Regole Burraco

Il Burraco è un gioco di carte molto noto che appartiene alla famiglia della pinnacola: usualmente vi si partecipa a coppie, ma (seguendo le regole della partita libera) è possibile giocare anche singolarmente e nella versione a tre.
A prescindere dal numero dei partecipanti, lo scopo del Burraco è di mettere sul tavolo un numero sufficiente di carte per realizzare i Burrachi, che sono composti da 7 carte, realizzabili sia in sequenza (ovvero carte dello stesso seme e con valore scalare) oppure in combinazioni (ovvero carte di seme diverso, ma con stesso valore).

Regolamento Burraco

Conoscere il regolamento del Burraco è importante per poter realizzare la propria strategia di gioco vincente. In particolare, è opportuno ricordare le singole fasi che lo compongono:

Preparazione del gioco del Burraco

Prima di cominciare a giocare, è necessario che i giocatori stabiliscano il ruolo del mazziere. A tale scopo, ogni partecipante estrae una carta dal mazzo e chi estrae quella dal valore più basso assume il ruolo. In caso di due carte dello stesso valore, si passa alla gerarchia del seme: Cuori, Quadri, Fiori, Picche. In caso di parità, si procede con la ri-estrazione delle due carte uguali.

Distribuzione delle carte a Burraco

Il mazziere, dopo aver mescolato le carte, fa dividere il mazzo al giocatore alla sua destra che avrà il compito di dividere la metà del mazzo tagliata in mazzi da 11 carte, prese dal fondo del mazzo, chiamati pozzetti. I pozzetti devono essere posizionati uno sopra l’altro, a forma di croce, per non confonderli.
Il mazziere invece procede alla distribuzione delle carte, distribuendone 11 a ciascun giocatore, una per volta, in senso orario. A questo punto, la metà tagliata del mezzo viene aggiunta sotto le carte rimanenti dalla distribuzione del mazziere.

Svolgimento del gioco del Burraco

Girata la prima carta dall’apice del mazzo, viene posta a terra nell’area scarti. A questo punto è possibile cominciare il gioco.

  • Inizio del turno: ogni turno avviene secondo un preciso schema. Il giocatore pesca una carta dal mazzo, oppure raccoglie tutte le carte dell’area scarto. Solo ora può iniziare a calare le carte sul tavolo di gioco.
  • Calare le carte: le carte possono essere calate secondo combinazioni o sequenze. Le combinazioni sono una serie di carte di valore uguale e seme diverso (5C, 5Q, 5F, 5P). Possono essere formate da massimo 9 carte, compresa la matta. Sono vietate le combinazioni di matte e gruppi di combinazioni uguali, già esistenti. Le sequenze sono scale, quindi combinazioni di carte di valore scalare, ma di ugual seme (4C, 5C, 6C, ecc.). Queste possono essere formate da massimo 13 carte dello stesso seme, arrivando in casi particolari a 14 nell’eventualità in cui sia giocata la matta. L’asso può essere presente una sola volta e può essere aggiunto in basso (1,2,3, 4, ecc.) oppure in altro dopo il K (1, K, Q, J).

Ogni gruppo di carte è composto da minimo 3 elementi: non possono essere calati gruppi di carte di numero inferiore a 3. Inoltre, una volta calata la carta, non può essere più ripresa in mano o spostata di gruppo.
Infatti, le carte calate devono essere posizionate una sotto l’altra e di volta in volta il gruppo nuovo deve essere posizionato alla destra di quello precedente.

Fine turno a Burraco

Scartare indica la fine del turno a Burraco. La singola carta scartata viene posizionata insieme agli scarti. A questo punto, il gioco passa all’avversario.
Qualora l’area scarti sia composta da una sola carta, quella carta non può essere calata in quello stesso turno.

Condizioni per la chiusura del turno a Burraco

Per potersi aggiudicare il turno a Burraco è necessario che si verifichi una delle seguenti condizioni:
1. Aver realizzato almeno un Burraco;
2. L’ultima carta da scartare non può essere una matta;
3. L’ultima carta da scartare non può essere quella pescata dall’area scarti, se questa era l’unica presente.
Qualora nessuno dei giocatori sia in grado di chiudere il turno, colui che prenderà la terzultima carta, decreta automaticamente la fine della partita: egli, avendo a disposizione ancora un turno, può proseguire con il proprio gioco e scartare una carta. Al termine del turno di questo giocatore, la partita è terminata e nessuno riceverà i 100 punti bonus della chiusura.
È inoltre opportuno conoscere i seguenti elementi:

Pozzetto nel Burraco: come funziona

Per prendere il pozzetto si devono terminare le carte in mano. Il pozzetto può essere preso al volo, ovvero terminando le carte e senza scarto, oppure con scarto, quando per terminare le carte è necessario scartare. A questo punto si prenderà il pozzetto nel turno successivo.

Burraco sporco e Burraco pulito: le differenze

I burrachi composti da una matta sono chiamati sporchi, quelli che invece non contengono matte sono chiamati puliti. Ovviamente la principale differenza tra burraco sporco e burraco pulito è nel punteggio: quello pulito vale di più. Quando un burraco è pulito, si girano di 90° le ultime due carte in basso, se invece è sporco verrà girata solo l’ultima.

Carte da burraco

Le carte usate per il gioco del Burraco sono le carte francesi (52 carte + 2 Jolly), di cui ne vengono usati due mazzi, per un totale di 108, di cui 4 Jolly.

Punteggio Burraco

La tabella di seguito permette di calcolare il punteggio del Burraco in base al valore delle carte.


Carte
Valore carta a Burraco

Asso

15 punti

K

10 punti

Q

10 punti

J

10 punti

10

10 punti

9

10 punti

8

10 punti

7

5 punti

6

5 punti

5

5 punti

4

5 punti

3

5 punti

2

20 punti

Jolly

30 punti

A termine della partita di Burraco vengono contati i punti partita che vanno a sommarsi a quelli della partita precedente, secondo i valori che seguono:

  • Onori: punti bonus ottenuti dal numero di burrachi realizzati.
  • 100 per burraco sporco
  • 200 per burraco pulito
  • 100 per chiusura della smazzata
  • Punti positivi: è la somma dei punti totalizzati dalle carte calate, secondo i rispettivi valori.
  • 5 punti: 3, 4, 5, 6, 7
  • 10 punti: 8, 9, 10, J, Q, K
  • 15 punti: asso
  • 20 punti: 2
  • 30 punti: Jolly
  • Punti negativi: i punti negativi vengono ottenuti sommando i valori delle carte rimaste in mano. Inoltre, nel caso un giocatore non avesse preso il pozzetto, deve sottrarre 100 punti al proprio totale punteggi.

I Match Point nel Burraco

I punti Match Pointsi calcolano tramite la differenza dei punteggi dei giocatori. Tale differenza assumerà un segno positivo per il vincitore e un valore negativo per lo sconfitto.
Ad esempio:

  • Giocatore A: 3.000 punti
  • Giocatore B: 2.700 punti

La differenza (3.000-2.700) è di 300 punti.
Quindi:

  • Giocatore A: +300 Match Point
  • Giocatore B: -300 Match Point

I Victory Point nel Burraco

I Victory Point vengono calcolati per dare un punteggio immediato ad una partita e servono per calcolare le classifiche dei turni nei tornei.

  • MP = VP
  • 0>50 = 10/10
  • 55>150 = 11/9
  • 155>250 = 12/8
  • 255>350 = 13/7
  • 355>500 = 14/6
  • 505>650 = 15/5
  • 655>800 = 16/4
  • 805>1000 = 17/3
  • 1005>1250 = 18/2
  • 1255>1500 = 19/1
  • >1500 = 20/0

Quindi, come da esempio precedente: +300 Match Point risulterà:

  • Giocatore A: 13 VP Giocatore B: 7 VP

BURRACO IN 2

Il Burraco in 2 segue le regole appena descritte. La differenza del gioco a due o a coppie è nella strategia da adottare: in questo secondo caso, il giocatore si trova da solo e deve contare unicamente sulle proprie carte. In assenza di un compagno, la strategia da adottare può anche essere quella di tenere in mano i gruppi di carte, in modo da svantaggiare l’avversario nella scelta della carta da scartare.

BURRACO IN 3

Le regole del Burraco in 3 presentano delle variazioni, principalmente nella creazione dei pozzetti e nel calcolo dei punti.
Sono, infatti, realizzati due pozzetti: uno da 11 e l’altro da 18 carte. Chi finisce per primo le carte in mano, può per primo accedere al pozzetto e si aggiudica quello composto da 18 carte. Mentre gli altri due partecipanti diventano automaticamente una coppia. Quello dei due che termina per primo le carte in mano, prende le 11 carte del pozzetto; l’altro rimane con le carte di inizio partita.
Nel conteggio dei punti, il singolo ottiene tutti i punti totalizzati, mentre la coppia deve dividersi il punteggio totalizzato a metà.

Quando uno dei tre giocatori totalizza 1.000 punti, possono essere cambiati i ruoli e le coppie: vengono infatti creati 3 pozzetti da 11 carte e non si creeranno più coppie, finché il primo che totalizza 1.505 punti decreta il termine della partita.

BURRACO IN 4

Il Burraco in 4 segue le regole del burraco di cui si è parlato sopra. Le uniche differenze riguardano il conteggio dei punti, che ovviamente saranno calcolati per coppia e non per giocatore, e la strategia da adottare. Avendo un compagno con cui condividere le carte da calare è infatti consigliabile cercare di calare quanto prima i gruppi di carte posseduti, per dare la possibilità all’altro di contribuire con il gioco che ha in mano. Inoltre, calare le carte e non tenerle in mano, permette di creare una sintonia di gioco con il proprio compagno.
I pozzetti rimangono due da 11 carte, ciascuno per coppia: chi della coppia finirà prima le carte in mano, otterrà il pozzetto.

BURRACO IN 5

Il Burraco in 5 invece, unisce le regole del gioco a tre e del burraco classico. Ecco le varianti:

  • Carte: si utilizzano 3 mazzi di carte francesi per un totale di 162 carte.
  • Pozzetti: si realizzano 3 pozzetti uno da 18 e gli altri due da 11 carte. Chi per primo finirà le 11 carte iniziali prenderà il pozzetto da 18, gli altri si accoppieranno a due a due, in formazione alternata di posto, rispetto al giocatore che ha ottenuto il pozzetto da 18.
  • Punti: il conteggio dei punti avverrà ovviamente secondo le regole del gioco a tre. il singolo terrà i punti totalizzati da solo per sé. Le coppie saranno costrette a dividere il totale.

La fine del gioco viene decretata al raggiungimento dei 1.000 punti. Al termine della partita i giocatori potranno decidere se:

  • Proseguire con l’ultima mano per decretare il vincitore, senza tenere conto dei punti delle partite precedenti, giocando tutti singolarmente. In questo caso, verranno creati 5 pozzetti da 11 carte.
  • Terminare così i giochi e stabilire il vincitore in base al totale dei punti delle partite precedenti.

BURRACO IN 6

Nel Burraco in 6, si utilizzano 3 mazzi di carte francesi e il gioco si divide a coppie. I pozzetti, invece di due, saranno tre. Il resto delle regole corrisponde a quelle del gioco tradizionale, ma le strategie saranno comunque più complesse e intriganti. Infatti, nonostante l’utilizzo di tre mazzi, le carte tenderanno ad esaurirsi velocemente e la possibilità di bloccare il gioco agli altri giocatori è più elevato.

La matta e le pinelle nel Burraco

La matta è una carta sostitutiva che può essere usata in caso di necessità all’interno di un grappo di carte calate: queste corrispondono ai 4 Jolly e a tutti i 2 (8 carte), presenti nel mazzo, chiamate pinelle, che assumono lo stesso valore della carta sostituita. La matta può essere spostata sempre nello stesso gruppo di carte quando:

  • La matta è libera: ovvero è in basso o in alto e può essere spostata dall’altro capo del gruppo.
  • Viene sostituita dalla carta che rappresentava.

Non può essere spostata se non è libera, ovvero quando si trova all’interno del gruppo (ad esempio, 3C, Jolly, 5C). Inoltre, in una stessa calata, non possono essere presenti due matte, a meno che una delle due non sia una pinella e svolga la funzione non di matta, ma di due all’interno della scala. In questo caso deve avere il seme del gruppo in cui si trova (esempio: 1C,2C,3C).
Vuoi maggiori informazioni? Puoi consultare la sezione dedicata alle domande frequenti relative al gioco tradizionale del Burraco.

Giocare a Burraco su Lottomatica.it

Se vuoi scoprire come giocare online su questo sito, puoi consultare la sezione dedicata alle regole del Burraco di Lottomatica; mentre, interagendo con la seguente card, puoi provare immediatamente il gioco del Burraco.

Giochi di carte