Secondo le regole tradizionali, per giocare a scopa sono necessarie 40 carte da gioco italiane tradizionali, divise in 4 semi (denari, bastoni, spade e coppe). Il gioco della Scopa permette la partecipazione dai 2 ai 3 giocatori oppure, in alternativa, due squadre composte da 2 o 3 giocatori.
Il gioco della Scopa prende il nome dall’atto principale che caratterizza questo celebre gioco di carte: l’arte di “spazzare” via le carte, al momento della vittoria.

Regolamento Scopa

Il regolamento della Scopa individua nel mazziere il partecipante che, distribuendo 3 carte a ogni giocatore e mettendone altre 4 scoperte sul tavolo, dà avvio al gioco. Chi è alla destra del mazziere fa la prima mossa. L’obiettivo principale del gioco è “spazzare via ” le carte presenti sul tavolo da gioco.
Ogni giocatore deve rispettare alcune regole fondamentali, ovvero egli può:

  • Prendere tra le carte in tavola, una carta che ha lo stesso valore di quella che sta giocando;
  • Può pescare più carte da quelle che sono in tavola, solo se la loro somma è pari al valore della carta che sta giocando;
  • Lasciare la carta che ha deciso di giocare sul tavolo se non trova alcuna combinazione.

Se il giocatore si trova a dover scegliere tra più combinazioni, è obbligato a preferire quella che associa la sua carta giocata a quella sul tavolo con lo stesso valore.
Ad esempio, se il giocatore intende giocare un fante e sul tavolo vi sono diverse carte tra cui un fante, dovrà prendere quella. Se, invece, vuole giocare un fante (che vale 8) e sul tavolo sono presenti un 5, un 2 e un asso (che vale 1), potrà prenderli tutti e 3.
Se in un determinato turno di gioco, un giocatore riesce a raccogliere tutte le carte presenti sul tavolo da gioco, realizza una Scopa. Qualora questa venga realizzata, però, all’ultimo turno di gioco non dà diritto ad alcun punto.

Carte Scopa: valori e distribuzione

Le carte utilizzate per giocare a Scopa valgono nominalmente (cioè il 2 vale 2) dal 2 al 7, mentre l’Asso vale 1. Le figure permettono di assumere un punteggio differente: il Fante vale 8, il Cavallo vale 9, il Re vale 10.

Punteggio Scopa

Lo scopo del gioco della Scopa è raggiungere 11 punti totali. Il calcolo del punteggio a Scopa, totalizzato da ogni giocatore, viene fatto al termine dell’ultimo turno nel seguente modo:


Punteggi della Scopa
Valore

Scopa

Ogni scopa vale 1 punto

Settebello

Chi ottiene il 7 di denari ha diritto a 1 punto

Denari

6 o più carte di denari garantiscono 1 punto

Carte

Chi si aggiudica 21 o più carte ottiene 1 punto

Primiera

La primiera vale 1 punto

Come si calcola la Primiera

Per conteggiare la Primiera è necessario sommare il valore delle migliori 4 carte (una per ogni seme) associando ad ognuna questo schema:


Carte
Valore per il conteggio della Primiera

7

21 punti

6

18 punti

Asso

16 punti

5

15 punti

4

14 punti

3

13 punti

2

12 punti

Fante

10 punti

Cavallo

10 punti

Re

10 punti

Come giocare a scopa in 3

Nella Scopa in 3 ogni giocatore gioca singolarmente: gli vengono distribuite 3 carte e, in base a queste, realizza la propria strategia di gioco in base alle 4 carte scoperte sul tavolo da gioco.

Come giocare a scopa in 4

I partecipanti della Scopa in 4 sono disposti a coppie. L’elemento differenziante rispetto alla Scopa classica è il divieto assoluto per i giocatori di parlare tra loro. Sono permessi, tuttavia, segni o codici segreti che i giocatori della stessa squadra possono utilizzare per comunicare tra loro.
Vuoi maggiori informazioni? Puoi consultare la sezione dedicata alle domande frequenti relative al gioco tradizionale della Scopa.

Giocare a Scopa su Lottomatica.it

Se vuoi scoprire come giocare online su questo sito, puoi consultare la sezione dedicata alle regole della Scopa di Lottomatica; mentre, interagendo con la seguente card, puoi provare immediatamente il gioco della Scopa.

Giochi di carte