson Dechambeau e l’attuale numero 1 del ranking , Scottie Scheffler (15.00).

Assente il tre volte vincitore Tiger Woods, che punta a rientrare al British Open di metà luglio, in chiave scommesse sullo US Open di golf i nomi da monitorare sono, tra gli altri, anche quelli di Cameron Smith (15.00), Collin Morikawa (19.00) e Viktor Hovland (30.00). Da considerare, in fase di pronostico, che si preannuncia una configurazione USGA piuttosto dura sul green dello storico Country Club di Brookline.

Le principali tipologie di scommesse sul golf

Non c’è solo la tipologia Vincente per giocare su questa nobile e appassionante disciplina. Qui su Lottomatica trovi un’ampia proposta per personalizzare la tua puntata sul golf. Ecco 3 suggerimenti in chiave US Open:

  • Hole in one
    Questa scommessa consiste nell’individuare se, nel corso delle giornate di gara, verrà realizzata almeno 1 buca con 1 solo colpo. Gli esiti possibili sono 2: Sì o No.
  • Punteggio golfista
    Bisogna individuare il punteggio realizzato da un golfista. Gli esiti possibili sono 3: da 0 a 1,5; da 2 a 3,5; maggiore o uguale a 4.
  • Vincente tra golfisti
    La scommessa consiste nell’individuare quale fra due golfisti realizza un punteggio migliore. Gli esiti possibili sono tre: 1, X, 2.

Chi vincerà lo US Open di golf 2022? Non resta che aspettare pochi giorni per scoprirlo. Intanto, qui su Lottomatica puoi approfittare delle scommesse Better e dei consigli dei nostri esperti per prepararti al prestigioso torneo americano.